19 Euro invece di 45 per una visita a San Lorenzo Maggiore con brindisi, ingresso, visita guidata e incontro con i personaggi storici del luogo. Un viaggio nel tempo!

Valore Sconto Risparmi
€ 45 58% € 26
Regala
33 acquistati

In sintesi

  • Coupon del valore di 45 Euro a soli 19 Euro al Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore con Exit Communication
  • Valido per una visita che include ingresso al complesso, brindisi, visita guidata, visita teatralizzata e incontro con personaggi storici del luogo
  • Sarai accompagnato da attori vestiti con abiti dell'epoca che ricreeranno alcune scene ispirate all'epoca dei Borboni
  • Un entusiasimante viaggio nella storia per scoprire i segreti di San Lorenzo Maggiore


Condizioni

  • Coupon valido tutti i sabati e le domeniche di dicembre 2010
  • Valido anche l'8 dicembre 2010
  • Max un coupon a persona
  • Prenotazione richiesta al numero 081.269092


C'era una volta un luogo magico immerso in uno scenario di incomparabile bellezza. Al suo interno stanze affrescate, spazi incantanti e l'ombra dei personaggi storici che lo hanno popolato di magnifiche leggende. Una favola? No, tutto questo è il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, un antico convento che potrai visitare grazie a Exit Communication e Groupon.

L'offerta: un tuffo nella storia tra spazi affrescati e magnifiche leggende

Sei pronto a immergerti in un mondo di emozioni dimenticate in cui potrai rivivere le storie, le avventure e le leggende dell'epoca dei Borboni? Il tuo coupon è valido per una visita tetralizzata a San Lorenzo Maggiore che include l'ingresso al complesso, un brindisi, una visita guidata, una visita teatralizzata e un incontro con i personaggi storici del luogo.

Inizierai con un brindisi e poi partirai alla scoperta dei segreti dell'antico convento. Durante la visita teatralizzata, sarai accompagnato da attori vestiti con abiti dell'epoca che ricreeranno alcune scene ispirate all'epoca dei Borboni.

Il complesso archeologico di San Lorenzo Maggiore si sviluppa su un'area che, un tempo, rappresentava il centro della parte commerciale della città antica, l'agorà greca. La Basilica, la cui costruzione è stata iniziata da Carlo d'Angiò nel 1266, è la più importante chiesa gotica di Napoli e il più antico convento dei Francescani.

Un autentico viaggio nella storia in cui poter rivivere gli usi, i costumi e la tradizione della storia del settecento per meglio capire la città di Napoli, ma anche e soprattutto comprendere il nostro presente, che è sempre il frutto di ciò che siamo stati. Prenota il tuo tuffo nel passato al numero 081.269092. Ti ricordiamo che potrai effettuare la visita tutti i sabati e le domeniche di dicembre.

Un po' di storia. Chi erano i Borboni

I Borbone di Napoli iniziano con Carlo, figlio di Filippo V di Spagna. Dapprima fu duca di Parma (1731-35), poi re di Napoli e di Sicilia (1735-59). Lasciò il Regno al figlio Ferdinando IV per diventare re Carlo III di Spagna. A Ferdinando IV (poi Ferdinando I delle Due Sicilie) succedettero Francesco I, Ferdinando II, Francesco II. I Borboni sono originari della vallata del fiume Allier, Francia centrale, dove si trova tuttora l'antica sorgente delle Aquae Borbonis, già nota ai Romani. Qui nel IX secolo dimorava nel castello di Bourbon una famiglia di piccola nobiltà, vassalli della Corona. Con una lunga politica di matrimoni, di guerre e di alleanze, nell'arco di alcuni secoli ottennero i troni di Spagna, Francia e Italia Meridionale. Il primo a iniziare la dinastia dei re, nel 1589, Enrico IV di Francia.
I Savoia, altra antica dinastia francese, ottennero il titolo regale 136 anni dopo, con Vittorio Amedeo II (1675-1730) in seguito al trattato dell'Aia del 1720. I Borboni contesero per due secoli agli Asburgo la supremazia sull'Europa.
In Francia e poi in Italia, i Borboni seppero indurre importanti sviluppi economici, artistici e culturali che si diffusero in tutta l'Europa (basti pensare all'Illuminismo). Per la loro ideologia assolutistica si guadagnarono l'ostilità del ceto borghese, che reclamava fette di potere sempre più consistenti. Inoltre, a differenza degli Asburgo, ognuno dei vari Borbone che si succedettero sul trono di Spagna, del Regno delle due Sicilie e di Parma, regnò come se fosse di una diversa dinastia, senza badare troppo ai legami con gli altri rami del casato.


Ilportaledelsud.org
Altre deal della stessa categoria
Altri deal nella stessa città
Altri deal in Italia
Altri deal in altre categorie