Nessuna nuova notifica

Fino a 18 confezioni di Vitality Energy Gum

Vitality Energy Gum

Solo per poco tempo!
Fino a 63% di sconto
€ 13,58
€ 6,89
49% Sconto

In sintesi

Integratore alimentare, sotto forma di chewing gum, ideale per sostenere l’organismo in caso di stanchezza ed affaticamento

Dettagli prodotto

Vitality Energy Gum

  • Integratore alimentare, sotto forma di chewing gum
  • A base di: Eleuterocco, Caffeina, Taurina e Vitamine del gruppo B (B1, B2, B6) utili per sostenere l’organismo in caso di stanchezza ed affaticamento
  • Gusto menta fresca
  • Scadenza: settembre 2021
  • Contiene una fonte di fenilalanina
  • Contiene caffeina: 40 mg per dose massima giornaliera
  • Ogni confezione contiene 1 blister astucciato da 9 chewing gum da 2,4 g caduna
  • Conservare in luogo fresco ed asciutto

Modalità d’uso

Si consigliano 2 chewing gum al giorno, lontano dai pasti.

Avvertenze

Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Un consumo eccessivo può avere effetti lassativi.

Composizione per unità di soministrazione (1 chewing gum)

  • Eleuterococcus senticosus e.s. 30 mg
  • Caffeina 20 mg
  • Taurina 10 mg
  • Vitamina B2 0,21 mg 15%
  • Vitamina B5 0,895 mg 15%
  • Vitamina B6 0,205 mg 15%

Eleuterocco

  • I componenti principali dell’Eleuterococco sono i glucosidi ed in particolare l’Eleuteroside A (glucoside del beta-sitosterolo), Eleuteroside B (glucoside cumarinico dell’isofrassidina) ed Eleuteroside E (eteroside del siringasterolo), sono presenti inoltre polisaccaridi ad elevato peso molecolare e composti fenolici (cumarine, lignani, acidi fenilpropanici)
  • Viene definita una pianta adattogena in quanto in grado di esercitare un’azione aspecifica sui processi fisiologici con il risultato di innalzare la resistenza fisica contro gli stress ambientali e l’efficienza generale in situazioni di carico, in modo da meglio poter adattare l’organismo a condizioni di carico straordinario
  • Una sostanza adattogena deve pertanto dimostrare un’azione aspecifica (aumento delle difese nei confronti di agenti estranei di tipo fisiologico, chimico, biologico), deve agire in senso normalizzante, essere innocua e non alterare le normali funzioni fisiologiche
  • L’azione adattogena si traduce quindi in un rafforzamento o prolungamento dell’adattamento fisiologico, con lo scopo di proteggere le riserve di energia e di accelerare la biosintesi delle proteine e degli acidi nucleici
  • Il compito di un adattogeno è perciò di ridurre la reazione da stress nella fase di allarme, ed evitare o ritardare la fase di esaurimento
  • L’attività antistress dell’Eleuterococco è stata dimostrata tramite sperimentazioni su animali e nell’uso clinico, con risultati soddisfacenti di miglioramento dell’efficienza fisica. In particolare nell’uomo l’estratto stabilizza i livelli di glucosio nel sangue durante l’esercizio fisico e rende l’organismo più resistente allo sforzo
  • La pianta migliora inoltre la risposta del sistema immunitario specifico, innalzando i livelli di linfociti T e delle cellule natural-killer, stimolando la produzione di interferone e la risposta anticorpale
  • Risulta utile pertanto nelle situazioni di stress, sia fisico che psichico, nella ridotta capacità di apprendimento e di concentrazione, nella convalescenza e per migliorare le prestazioni atletiche
  • Se ne ricorda infine l’uso nella profilassi dell’influenza e nelle turbe della senescenza, in particolare nelle persone che presentano facilità alle malattie da raffreddamento, all’influenza e ad altre malattie infettive

Taurina

  • Ha due ruoli fisiologici ben documentati: per molti animali la taurina è tra i principali osmoliti intracellulari ed è quindi un contributo importante alla regolazione del volume cellulare
  • È coniugata attraverso il suo gruppo ammino-terminale agli acidi biliari acido chenodesossicolico e acido colico per formare il sale biliare taurochenodesossicolato di sodio e taurocolato di sodio (vedi bile)
  • Il basso pKa (1.5) del gruppo sulfonico della taurina assicura che quella parte di molecola sia caricata negativamente nei range di pH che si trovano normalmente nel tratto intestinale e ciò migliora le proprietà surfatanti del coniugato dell’acido colico
  • È anche implicata in un grande numero di vari fenomeni fisiologici inclusa l’inibizione della neurotrasmissione, il potenziamento a lungo termine dello striato/ippocampo, la stabilizzazione di membrana, l’inibizione feedback dei burst respiratori di neutrofili/macrofagi, e l’omeostasi del calcio
  • Migliora il trasporto del glucosio e di certi aminoacidi
  • Ha proprietà anticataboliche, antiossidanti, anabolizzanti, aumenta il volume cellulare
  • È uno tra i più abbondanti aminoacidi liberi presenti nel cervello e nel cuore

