GrouponMag MILANO

I giardini botanici di Milano

Scritto da FRANCESCO MARGSTAHLER | 13.4.2015 |
I giardini botanici di Milano

Vere e proprie perle nascoste, i due orti botanici di Milano sono quasi dei giardini segreti che in pochi a Milano sembrano conoscere. Diversissimi tra loro come storia, funzione e progetto, entrambi possono soddisfare la curiosità e la voglia di verde sia delle persone più romantiche sia di quelle interessate all'aspetto più propriamente botanico.

L'Orto per antonomasia della nostra città è naturalmente quello di Brera, il glorioso Hortus Botanicus Braidensis, istituito dall'imperatrice Maria Teresa d'Austria nel 1774 sui terreni del giardino del Collegio dei Gesuiti. Situato all'interno del Palazzo di Brera, tra la Pinacoteca, l'Accademia e il Museo Astronomico (potete accedervi sia da via Brera, 28, attraversando il cortile del Palazzo e i corridoi dell’Accademia, direttamente da via Fiori Oscuri, 4 oppure entrando da via Gabba, 10), il giardino botanico è stato riaperto al pubblico nel 1998 dopo un lungo periodo di abbandono. Il principio cui si ispira, e di cui mantiene la tipica struttura ad aiuole, è quello medievale dell'Orto dei Semplici, ovvero il luogo che nei monasteri era destinato alla coltivazione delle piante medicinali. I semplici, infatti, erano i principi attivi di base che venivano ricavati dalle piante e che andavano a formare i compositi, ovvero i farmaci ottenuti mescolando queste sostanze: il luogo dove le piante venivano lavorate era chiamato con terminologia latina officina, ed è per questo motivo che oggi le piante medicinali vengono chiamate piante officinali.

Bignonia

L'Orto Botanico di Brera dunque doveva servire per insegnare le arti botaniche e per fornire la materia prima per le spezierie, e questa impostazione è rimasta fino ai giorni nostri: a Brera infatti non troverete un'architettura complicata fatta per stupire o piante esotiche e rare (pensate che uno dei suoi fiori all'occhiello è una collezione di Salvia, che presenta una varietà di specie notevolissima), ma un sito creato fondamentalmente per formare ed istruire. Ciò non toglie, però, che tra le sue mura potrete trovare un luogo incantevole e fuori dal tempo, dove dimenticarvi di essere in città e dove poter passare qualche ora nel relax più totale, e vi assicuro che è difficile poter dire lo stesso di molti altri posti a Milano!

Se Brera rappresenta, naturalisticamente ed esteticamente, la storia e il passato della nostra città, il futuro è tutto nel nuovo Orto Botanico di Cascina Rosa a Lambrate (in via Valvassori Peroni, 7), struttura all'avanguardia inaugurata nel 2001 dall'Università degli Studi come ideale proseguimento del vecchio Orto Sperimentale di via Colombo. L'Orto di Cascina Rosa copre un'area di circa 25 mila metri quadrati ed è stato concepito non solo come laboratorio a cielo aperto per i botanici, ma anche come tentativo di avvicinare il grande pubblico alle gioie della natura: un vero e proprio spazio polifunzionale pensato non solo per lo studio e la cultura in generale, ma anche per il relax e la socializzazione. Nell'area potrete trovare quasi tutti gli ambienti tipici della Lombardia, oggi quasi scomparsi per l'elevatissima antropizzazione del nostro territorio, un ruscello, un piccolo specchio d'acqua e soprattutto tre fantastiche serre, che rappresentano lo stato dell'arte in Europa in quanto a tecnologia e che sono un vero e proprio baluardo nella conservazione della biodiversità.

Tulipani

Io vi segnalo in particolar modo l'impressionante collezione di succulente (ovvero ogni tipo di pianta grassa) che fa bella mostra di sé in una delle serre: si tratta di quasi 1500 esemplari donati a Cascina Rosa poco tempo fa da un cittadino milanese e al suo interno potrete incrociare le piante più curiose che abbiate mai visto!

Passeggiare per i suoi sentieri è un'esperienza che consiglio di fare a tutti, imitando i molti studenti e i cittadini del quartiere che già conoscono molto bene questo luogo, ma attenzione: Cascina Rosa e le sue serre sono aperte al pubblico solo da aprile ad ottobre.

Articoli correlati
A passeggio a Brera
Scopri le offerte su giardini e orti botanici a Milano
Idee su cosa fare e vedere a Milano

Blogdiviaggi.com
Scritto da Francesco Margstahler Blogdiviaggi.com
{}