Bologna è una delle città storiche più belle d'Italia: il suo centro storico è un teatro a cielo aperto, una scenografia continua ed estesissima fatta di lunghi portici, torri, chiese e piazze. Un'area urbana molto vasta ha da sempre caratterizzato Bologna, dividendosi in varie zone e formando quartieri ricchi di locali e tradizioni; altrettanto caratteristico è anche l'hinterland, con i suoi colli e la campagna padana. Queste caratteristiche sociali e naturali si sono miscelate, creando una situazione ottimale per dare il via ad una tradizione culinaria di tutto rispetto: qui hanno visto la luce alcuni fra i piatti italiani più famosi al mondo. Altrettanto caratteristica è la particolare evoluzione della ristorazione bolognese che, a partire dal medioevo, ha visto la nascita delle famosissime osterie, oggi riconvertite in ristoranti e trattorie molto trendy e alla moda.

Nuove osterie e ristoranti di Bologna

La vecchia tradizione delle osterie bolognesi nasceva con l'intento di dare riparo a mercanti, operai e viandanti offrendo un posto in cui sedere e consumare il proprio pasto, acquistando del vino locale. Questa concezione dei locali col tempo si è evoluta acquistando il carattere della trattoria, ovvero luoghi in cui assaggiare ciò che l'oste propone, che di solito combacia con la tradizione locale. Le famose osterie di Bologna oggi sono state riqualificate come locande e ristoranti che tengono ben alto il vessillo della territorialità e della tradizione.

I piatti delle osterie e dei ristoranti

Quanto ai menu dei ristoranti Bologna propone innanzitutto i classici riferimenti alla cucina emiliana e cittadina: accompagnate da una bottiglia di Lambrusco si potranno assaggiare le paste all'uovo, fra cui le lasagne e le tagliatelle, le paste ripiene (tortellini e cappelletti!) con condimenti famosissimi come il ragù alla bolognese. Altrettanto appetitosi sono i passatelli, le cotolette alla bolognese, il Giambonetto e la famosissima mortadella che è anche conosciuta come "la Bologna". Si tratta di ricette tramandate da generazioni che i cuochi di Bologna amano riproporre fedelmente, puntando sulla qualità degli ingredienti. I prodotti dell'agricoltura e dell'allevamento sono entrati nella gastronomia bolognese, creando una tradizione famosa in tutto il mondo.

Le proposte dei ristoranti di Bologna

Solo tortellini a Bologna? Non pensate che una così solida tradizione incateni la fantasia. I ristoranti cittadini offrono la cucina tipica, ma anche menù di carne o pesce, aperitivi o pizza. Il mar Adriatico non è poi così lontano e sulla tavola arriveranno scampi freschissimi o il brodetto di pesce, alla tradizione appartengono anche le frittelle con il baccalà. È altrettanto diffusa la formula "all you can eat", con cui si offrono piatti tipici come le crescentine e le tigelle, accompagnate da insaccati e il formaggio Squaquerone, più con un bicchiere di vino dei colli bolognesi. Proposte che mettono l'appetito ai bolognesi ma invogliano anche a programmare un bel weekend sotto le Due Torri, in cui abbinare arte e gastronomia con risultati eccelsi!

Approfondisci