La cucina di Varese è rinomata per i suoi sapori: gusti spesso apparentemente poveri ma straordinari nella loro semplicità, perfetti per una grande tavolata in compagnia o una cenetta romantica, ma anche per un pranzo di lavoro. A dominare, da queste parti, è senz'altro la polenta, piatto contadino che però ha saputo reinventarsi in varianti sempre più gustose e capaci di sorprendere anche il palato più esigente. Per i ristoranti Varese è una meta eccellente, sia per le ricette che vengono proposte ai clienti, legate alla gastronomia tipica ma non solo, sia per il contesto. Varese viene infatti chiamata la "città giardino" per via dei numerosi parchi che la abbelliscono, anche grazie alle tante ville nobiliari e dell'alta borghesia. Lo scenario ideale, quindi, per gustare le specialità del luogo, facendosi consigliare gli abbinamenti con i vini migliori e le pietanze più tipiche, con un occhio di riguardo per i prodotti DOP e dell'enogastronomia locale.

Sua Maestà il Gorgonzola e gli altri formaggi

Il territorio varesino è uno dei più importanti d'Italia per i formaggi: qui infatti si produce lo straordinario Gorgonzola DOP, morbido e cremoso, gustoso e piccante. Da ricordare poi anche la tipica "furmagina de vares", prodotta a Osmate con latte varesino, così come la Toma, da far stagionare bene. Non c'è insomma che l'imbarazzo della scelta per i buongustai amanti dei formaggi prelibati che vengono utilizzati anche per preparare diversi piatti dal sapore davvero speciale.

Gastronomia di qualità dai salumi ai dolci

Ma la cucina di Varese non si limita solo ai formaggi e alla polenta: presso i ristoranti locali si possono infatti gustare salumi tipici come il violino di capra, preparato artigianalmente, il salame prealpino varesino (la famosa "filzetta" di puro suino, con concia aromatica preparata grazie alla macerazione del timo nel vino), i salamini di capra della Valcuvia e il lardo lonzato. Eccellenza del territorio è anche l'asparago di Cantello, bianco e a punta violetta, che rende davvero prelibati tanti piatti locali. E poi, naturalmente, ci sono i dolci: per cominciare le diverse varietà di amaretti, poi i brutti e buoni di Gavirate, località sulle rive del lago di Varese, e la celebre "Amorpolenta" o "Dolce Varese". Si tratta di una torta soffice e preparata senza creme, morbidissima e leggera, che contiene anche farina di polenta. Tra gli altri ingredienti, mandorle tritate, farina bianca e zucchero a velo. Un perfetto dolce per terminare al meglio una cena in uno dei tanti ottimi ristoranti a Varese.

I vini del varesino

Sedendosi in uno dei tanti ristoranti della città sarà anche possibile gustare gli eccellenti vini del territorio, proposti dai preparati sommelier in abbinamento alle diverse pietanze della cucina varesina: Riesling, Malvasia, Chardonnay, Trebbiano, ma anche Nebbiolo, Croatina, Pinot Nero, Vespolina, Barbera. Per concludere degnamente il pasto poi non c'è niente di più indicato dei liquori tipici, come l'Amaretto di Saronno, l'Amaro di Santa Maria del Monte, il liquore del Sacro Monte, ovvero l'Elixir al Borducan, e "Un quai cos", tipico liquore d'erbe.

Mostra più testo