GrouponMag VENEZIA

8 idee low cost per una giornata a Burano

Scritto da VALENTINA PARO | 7.5.2014 |

8 idee low cost per una giornata a BuranoI colori vivaci hanno sempre un effetto positivo sull'umore per questo recarsi nella variopinta isoletta di Burano può essere una splendida idea per un diversivo dalla solita routine, una gita in giornata divertente ma facendo attenzione al portafogli. I momenti più belli dell'anno per una gita a Burano sono a mio parere i mesi primaverili, quando le giornate si allungano e la natura scoppia di fiori e profumi, o quelli autunnali, quando le foglie degli alberi iniziano ad ingiallire e a cadere sui canali. Anche in estate ed inverno Burano sa essere stupenda, ma nella stagione calda è decisamente più affollata di turisti, mentre in quella fredda... Beh – che ve lo dico a fare - fa freddino!

Pur essendo un'isola piccina ci sono molte cosine carine che si possono fare anche senza spendere nulla (o spendendo poco) e che nella loro semplicità ne fanno scoprire il lato più autentico. Ecco i miei suggerimenti per una giornata low cost a Burano dalla partenza al rientro per riscoprire una zona che è talmente vicina a Venezia di cui spesso ci dimentichiamo (se poi state cercando offerte per dei tour personalizzati o particolari potete dare un'occhiata qui).

burano low cost

Ammazzate il tempo sul vaporetto


Se pensate che l'idea di andare a Burano in questa bella giornata di sole sia venuta solo a voi siete proprio fuori strada: ci saranno frotte di turisti che si accalcano sul vaporetto n. 12 che parte da Fondamenta Nove e che hanno avuto la vostra splendida idea (consultate il sito dell’Actv per gli orari). 
Se sarete fortunati troverete un posticino a sedere all'interno del mezzo, altrimenti dovrete stare in piedi: meglio scegliere un posto all'esterno ed ammirare la isole della laguna di passaggio e gli uccelli acquatici che spiccano il volo.
Se il vostro destino è quello di percorrerete tutto il tragitto (neanche troppo breve, circa 40 minuti) da Venezia a Burano gomito a gomito con i turisti tendete l'orecchio e divertitevi ad indovinarne provenienza e storia personale – tanto vale tenere allenata l'immaginazione.

Organizzate un pic-nic

Se vi va potete portare da casa uno zainetto pieno di provviste e consumare il pranzo all'ombra degli alberi del parco che si trova proprio vicino all'imbacadero: ci sono delle comode panchine ideali per un pic-nic veloce prima di partire per una passeggiata esplorativa degli angoli più belli di Burano. Divertente e low cost!

Fotografate i colori delle case, le porte colorate, le tende a righe


Il bello di Burano sono i suoi meravigliosi colori: fucsia, blu acceso, giallo come il sole, arancio brillante, rosso fuoco... Una scala cromatica ricchissima, intonaci da esplorare in tutte le loro tonalità, insieme alle porte delle case, tutte diverse l'una dall'altra, e alle tende parasole a righe che le corredano. Questi colori se fotografati possono essere usati per creare mosaici e collage da utilizzare per arredare le pareti di casa!

Osservate le signore che ricamano merletti e scambiateci qualche parola


Visto che il merletto è contemporaneamente una delle arti tipiche di Burano ed una delle tradizioni che vanno via via scomparendo, meglio approfittarne per allontanarsi dalla via centrale ed aggirarsi tra le case. Ci si può imbattere in qualche signora che si gode il sole mentre ricama merletti seduta su una sedia fuori dalla sua abitazione e che non vede l’ora di mostravi una delle sue creazioni, di spiegarvi l’arte del merletto o semplicemente di parlare un po’ del più e del meno, di com’era la vita sull’isola in passato e di come è oggi.

merletto burano

Visitate il museo del merletto


Se non avete la fortuna di incontrare per le calli signore che ricamano - oppure se avete avuto quella fortuna ma volete arricchire l’esperienza - un’altra delle cose che si possono fare a Burano è visitare il Museo del Merletto (per i residenti e nati nel comune di Venezia l’ingresso è gratuito).

Infatti dal martedì al sabato (il lunedì il museo è chiuso) le mattine fino alle 12.00 circa e nel pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30 circa ci sono le merlettaie che mostrano e spiegano ai visitatori l’antica arte del ricamo. 
Il museo si trova nella piazza principale dell’isola nella sede della Scuola storica dei Merletti di Burano, qui sono esposti moltissimi pezzi artigianali di valore e documenti storici sull’arte del merletto (maggiori informazioni al sito ufficiale del museo).

Fate scorta di Bussolà


Non si può lasciare l’isola di Burano senza aver addentato i tipici Bussolai ed Essi Buranelli, biscottoni tradizionali a base di burro, uova, farina e zucchero e con la tipica forma ad esse. 
Scegliete uno dei due forni e pasticcerie dell’isola: c’è il Panificio Costantini (San Martino Sinistro 282, Burano) o il Panificio Garbo (Via S. Mauro 335, Burano) ed acquistate qualche biscotto da sgranocchiare al momento o da portare a casa per rallegrare future merende e colazioni. Entrambi i panifici producono artigianalmente i biscotti e gli altri dolci in vendita.

Spuntino, pranzo o cena low cost?

Per una cena, un pranzo o uno spuntino low cost lontano da ristoranti costosi fermatevi al Take Away Devil che è perfetto: non fatevi intimorire dal nome, questa pizzeria e paninoteca è molto amichevole! 
I proprietari sono dei ragazzi del luogo simpatici e disponibili che preparano al momento ottime pizze, panini, rotoli a prezzi convenienti. 
C’è posto a sedere per riposarsi e fare una pausa (sia all’interno che all’esterno) e l’atmosfera giusta per fare quattro chiacchiere!


dolci tipici burano

Guardate il sole tramontare sulla laguna dalle rive di Burano

Anche se capitate a Burano in una di quelle giornate in cui è il flusso di turisti è molto forte potete comunque godervela in tranquillità se decidete di non rientrare troppo presto: infatti gran parte dei visitatori riprende il vaporetto entro le 17.00-18.00 lasciando dietro di sé una Burano calma ed ordinata. 
Prolungare la sosta nell'isola oltre “l'ora di punta” vi porterà due vantaggi significativi: eviterete di fare la parte delle sardine in scatola nel vaporetto, ma soprattutto potrete godervi il tramonto del sole dalle rive di Burano e farvi incantare dalla laguna che brilla di pagliuzze dorate... e questo vi assicuro che non è solo low cost, non ha prezzo!

(Foto di copertina di christine zenino)

Diario in Viaggio
Scritto da Valentina Paro Diario in Viaggio
{}