GrouponMag BOLOGNA

Halloween in Emilia Romagna: Il Capodanno Celtico di Riolo Terme

Scritto da ELISA PATERLINI E LUCA GOLINELLI | 23.9.2016 |

capodanno celtico riolo terme

Se qualcuno ci chiedesse dove andare per Halloween in Emilia Romagna non avremmo dubbi. Risponderemmo all'unisono: al Capodanno Celtico di Riolo Terme.

In questa località termale della Romagna infatti ogni 31 Ottobre si rievoca il capodanno così come veniva festeggiato nel mondo celtico con tanto di balli tradizionali, rievocazioni di battaglie e gastronomia a tema. Vi starete chiedendo: ma che c’entra il Capodanno Celtico con Halloween? Ok, procediamo con calma e facciamo un passo alla volta. 

La storia del capodanno Celtico

bambina cappello strega

Forse non tutti sanno che la vera storia di Halloween non nasce negli Stati Uniti, ma ha origini antichissime risalenti all'Irlanda e più esattamente dalla tradizione del popolo dei Celti, dai quali veniva chiamata Samhain e fu poi esportata in America tramite gli immigrati.

La parola Halloween deriva infatti da All Hallows’ Eve dove con Hallow si intende Santo e con questo termine si individuava la vigilia di tutti i Santi. 

Siccome i Celti erano un popolo composto in prevalenza da pastori festeggiava il capodanno non il primo gennaio bensì dopo che le bestie erano ritornate dai pascoli e ci si preparava, quindi, all'inizio di un nuovo anno. Ecco che quindi il capodanno si festeggiava il primo di novembre.

La morte era il tema principale della festa in sintonia con ciò che avveniva nella natura. Credevano inoltre che il 31 ottobre Samhain richiamasse a sé tutti gli spiriti dei morti che potevano unirsi a quelli dei viventi in “allegri” festeggiamenti.

Il Capodanno celtico di Riolo Terme

Riolo è un borgo in provincia di Ravenna con una bella rocca medievale che la notte del 31 ottobre diventa teatro di qualcosa che lascia davvero senza parole: i festeggiamenti del capodanno celtico.

Le vie del paese si animano di venditori ambulanti e artisti già dal pomeriggio. In via Petrini sono disponili diversi stand gastronomici e viene allestito un vero e proprio villaggio celtico.

Dalle 21, quando ormai la notte è calata, partono i festeggiamenti ufficiali del capodanno.

Si inizia con la rievocazione della lotta tra gli spiriti del Bene e del Male accompagnata dal suono travolgente dei tamburi di Brisighella e illuminata dalla luce di un grande fuoco ardente. Anche se questo spettacolo pagano è pura finzione il coinvolgimento del pubblico è tanto, non è difficile vedere qualche bambino impaurito nascosto tra le gambe di papà e mamma.

Nella piazza principale è allestito un palco dove si svolge una vera esibizione circense tra trapezisti, trampolieri e giocolieri. Se vi siete presentati in abiti comuni non disperate perché nei negozi del centro è possibile acquistare ornamenti per la festa. 

Il tutto culmina nel gran finale, con il cielo di mezzanotte illuminato da una moltitudine di fuochi d'artificio.

fuochi d'artificio capodanno celtico

Se siete tra coloro che non hanno mai amato Halloween e l’hanno sempre vista come una celebrazione meramente commerciale allora siate pronti a ricredervi: vivere il capodanno celtico di Riolo terme è un bagno di folla ed energia da provare almeno una volta nella vita.

Senza parlare poi dei “veri” bagni che si possono fare il giorno dopo: quelli termali!

Avete bisogno d’altro per convincervi? Non crediamo…

Per ulteriori informazioni vi consigliamo di visitare il sito del Comune di Riolo Terme http://www.comune.rioloterme.ra.it/

Mi prendo e mi porto via
Scritto da Elisa Paterlini e Luca Golinelli Mi prendo e mi porto via