GrouponMag VENEZIA

La gondola veneziana, tutte le curiosità sulla barca più famosa di Venezia

Scritto da | 9.3.2014 |

La gondola veneziana, tutte le curiosità sulla barca più famosa di VeneziaLa gondola* è il simbolo di Venezia, è stata il mezzo di trasporto privilegiato della nobiltà ai tempi della Serenissima e le sue forme sono cambiate nel corso dei secoli come a una donna può accadere di cambiare taglia. Ma invece di soffermarci sulla sua lunga storia, scopriamo insieme qualche piccola curiosità che la riguarda.

Ad esempio, sapete da quanti pezzi è formata una gondola? 280. E ciascuna di queste parti è realizzata con legnami differenti tanto che in un’imbarcazione si contano ben 8 tipi di legname diversi. Caratteristica della gondola è anche la sua prua che ha una forma a pettine, ma non per caso.

I sei denti rivolti in avanti infatti rappresentano i sei sestrieri di Venezia: il dente rivolto all’indietro la Giudecca e il cappello del Doge, l’archetto sopra il dente più alto del pettine il ponte di Rialto e la “S” che dal punto più alto della prua arriva fino a quello più basso il Canal Grande. Le imbarcazioni più recenti hanno anche tre rifiniture che rappresentano le isole di Murano, Burano e Torcello.

gondoliereChe siate turisti, veneziani, innamorati folli, semplici curiosi o amanti del genere, il vero protagonista quando decidete di fare un giro per la città in gondola è lui: il gondoliere. Abilità. Destrezza, esperienza e la conoscenza di ogni angolo di acqua della città li rendono i custodi dei più grandi segreti di Venezia da sempre. Invece  di chiedere loro di vedere le solite mete turistiche, troppo turistiche, lasciatevi guidare dal loro remo: scoprirete luoghi magici, in cui nessuna guida vi porterebbe mai, e che neanche i veri veneziani a volte conoscono.

Se siete fortunati avrete anche l’onore di sentir cantare una tipica canzone da gondoliere, si spera senza stonature. Tutto dipenderà da quale gondoliere vi accompagnerà alla scoperta della città. Dalla Tabèa de volta, vedrete chi è libero (colore verde) e chi invece è assente e magari di chi è libero ne conoscerete anche il soprannome. Qualche nome che vi potrà capitare di sentire? Dentin, per un gondoliere che si dice che abbia oltre 100 denti in bocca, Cerin, una persona grande e grossa ma con la testa arrossata e decisamente piccola, Pan Duro, un tirchio, Basato frito, nome nato dal suo piatto preferito e Muscoeti, un gondoliere mingherlino, ma con i muscoli delle braccia bene in evidenza.

Scontata, troppo romantica, troppo turistica, di dubbio gusto o semplicemente tradizionale: la gondola resterà sempre e comunque un intramontabile simbolo di Venezia. E se vi lascerete cullare dalle onde e dal remo del gondoliere farete anche attività fisica low cost... o quasi!

Maggiori informazioni

* Il sito ufficiale della gondola veneziana

{}