Nella città lagunare hanno sede molte botteghe di parrucchieri, appartenenti a privati, a conduzione familiare o gestite da grandi brand del settore della cosmesi. Oltre alle più classiche operazioni di taglio e lavaggio, questi saloni di bellezza offrono una pluralità di servizi dedicati alla cura del capello, come la decolorazione, le speciali acconciature vintage e la permanente. A proposito di parrucchieri Venezia non è da meno rispetto ad ogni altra città italiana, poiché raggiunge standard qualitativi molto alti. Gran parte dei parrucchieri, inoltre, ospitano dei veri e propri centri estetici, all'interno dei quali i clienti possono effettuare lampade, trattamenti depilatori, manicure e molti altri trattamenti di bellezza.

Scegliere di fare la permanente

La permanente è un trattamento atto a rendere i capelli ricci e vaporosi e richiede alcuni accorgimenti prima di essere eseguita, per ottenere dei buoni risultati. Il parrucchiere deve, infatti, accertarsi che i capelli siano sani e utilizzare esclusivamente prodotti di qualità e non aggressivi. Questo processo consente al capello di acquisire vaporosità e volume e ha una durata solitamente di circa 30 minuti, ma questo tempo può variare a seconda della struttura del capello. Chi, invece, ha i capelli ricci e sogna una chioma liscia e morbida, può optare, per lo stiraggio che, se eseguito correttamente, garantisce dei risultati efficaci e duraturi.

Una delle ultime tendenze: lo shatush

Questo tipo di acconciatura nasce ad Hollywood ad opera dell'hair stylist Aldo Coppola: si tratta di fatto di un tipo di schiarimento graduale eseguito solo sulle punte dei capelli. Il colore viene così sfumato, apparendo morbido e naturale. Lo shatush richiede che il decolorante venga applicato su ciocche cotonate, allo scopo di ottenere riflessi decisamente irregolari, meno netti e schiariti, simili a quelli provocati in estate dai raggi solari. Molti parrucchieri di Venezia offrono questo tipo di trattamento così oggi di moda, oltre, naturalmente, a tutti gli altri servizi richiesti a un salone di bellezza che si rispetti.

Il vero parrucchiere professionista

Il passaparola di amici e conoscenti restituisce molto spesso un feedback affidabile sull'operato del professionista. Tuttavia, molti sono i segni distintivi che denotano competenza di un parrucchiere. Una delle componenti più importanti è senz'altro l'abilità tecnica: ogni parrucchiere deve aver ricevuto un'adeguata formazione professionale ed essere sempre aggiornato sulle nuove tendenze e sui nuovi prodotti per la cura del capello. Il professionista ideale, inoltre, sa ascoltare con attenzione i bisogni dei propri clienti e consigliare senza mai imporsi. Infine, è segno di serietà ed affidabilità anche il livello complessivo d'igiene dei locali del negozio, l'utilizzo di biancheria, cappe ed asciugamani usa e getta, nonché la scelta dei prodotti giusti. Prima di passare al lavaggio, infatti, il buon parrucchiere chiederà sempre ai suoi clienti che tipo di prodotti usano abitualmente e a quali trattamenti sottopongono i loro capelli in modo da scegliere la soluzione più adeguata.

Mostra più testo