GrouponMag TORINO

Estate a Torino: la guida completa per chi resta in città

Scritto da FEDERICA GIULIANI | 13.7.2015 |
Estate a Torino: la guida completa per chi resta in città

“Ma che caldo fa, in questa città” cantava Jovanotti in Estate 1992 e in questi giorni arroventati dall'anticiclone africano Annelie, viene spesso da dirlo.

Se avete in programma di restare a Torino nelle prossime settimane, preparatevi a combattere le giornate bollenti con qualche indirizzo dove rifugiarvi per un aperitivo o attività da fare all'aperto.

MANGIARE E BERE

Se sei nottambulo e cerchi divertimento, devi dirigerti a San Salvario. In questa zona, per quanto i palazzi non aiutino a rinfrescare le serate, ci sono molti locali e ristoranti dove mangiare all'aperto.

Scannabue, largo Saluzzo 25/h, Torino: Noto per la cucina piemontese, prepara piatti golosi ma anche leggeri, soprattutto a pranzo.

La Gallina Scannata, Largo Saluzzo 25F: Stessi proprietari di Scannabue ma in versione marina. Qui il pesce è ottimo, anche in versione tapas.

Superga Torino

Bagni Municipali, Via Morgari 14: Nato dalla ristrutturazione della palazzina che conteneva gli antichi bagni municipali del quartiere. Per combattere il caldo, vengono addirittura messe a disposizione, dal martedì al venerdì, delle bacinelle per i piedi, all’interno di quello che i Bagni Municipali amano chiamare Bacinella Cocktail Party.

Creperie Adonis, Largo Saluzzo 25: Una proposta semplice e sfiziosa per questo locale dove fare un brunch in compagnia a base di crepes e gallettes accompagnate da ingredienti dolci e salati. Da bere, un fresco sidro naturalmente. 

Una passeggiata in centro e subito si arriva nel Quadrilatero, ma dove cenare?

Tre Galli, Via Sant'Agostino 25: in una piazzetta che si potrebbe trovare in una località balneare, si può mangiare pensando di essere al mare. Dal menu potete scegliere tra carne, pesce e ottimi vini.  

estate in citta

La Deutsche Vita, Via Stampatori, 10: Se avete voglia di cambiare sapori almeno per una sera e immaginare di essere a Monaco di Baviera, è il ristorante che fa per voi. La cucina tedesca, a base certo di wurstel ma anche di verdure, deve essere naturalmente accompagnata da una buona birra, magari un'aromatica wiess.

Casa Martin, Via Sant'Agostino 23/M: Ricette della tradizione preparate con prodotti regionali. Se con il caldo non avete voglia di una tagliata di Fassone, potete prendere un fresco antipasto gianduja con salame alle noci.

Se però volete cercare un po' di vero refrigerio, dove spingervi in collina o fuori città. Ci sarà meno movida, ma di certo più relax.

Con Calma, Strada comunale del Cartman, 59: Fiori e frutta sono all'ordine del giorno nel menu di questo ristorante. Il giardino interno è un luogo piacevole per gustare l'ottima cucina. 

Mole antonelliana

L’Idrovolante, Viale Virgilio 105: Un’oasi di pace per mangiare a pochi passi dal Po. Ricavato dal più vecchio imbarcadero della città e trasformato in un ristorante intimo dove gustare piatti tipici piemontesi.

Dolce Stil Novo alla Reggia - Venaria Reale: All’ultimo piano della Reggia di Venaria, su una terrazza da capogiro si può gustare una cucina piemontese contemporanea. Uno consiglio per un piatto leggero? Il tortino di melanzane viola con pomodorini e fiori di origano.

Gardenia, Corso Torino 9, Caluso: In un casale dell’800 è ospitato questo rinomato ristorante dove, nelle serate più calde, potrete rifugiarvi per qualche ora. Nel dehors, circondati da un ambiente elegante, potrete scoprire la vitalità della cucina del Canavese. Un ristorante per una serata speciale o anche solo per concedervi una coccola extra.

