GrouponMag

La dieta perfetta per chi fa sport

Scritto da REDAZIONE GROUPONMAG | 18.8.2014 |
La dieta perfetta per chi fa sport

Una dieta per tutta la vita

Molti pensano che la parola d’ordine in ogni dieta sia “zero”. Zero calorie, zero carboidrati, zero zuccheri, zero grassi…e zero divertimento. Ciò succede perché la dieta viene vista come l’ultima risorsa, l’arma di distruzione di massa del grasso in eccesso in vista della prova costume. Al contrario una vera dieta permette di mantenere il proprio peso forma tutto l’anno e andrebbe mantenuta idealmente per tutta la vita.

La prima palestra è la cucina

La dieta giusta dovrebbe comprendere ogni tipologia d’alimento. Sì, anche i gelati. Ne sanno qualcosa gli sportivi.

Chi non ha un amico fanatico del fitness o di qualche sport praticato a livello agonistico? Magari un body builder o un pugile? Si tende a pensare che gli atleti mangino un po’ di tutto senza un vero criterio “tanto loro bruciano allenandosi”, ma non è affatto così. Un atleta ha bisogno di seguire un preciso regime alimentare perché sa che la prima palestra è la cucina. Abbiamo detto che una dieta deve comprendere tutti i principali gruppi alimentare (carboidrati, zuccheri, grassi, proteine) e che questi devono essere bilanciati.

Spesso gli atleti ricorrono a integratori alimentari, proteine in polvere, potassio, sodio, ecc. Ma come mai se già mangiano tanto? Significa che mangiano male?

No, significa che non è mai abbastanza. Un metabolismo modificato a causa dello sport e di una massa muscolare importante, necessita di maggiori attenzioni. Non si fa caso alle amiche che mangiano solo insalatine a pranzo, ma ci si stupisce di un ragazzo palestrato che non mangia pasta la sera, ma solo carne. Mentre magari al pomeriggio è stato al fast food. In realtà dal suo punto di vista non è affatto sbagliato, basta conoscere il funzionamento dei muscoli.

dieta equilibrata

Zuccheri, carboidrati e proteine

Se si fa sport, zuccheri e carboidrati non vanno assolutamente eliminati dalla propria dieta, ma vanno assunti, e anche in una certa quantità, prima di allenarsi. Questo perché sono il naturale carburante del corpo umano. Senza di loro non si ha niente da bruciare mentre ci si allena. E le proteine? Ecco, le proteine costituiscono invece i mattoni con cui l’organismo costruisce i muscoli, per questo vanno assunte dopo l’allenamento. Così il muscolo stanco potrà ricostruirsi più forte e grosso di prima, semplicemente creando nuove fibre. Ecco spiegato perché “la sera niente carboidrati”: durante la giornata li si brucia efficacemente, sia allenandosi che lavorando o studiando, mentre la sera, specialmente se l’unica attività prevista è quella di dormire o guardare la tv, è meglio mangiare proteine che il corpo può assimilare durante il sonno.

I grassi

E i grassi? Servono anche loro. Si può quindi dimagrire semplicemente mangiando? Sì, si può, nei limiti del buon senso. Infatti, già modificando quantità, qualità e orari di assimilazione del cibo, in un paio di settimane si notano miglioramenti.

dieta sportivo

A ogni sport il suo peso

Body builders e pugili, ma anche lottatori e artisti marziali in genere, sono le categorie di sportivi che più di altre giocano con l’alimentazione proprio perché nei loro sport il peso conta più che in altri. Ma ogni atleta segue regimi alimentari specifici: un ciclista non può far crescere troppo i muscoli perché deve rimanere leggero, allo stesso modo un fantino o un arrampicatore di free climbing. I sollevatori di pesi invece è meglio che diventino grossi, grossi, grossi, in modo assurdo, perché significa diventare anche fortissimi.

Zero sport? Zero divertimento

Abbiamo iniziato dicendo che spesso la parola d’ordine in ogni dieta è zero, ma anche che si tratta di un errore. Ciò non significa che se il proprio obbiettivo è dimagrire, si può comunque mangiare quanto si vuole. Si può e si deve mangiare di tutto, ma nelle giuste proporzioni e in base al proprio fabbisogno calorico, che si calcola a seconda del proprio stile di vita. Soprattutto bisogna ricordarsi che una dieta da atleta, è adatta a un atleta ed è funzionale alla tipologia di allenamento: seguendola, se non ci si allena, si rischia di ingrassare.

Per concludere: sei un atleta? Mangi da atleta e ti alleni. Non sei un atleta? Zero calorie, zero carboidrati, zero zuccheri, zero grassi…e zero divertimento. Se ti stai chiedendo perché hai letto tutto questo articolo per tornare al punto di partenza, la risposta è: l’unico modo divertente per dimagrire è farlo abbinando alla dieta dell’esercizio fisico. Non tanto perché lo sport sia divertente, ma perché è l’unico modo per dimagrire mangiando di tutto. E mangiare è divertente.

Redazione GrouponMag
Scritto da Redazione GrouponMag Redazione GrouponMag
{}