GrouponMag NAPOLI

La pizzeria Oliva da Concettina ai 3 Santi a Napoli

Scritto da MENA SANTORO | 25.11.2015 |

La pizzeria Oliva da Concettina ai 3 Santi a Napoli

Ho un nuovo amore di pizzeria a Napoli: è la Pizzeria Da Concettina ai Tre Santi. Si trova nel cuore del Rione Sanità, accanto all’edicola votiva dov’erano venerati Sant’Anna, San Vincenzo e Alfonso Maria de’ Liguori: i tre Santi appunto (ancora oggi fuori a vegliare sulla tradizione di famiglia). Dopo aver assaggiato le prelibatezze proposte da Antonio e Ciro Oliva, padre e figlio, la mia classifica sulle migliori pizzerie a Napoli è cambiata. La Pizzeria Da Concettina ai Tre Santi è un incrocio tra la Pizzeria Sorbillo, Di Matteo e Starita a Materdei. La prima per l’impasto soffice e la qualità degli ingredienti utilizzati; la seconda per la friggitoria; e si avvicina a Starita per la fantasia delle portate.

pizza casatiello

Antonio e Ciro sono un duo imbattibile. L’uno da sempre responsabile della segreta preparazione dell’impasto Oliva e l’altro abilissimo al banco e nel rapporto con i clienti. Ed è proprio Ciro che, negli ultimi anni, decide di dare un’immagine nuova alla pizzeria avvicinandosi sempre più verso le nuove frontiere della pizza gourmet. Nasce così “Pizzologia”, ovvero l’idea Oliva di pizza eccellente. E infatti, basta sfogliare il menù o ammirare le centinaia di pizze sfornate ogni minuto per accorgersi di essere in una pizzeria con i fiocchi.

pizza capricciosa

Il menù tradizionale è davvero vario: 15 pizze che ripercorrono la storia della vera pizza napoletana. Immancabili all’appello la marinara e la margherita; a seguire la Cosacca con pomodoro, parmigiano reggiano, pecorino romano e basilico; la pizza fritta do’ vasc’ con ricotta, provola e pepe; la Mastunicola con sugna, pecorino romano, pepe, basilico e pancetta.

A queste si aggiungono le specialità della casa. Con qualche euro in più potrete deliziare il vostro palato con ingredienti di qualità, come il Pomodoro San Marzano Dop, il Fior di Latte, la Mozzarella di Bufala campana, l’olio evo, il Pecorino. La scelta è davvero ardua per il mix di prodotti utilizzati. Io ho assaggiato la Pizza Fondazione San Gennaro. Otto euro di prelibatezze! Provola affumicata, pomodorino Corbarino, cornicione ripieno con salame napoletano e briciole dei taralli “nzogna e pepe”. Come al solito non mi risparmio mai! Da provare assolutamente anche la Costiera con fior di latte artigianale, limone di Procida e pepe nero; la Vesuviana con pomodorino del Piennolo del Vesuvio, mozzarella di Bufala e basilico.

fritti

Se poi volete osare, concedetevi un vero e proprio percorso sensoriale con “Ciro fai tu”, il menù degustazione che comprende: assaggio di fritto Oliva con fiori di zucca, frittatina e montanara; un tris di pizza Margherita, Resilienza e Costiera. Il tutto al costo di 9€ (per gruppi di minimo 4 persone).

Dove c’è passione c’è amore. La famiglia Oliva ha sposato appieno la filosofia del “Sapè campà” con l’iniziativa della Pizza Sospesa. Offrire una pizza fumante e saporita anche a chi non può pagarsela. Questo è il segreto del successo: non tradire le proprie origini, seguire i valori insegnati in famiglia e ricambiare chi ti ha fatto del bene.

La Pizzeria da Concettina ai Tre Santi si trova a pochi passi dalle Catacombe di San Gaudioso e dal Cimitero delle Fontanelle. Unite l’utile al dilettevole per riscoprire il Rione Sanità.

Pizzeria Oliva - Da Concettina ai Tre Santi
Via Arena della Sanità 7
Telefono: 081290037

Mena Santoro
Scritto da Mena Santoro Mena Santoro
{}