NIGHTLIFE

The Beach, Lungo Po Luigi Cadorna: Tutti i venerdì al The Beach si ritorna ai fantastici anni 90. Si inizia alle 20.30 con l'aperitivo in riva al fiume per poi continuare , dalle ore 23.30, con I love 90 e le selezioni musicali di Dj Veyser. Ingresso gratuito.

Fluido, Viale Umberto Cagni 7: Immerso nel Parco del Valentino il Fluido è diviso in due parti, il Park Side, aperto solo nel periodo estivo, e il River Side, aperto il venerdì e il sabato dalle 22.00 alle 04.00. Qui si può trovare un po’ di fresco in compagnia di buona musica fino all’alba.

Azhar Dinner & Shisha Club, Corso Moncalieri 302: Tutti i giovedì in questo locale ai piedi della collina, si inizia con l’apericena, per poi continuare con la cena e la musica a partire dalle 22.30. Ingresso libero, prenotazione obbligatoria per la cena.

Patio Club, Corso Moncalieri 346/14: In una delle location più fashion della città, ogni sabato estivo è a base di tanta musica e divertimento. Djset e animazione a tema sempre diverso. Ingresso gratuito per tutti.

Ippopotamo, Corso Casale 17: Nel giardino estivo in riva al fiume, il venerdì propone performances, videoproiezioni, animazioni e dj set. La novità dell'estate è il Chupito nel Calippo: ghiacciato, con rum, vodka o gin a 2€.

aperitivo estate

APERITIVO

Lab, Piazza Vittorio Veneto 13: Aperto dalla mattina, ci si va anche per pranzo e cena. La sera propone l'aperitivo con stuzzichini. Un cocktail da provare: Caipizero, a base di odka, guaranà, zenzero, zucchero di canna, lime.

Shore, Piazza Emanuele Filiberto 10: Prende il nome da un locale che c’è a Miami. L’arredamento è ricercato e riporta agli anni Sessanta, in un mix sofisticato e allegro. L’ora dell’aperitivo è accompagnata dalla musica di sottofondo a base di jazz fusion, lunghe e house. L’happy hour prevede un vasto buffet a base di carni, pesce, salumi e formaggi.

Spazio7, Via Modane 20: All’interno della Fondazione Re Rebaudengo - Mecca dell’arte contemporanea - si trova la caffetteria Spazio7 dove il giovedì e il venerdì si organizzano ricchi happy hour a base di cocktail e tapas all’italiana preparate dalle mani sapienti dello chef Simone Breda, giovane promessa della gastronomia. Si dice che il cocktail più buono sia il The mark, di cui non si conoscono gli ingredienti, mentre per mangiare c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Il Mago di Oz, Piazza Carlo Emanuele II, 19: Il luogo perfetto per chi rimpiange gli anni della dance music. Situato in una posizione strategica, propone una vasta scelta di drink e un’interessante offerta per l’apericena. Se poi volete diventare barman perfetti, qui si organizzano corsi.

Vermouth Anselmo, Via Belfiore 14: Un must torinese è bere un vermouth per aperitivo e l’indirizzo giusto è Anselmo. Qui, tra dehors e sala, potrete degustare un po’ di storia di Torino affogata in un vermouth riserva o rosso.

torino

COSA FARE

Turin Eye: Per vedere la città dall’alto (magari lassù fa più fresco) salite sul pallone aerostatico frenato più grande al mondo e accessibile anche alle persone in carrozzina. Decolla dall'aerodromo torinese di Borgo Dora e vola per 20 minuti, fino a raggiungere i 150 m di altezza.

Torino in kayak: ll fiume Po nel tratto torinese è quasi interamente navigabile, soprattutto con piccole imbarcazioni come canoe canadesi, kayak, iole da canottaggio. Nell'area comunale di Torino vige però il divieto di navigazione nel tratto compreso tra ponte Vittorio Emanuele I e la diga del Pascolo, nella zona delle confluenze della Dora Riparia e della Stura di Lanzo a Torino. E' invece di particolare interesse il tratto che fa da specchio ai parchi del Valentino e delle Vallere (Area Attrezzata) a Moncalieri.