Caffeina

  • Ottimo tonico antiastenico
  • Attraverso interazione diretta sul sistema nervoso centrale sostiene infatti l’organismo dall’affaticamento psicofisico
  • La caffeina è un alcaloide che una volta ingerito, dopo essere stato assorbito dallo stomaco e dall’intestino, giunge nel sangue (il massimo livello ematico si raggiunge dopo circa un’ora dall’ingestione) e determina alcuni effetti sull’organismo
  • È ben noto l’effetto stimolante della caffeina sul sistema nervoso centrale, ma vi sono anche altri effetti fisiologici. Si ha anzitutto un aumento della pressione arteriosa e del numero delle pulsazioni cardiache; in secondo luogo la caffeina determina un aumento della secrezione acida dello stomaco ed una mobilizzazione dei depositi di grassi. Questi effetti fisiologici possono persistere da qualche ora fino ad un massimo di 12 ore, ma ciò dipende in gran parte dalla tolleranza individuale che viene acquisita con l’assunzione giornaliera di dosi di caffeina
  • La mobilizzazione dei depositi di grassi (i quali costituiscono, dopo il glicogeno, il principale carburante per il lavoro muscolare), fa sì che nell’esercizio fisico protratto i muscoli si trovino a poter utilizzare anche i grassi, oltre il glicogeno: ciò consente, com’è comprensibile, di potere prolungare ulteriormente lo sforzo fisico
  • A livello della muscolatura dello scheletro la caffeina potenzia la capacità di contrazione muscolare, riduce la stanchezza, migliora il coordinamento dei movimenti e il rendimento sportivo
  • Per questa sua azione tonica sulla muscolatura la caffeina è indicata per gli sportivi, anche perché capace di alleviare la stanchezza, specialmente negli sport di lunga durata, quando maggiormente la fatica si impadronisce del fisico ed i movimenti tendono a farsi pesanti
  • A livello del sistema nervoso simpatico stimola i nervi vasomotori e dunque facilita la digestione, in quanto agisce sulle pareti dello stomaco, favorendo la secrezione dei succhi gastrici, avviando e migliorando il processo digestivo
  • Nel fegato attiva la produzione della bile e la contrazione della cistifellea. Nell’intestino coadiuva i movimenti, migliorandone le funzioni
  • Altri effetti positivi si riflettono sui reni, dove si ottiene la dilatazione delle arterie renali ed il conseguente potenziamento della diuresi
  • Sulle ghiandole endocrine stimola la secrezione delle surrenali (corteccia/cortisone, ecc.; midollare/adrenalina), ed infine stimola la funzione tiroidea ed il metabolismo
  • Vitamine del gruppo B (B2, B5, B6)
  • La Vitamina B2 è un indispensabile regolatore del metabolismo e, insieme all’enzima glutatione reduttasi, contribuisce a mantenere stabili i livelli di glutatione, promuovendone quindi le proprietà antiossidanti. La Vitamina B2 oltre ad agire contro i radicali liberi, svolge un ruolo chiave nell’apporto di ossigeno alle cellule in cui avvengono i processi di trasformazione delle sostanze nutritive in energia e nell’inibizione delle tossine prodotte nel corso di tali processi
  • La Vitamina B5 o acido Pantotenico è una vitamina del complesso B (Vitamina B5) e svolge importanti funzioni nell’organismo, in quanto stimola la secrezione degli ormoni delle ghiandole surrenali ed interviene nella produzione di energia. La sua funzione principale è quella di partecipare alla costituzione di 2 coenzimi fondamentali per il metabolismo, chiamati coenzima-A e Acyl Carrier Protein (ACP). Il coenzima A partecipa al catabolismo dei glucidi, dei lipidi e di alcuni aminoacidi. L’ACP partecipa alla sintesi di acidi grassi e colesterolo
  • La Vitamina B6 svolge un’importante funzione nella proliferazione cellulare e nella produzione dei globuli rossi e dei neutrofili e, attraverso l’azione prodotta su vari minerali e neurotrasmettitori del cervello, regola il sistema nervoso. E’ utile nella sindrome premestruale, nelle sindromi dolorifiche di origine reumatica e nell’attivazione del sistema immunitario essendo coinvolta nella produzione di anticorpi

Il prodotto non è soggetto a diritto di recesso

Condizioni

Spedizione: €2.99 (non inclusi). Consegna prevista entro 10 giorni lavorativi dall'acquisto (da lunedì a venerdì).
Il tuo ordine: al momento dell'acquisto verrà richiesto di inserire un indirizzo di consegna. L'indirizzo di consegna non può essere modificato successivamente all'ordine.
Prezzo originale: verificato il 15.10.2019 (info)
Ulteriori informazioni: prodotto venduto da Groupon Goods Global GmbH. Consulta le condizioni generali e le condizioni sul reso di Groupon Goods Global GmbH. Per maggior informazioni leggi le FAQ.

Prodotto non rendibile o rimborsabile, se non in caso di difetti.

Acquistando questo deal, guadagnerai punti che possono essere spesi per ottenere sconti e vantaggi. Per ogni 5000 punti guadagnati puoi ottenere uno sconto di 5€ sul tuo prossimo acquisto.