GrouponMag BARI

I gioielli artigianali di Nicola Scattarella a Bari

Scritto da FLAVIA DE FILIPPIS | 25.5.2015 |
I gioielli artigianali di Nicola Scattarella a Bari

Quale donna non ama i gioielli? Penso ce ne siano realmente poche ed io sono quella che ama indossare collane e bracciali più di qualsiasi altro accessorio, forse anche più delle borse!

Per questo sono sempre alla ricerca dell’anello perfetto, dell’orecchino che più illumina il mio volto, o della collana che possa rappresentare un particolare momento della mia vita, magari attraverso l’incisione di qualche simbolo o nome.

Qualche mese fa ho avuto il piacere di scoprire un designer di gioielli che racchiude nella sua arte un po’ di tutto quello che cerco: Nicola Scattarella.

Orafo per passione, ha iniziato a lavorare i metalli preziosi fin da piccolo, quando per gioco si è ritrovato in un laboratorio circondato da oro, argento e pietre preziose.

E così pian piano, nel corso degli anni, quello che prima era un semplice hobby è diventato qualcosa di molto più serio portando Nicola ad aprire nei primi anni ’90 il suo primo studio.

Collana

Nei primi anni del 2000 la sua fama si è diffusa tanto da spingerlo a trasferirsi e oggi da ben dodici anni potete trovarlo in via Melo 54, nel cuore del centro cittadino e quadrilatero della moda con il suo laboratorio Gold Smith.

Con la sua linea di gioielli che per primo ama indossare Nicola Scattarella cerca di spingersi sempre più in là e oggi punta in alto, non solo alla clientela barese per cui realizza anche gioielli su commissione.

Le sue creazioni sono tutte fatte esclusivamente a mano, senza l’uso delle macchine e l’aiuto di alcuna tecnologia.

I gioielli di Nicola sono opere impreziosite da pietre e perle di ogni genere e se come me amate gli anelli, v’invito a scoprire quelli che realizza lui (sono il suo punto forte), grandi, molto appariscenti e tutti diversi tra loro.

In vetrina per esempio troneggia uno zircone che ricorda molto uno dei gioielli più celebri della storia, l’anello di fidanzamento che Richard Burton donò a Elizabeth Taylor, The Elizabeth Taylor Diamond, con un diamante taglio smeraldo di 33 carati ritenuto uno dei più puri al mondo.

Se avete delle idee particolari, lui riuscirà prima a disegnarle su carta e poi trasformarle in realtà, creando il bijoux che avete sempre sognato.

Anche le confezioni sono create da Nicola Scattarella nei minimi particolari... pacchettini in compensato racchiusi da nuvola di corda e raffia, per un gioiello che rimarrà con voi per sempre.

anelli

Lasciatevi ispirare e sognate un mondo di topazi, giade, oro rosso e argento brunito.

E ricordate… "I gioielli sono come la mela di Eva, roba pericolosa. Hanno un significato seduttivo quando la donna li indossa, adornano parti del corpo da mettere in luce. Hanno un significato di legame quando ti vengono lasciati in eredità o quando un uomo te li regala: il famoso «valore affettivo» che, come si usa dire, è quello che conta, al di là del valore reale dell’oggetto. (Paul Morand)".

Articoli correlati
Idee moda e bellezza a Bari
Shopping a Bari
Vintage a Bari

Flavia De Filippis
Scritto da Flavia De Filippis Flavia De Filippis
{}