GrouponMag BOLOGNA

Mangiare a Bologna spendendo poco: idee per studenti e non solo

Scritto da CHIARA MACI | 15.9.2014 |
Mangiare a Bologna spendendo poco: idee per studenti e non solo

Bologna è la città degli studenti per eccellenza. Via Zamboni, i suoi portici, piazza Verdi, l’odore di kebab nell’aria e le Osterie, quelle tipicamente bolognesi dove è possibile mangiare spendendo poco e si può trovare anche il giusto connubio per un post cena all’insegna della musica dal vivo, del ballo sui tavoli e dell’alternativa alla classica discoteca. Locali dove si mangia e si beve bene, quelli dove vanno gli studenti ma non solo. Ristoranti e non solo!

Situata proprio nella zona universitaria per eccellenza, la Buca delle Campane, locale storico da oltre 40 anni, diviso in Sale, ognuna caratteristica per qualcosa. La Sala Musica infatti è ormai conosciuta per la musica dal vivo che tutte le sere accompagna le cene e i balli di gruppo, la Sala degli Affreschi per chi preferisce un angolo più riservato, la Cantina Medievale per le feste private (dalle lauree alle cene intime) e la Sala Piazza Maggiore per i momenti indimenticabili e speciali. La cucina è tradizionale e spesso concordata con menu fissi in modo da rendersi perfetta per chi vuole spendere in modo ragionevole ma mangiare con gusto.

Buca delle Campane Bologna

Sicuramente più “onesta” della precedente e altrettanto famosa è l’Osteria dell’orsa. Nel cuore della zona universitaria è decisamente il rapporto qualità prezzo per eccellenza. Piatti tipici, porzioni generose e prezzi contenuti. Si risparmia sulla formalità del servizio e sui vini, ma per trovare quel binomio ideale per i giovani studenti che sono affamati di qualcosa di buono ma non possono spendere troppo, questo è l’ideale. Ricorda un po’ le trattorie romane dove ci si siede ai tavoli insieme ad altra gente e si vive il pasto come un momento di convivialità e di gioventù. Impossibile andare e non ricordarsi i tempi dell’Università … per chi, come me, all’Alma Mater Studiorum ha studiato…

In via Righi, sempre a ridosso della zona universitaria, c’è poi la Trattoria del Rosso. Cucina tipica e ottimo rapporto qualità prezzo. C’è addirittura un menu a 10 euro e la possibilità di gustare, oltre ai primi e ai secondi bolognesi, le famose crescentine, il “pane” fritto tipicamente emiliano da farcire rigorosamente con i salumi emiliani.

Osteria Orsa Bologna

Impossibile non conoscere invece La Scuderia, in piazza Verdi. A due passi da tutte le facoltà, il locale è bar alla mattina, ristorante per pranzo e cena, luogo da aperitivo e musica alla sera. E’ il giusto connubio per tutti. Dagli studenti che hanno voglia di bere una birra e mangiare qualcosa al volo a quelli che invece preferiscono sedersi e ordinare piatti di ogni genere, compresa la pizza. Per gli studenti, in particolare, un menu a 7 euro e uno sconto con la tessera universitaria. Meglio di cosi!

Da ricordare anche Bertino, la trattoria tipicamente bolognese in via Lame, sempre centrale ma meno vicina all’università. Conosciuta per i suoi piatti abbondanti e i suoi ottimi prezzi, inutile dire che, anche se non dietro l’angolo, rimane un luogo che gli studenti adorano!

E Dal Biassanot, conosciuto ai bolognesi e non solo…anche qui si mangia tipico e si spendono 25euro per un menu con primo piatto, secondo,  contorno, caffè, acqua e vino! Il menu? Dal tortellone alla lasagna, allo stinco di maiale.

Non si patisce certo la fame… a Bologna!

Altre idee su Bologna:
Aperitivo a Bologna
Ranzani 13 per la pizza e la birra
Mangiare e bere a Bologna

Chiara Maci
Scritto da Chiara Maci Chiara Maci
{}