GrouponMag TORINO

Quattro buoni motivi per visitare il Museo del Cinema di Torino almeno una volta

Museo del Cinema di Torino: quattro buoni motivi per visitarlo

Non siete appassionati di cinema ma vi piacciono i musei particolari? Siete grandi appassionati della settima arte e sognate di ritrovarvi immersi in un’atmosfera da pellicola? In entrambi i casi, se fate un salto a Torino o se vivete in città non potete perdervi assolutamente il Museo Nazionale del cinema.

La prima volta che ho visitato il Museo del Cinema non abitavo ancora a Torino, ero solo una turista. Una turista, che, per forza di cose, doveva vedere tutto, assaggiare tutto, fare tutto quello che la città aveva da offrire. Il Museo del Cinema – che è dentro la Mole, roba da non credere che sia davvero cava, all’interno, quell’affare lì – rientrava in questo tour di primo approccio con la città. Sono impazzita, come una bambina, perché l’idea di raccontare la storia di questo mezzo di comunicazione attraverso la sua evoluzione, gli effetti speciali, le mostre fotografiche e  la ricostruzione di location bizzarre è veramente bella. Dopo quella prima volta, in cui sono rimasta letteralmente incantata, sono stata parecchie volte dentro la Mole. Ecco perché dovreste farlo anche voi in quattro motivi:

1. Per rompere la tradizione e guardare Torino dall’alto: come per ogni monumento famoso che si rispetti, si dice che non si debba salire in cima alla Mole con l’ascensore panoramico se non si è ancora laureati. In pratica porta malissimo, pena la bocciatura in tutti gli esami. Vi assicuro che la superstizione può attendere e, anche se non potete fregiarvi del titolo di Dottore, potrete senz’altro salire lassù, in cima al simbolo di Torino, e guardare la città dall’alto. Nei giorni di festa c’è sempre un po’ di coda per entrare, ma se abbinate alla visita al museo anche la “gita” sull’ascensore panoramico non ve ne pentirete. L’ascensore in questione è completamente trasparente ma le vertigini che proverete saranno un vago ricordo quando sarete in cima. Da lassù si gode una vista incredibile!

museo del cinema vista panoramica

2. Per fare la foto seduti sul finto water del finto set cinematografico: la ricostruzione creativa dei set cinematografici è deliziosa. Vi verrà voglia di fotografare tutto e di essere protagonisti di ogni foto. Il momento topico lo toccherete seduti sui seggiolini-water di uno di questi bellissimi spazi. Non potrete resistere: dovrete sedervi (e farvi immortalare).

3. Per fare un tuffo nel passato: la parte iniziale è un tuffo nel passato. Toccherete con mano le lanterne magiche, entrerete nel mondo dei fratelli Lumiére, scoprirete cosa si intendeva una volta per cinema hot e curioserete tra le vecchie pellicole. Non dimenticate di scattare milioni di foto alle locandine originali dei film cult, di entrare sul set di Quarto Potere per sentirvi protagonisti, e di fare una capatina nella tana dei Looney Tunes.

museo cinema torino

4. Per provare le poltrone più comode dell’universo: nella sala principale, quella in cui il mostro di Cabiria troneggia fiero, vedrete due schermi e delle poltrone. Ora, quelle poltrone sono la cosa più comoda e rilassante del mondo: con l’audio incorporato nello schienale, reclinate al punto giusto, affascinanti nel loro essere isolate da tutto il resto anche se posizionate al centro della sala. Sullo schermo passano dei video a tema, con spezzoni di film celebri che seguono un filo narrativo: godeteveli tutti, nella vostra poltrona relax.

Museo Nazionale del Cinema di Torino

Via Montebello, 20, Torino

Telefono: 011 813 8511

Website: www.museocinema.it

Giovanna Gallo
Scritto da Giovanna Gallo