Torino in bici: Con la propria bicicletta o con una in affitto, ci sono molti itinerari da percorrere (ho scritto già articolo) che rimangono all’interno della città, ma che si spingono anche in provincia e nei parchi, dove certamente si può trovare maggior refrigerio.

Picnic in città: Se non avete voglia di imbottigliarvi nel traffico del week end, preparate un cesto di cose buone, una bottiglia di vino e scegliete un albero in uno dei tanti parchi torinesi sotto cui rifugiarvi per qualche ora. Attrezzatevi con una coperta di cotone, un buon libro e musica da ascoltare.

Atlantis

COSA FARE CON I BAMBINI

Parchi acquatici: A Torino non mancano le piscine all’aperto come la Sempione, ma se volete far divertire i vostri bambini portateli in uno dei parchi acquatici poco fuori città. La scelta non manca, anche se in alcuni giorni possono essere molto affollati. A Rivoli trovate l’Acquaio, a San Secondo di Pinerolo invece trovate l’Atlantis Lost World e a Orbavano il Blue Paradise. Tutti simili come struttura, offrono scivoli, piscine e tanto divertimento.

Zoom Torino: A Cumiana, a pochi chilometri dalla città in direzione Pinerolo, c’è il Parco Zoologico Zoom dove i vostri bimbi, oltre a tuffarsi in acqua, potranno vedere da vicino molti animali come panda rossi e… pinguini. Presso la Bolder Beach, infatti, è possibile nuotare al fianco di questi simpatici animali. 

Parco Salgari: Sulla collina di Torino c’è un parco avventura dove, tra ponti tibetani e arrampicate, i ragazzi possono divertirsi immersi nella natura. Vengono organizzate anche settimane Outdoor durante le quali si possono sperimentare numerose attività sportive. 

torino dintorni

NEI DINTORNI

Colle della Maddalena: Poche città possono vantare come Torino delle colline così belle e facilmente raggiungibili dal centro cittadino. Il Bric della Maddalena, inserito nel Parco della Rimembranza con il Faro della Vittoria, raggiunge 715 metri di altezza e può essere un’ottima meta per chi cerca il fresco. Le passeggiate da fare sono molte, tutte indicate da sentieri e cartelli, ma qui potete anche solo godervi la frescura e il panorama senza dedicarvi all’attività fisica.

Giaveno: Trovate questo paesino in Val Sangone, territorio di funghi che già si trovano in estate. Potete raggiungerlo per fare una passeggiata nei dintorni, per visitare il laboratorio di Guido castagna e per mangiare un buon fritto di funghi in una delle tante trattorie.

Laghi di Avigliana: Non è detto che qui troviate fresco, ma di sicuro verrete ripagati dal paesaggio. Due laghi, che fanno parte di un Parco Naturale, offrono molte passeggiate e la sera potete accomodarvi a un tavolino in uno dei numerosi locali che affacciano sull’acqua per un aperitivo ristoratore o una cenetta romantica.

Superga: Da raggiungere rigorosamente con la Dentiera, per assaporare l’atmosfera di un tempo. Da lassù potrete godere di un bel panorama, sperando in una giornata limpida, e sperare in un po’ di venticello.

Sacra di San Michele: Da raggiungere in auto o a piedi dalla sottostante Vaie, in Val di Susa, la Sacra è un monumento mistico che troneggia dall’alto dei suoi 962 metri. E’ uno tra i più grandi complessi architettonici religiosi di epoca romanica di tutta Europa, oltre che simbolo della regione dal 1994. In questo antico luogo di ospitalità per pellegrini, farete un salto nella storia oltre che un passo verso l’agognato refrigerio estivo. 

Articoli correlati
Idee su cosa fare e vedere a Torino
Eventi e tempo libero a Torino

Federica Giuliani
Scritto da Federica Giuliani Federica Giuliani

Federica Giuliani, giornalista e scrittrice, è nata viaggiando. Ama osservare il mondo da angoli inconsueti per raccontare storie su luoghi e persone. Appassionata di cibi buoni e originali afferma che “non si può dire di avere davvero conosciuto un luogo senza averlo anche assaggiato".

{}