GrouponMag BOLOGNA

Tre ristoranti tradizionali imperdibili nel centro storico di Reggio Emilia

Scritto da ELISA PATERLINI E LUCA GOLINELLI | 13.2.2015 |
Tre ristoranti tradizionali imperdibili nel centro storico di Reggio
Emilia

Oggi vogliamo farvi un piccolo corso di cucina tipica reggiana, ci state? Vi promettiamo un premio alla fine del corso: tre ristoranti del centro storico di Reggio Emilia in cui testare quanto appreso, carino no?

Iniziamo dall'antipasto che spesso è anche piatto unico: lo gnocco fritto. Si tratta di una pasta sottile composta di acqua e farina fritta nell'olio o nello strutto. Si accompagna a salumi tipici come il salame, la mortadella e la pancetta. C'è un'unica cosa certa: crea dipendenza, ve lo assicuriamo.

Ad accompagnare lo gnocco sulla tavola troviamo l'erbazzone un impasto di erbette, uova, aglio e parmigiano fra due strati di pasta sfoglia, l'erbazzone oltre ad essere un ottimo antipasto è spesso il compagno ideale delle colazioni di un reggiano doc.

tortellini

Ad ultimare il terzetto del perfetto antipasto reggiano troviamo i ciccioli ottenuti dalla lavorazione di carne e grasso di maiale, a leggerlo forse fa uno strano effetto ma il risultato al palato per chi apprezza la carne è ottimo.

Passiamo ai primi e troviamo tortelli verdi e di zucca e i cappelletti. I tortelli verdi e di zucca sono pasta fresca all'uovo ripiena nel primo caso di erbetta e nel secondo di zucca appunto, questi ultimi vengono solitamente serviti con il soffritto di cipolla e pomodoro, da leccarsi i baffi all'istante. I cappelletti si presentano in brodo o alla panna e sono i diretti cugini dei tortellini bolognesi.

Il secondo piatto secondo la tradizione reggiana è un tripudio di bolliti di carne: coniglio, zampone, stracotto. Su ogni tavola che si rispetti il cibo è accompagnato da una bottiglia di lambrusco e il pranzo finisce in bellezza con una zuppa inglese.

Corso terminato, passiamo all'azione: i migliori tre ristoranti del centro storico di Reggio Emilia dove potrete assaggiare tutto questo.

Canossa

Ristorante Canossa

Arredamento tradizionale con sedie in legno e paglia, qui è tutto rigorosamente preparato a mano. Mangiare al Canossa è come fare un tuffo nel passato con i camerieri vestiti con pantaloni e gilet nero sopra alla camicia bianca che servono i piatti in maniera impeccabile. I titolari sono i quattro fratelli Calò che si occupano di tutto dalla cucina al servizio in sala. Questo tempio della cucina tradizionale reggiana è' da provare almeno una volta nella vita.

Ristorante Canossa, via Roma 37. Tel: 0522454196

Ristorane La Guerrina

Divani vintage, sedie in paglia, soffitto ricoperto di fotografie. Sembra di entrare a casa della nonna, ci si aspetta di trovare il cappello del nonno sull'attaccapanni, e i salumi a testa in giù pronti per essere affettati. Ma non fatevi ingannare qui la clientela è giovane e il fine settimana i dj set intrattengono i numerosi avventori che sostano fuori e dentro il locale.

Ristorane La Guerrina, via Migliorati 2. Tel. 0522431784

pasta

Ristorante Il Pozzo

Il luogo giusto per una serata romantica o un evento speciale, un po' osteria, un po' taverna e sicuramente enoteca. La scala che profuma di legno e vino porta alla cantina dove si trova un attenta selezione di vini pregiati che accompagnano i primi piatti della tradizione rigorosamente fatti in casa. In estate è possibile cenare a lume di candela all'aperto.

Ristorante Il Pozzo, viale Antonio Allegri 4. Tel. 0522451300

Articoli correlati
La pizzeria Piccola Piedigrotta
Offerte ristoranti a Bologna e provincia
Il Ristorante Posta a Bologna per una pausa toscana e di qualità

Mi prendo e mi porto via
Scritto da Elisa Paterlini e Luca Golinelli Mi prendo e mi porto via
{}