GrouponMag ROMA

Said, la vera Fabbrica di Roma dove la cioccolata è esperienza

Scritto da ROSSELLA DI BIDINO | 4.3.2014 |
Said, la vera Fabbrica di Roma dove la cioccolata è esperienza

Oramai ho una certa età e so che una donna deve avere un suo migliore amico. Marilyn lo aveva trovato nei diamanti io invece l’ho scovato nel cioccolato e soprattutto nel cioccolato da Said. Ero lì, con i gomiti sul tavolo (cosa che non si dovrebbe fare!), tazza vicino al viso, persa tra i miei pensieri quando mi giro e scorgo quel sorriso tra il divertito ed il sornione di un tizio niente male. Mio marito mi era di fronte, ma sai, io tra i tre continuavo a perdermi nel cioccolato. Per questo quella cioccolata calda di Said è il mio migliore amico.

said-roma-praline-cioccolatasaid_cioccolata

Il menù è il primo gioiello che ti si avvicina. Shabby chic come stile e con una scelta che va, ovviamente, dalla cioccolata calda ai distillati, passando per i cocktail rivisitati al cioccolato.

Da Said vale la pena farsi portare dalla dolce metà per una cioccolata con (o senza) panna al cioccolato fondente o al gianduia o ad uno degli altri gusti offerti. Suggerisco anche di  farsi tentare dall'assortimento di biscotti o praline o mignon. Ma da Said puoi anche portare le amiche, quelle fidate con cui sfogare la capricciosa femminilità fatta di chiacchiere e risate. Confesso, che già pregusto quando ci andrò con le ragazze del daiquiri o quando oserò prendermi quel bicchiere di rum Zacapa di 23 anni (per la cronaca costa €14, ma li vale tutti).

Eppure da Said puoi portare anche solo te stessa con un libro o con quella voglia di dolce che potrà essere soddisfatta anche da un fetta di dolce. Mentre se hai esigenze maggiori, c'è anche un menù vero e proprio da scoprire.

C'è chi dice che quella cioccolata calda costa troppo: 6 euro signori e signore ma vi avverto che la spesa è giustificabile dalla quantità, qualità e dalla temperatura di servizio. Non devi aspettare che quella tazza di puro piacere si raffreddi per perderti in lei. Ti viene servita rapidamente ad un temperatura non solo umana e studiata per farti apprezzare appieno quel nettare divino. Un nettare che non viene da una bustina e che non è prodotto tazza per tazza. Vai da Said a vedere come scende sinuosa la cioccolata dalle macchine sempre in azione.

Se poi non vuoi tornare a casa a mani vuote, ci sono i regali golosi ad attenderti. Puoi comprare lecca lecca di cioccolata, anche bianca, praline varie, cioccolate arricchite con frutta candita, chicchi di caffè e cioccolata e barrette varie dal 100% al 60% (se ricordo bene) di cacao. E sì, anche il Puro, cacao 100%.

Come se non bastasse ti sarà difficile abbandonare questo angolo di Roma che non sembra romano. Un pregevole ed unico esempio di recupero industriale. Sulle pareti formine per i cioccolatini, dalle più romantiche alla più pulp. Dolcemente pulp come le pistole.  Non risente neppure delle atmosfere da Chocolat. Certo vari volumi del romanzo circolano da Said,  ma lui, Said è nato prima. La fabbrica di cioccolato aprì i battenti nel 1923.

Non farti spaventare, il cioccolato non ingrassa, da Said è un amico da incontrare.

E se da Roma non passi, lasciati stupire anche dal locale londinese.

Said Dal 1923 Srl

Via Tiburtina, 135

Telefono: 064469204

Website: http://www.said.it/

Orari: Domenica: 14:00-23:00/ Lunedì: Chiuso/ Martedì-Sabato: 10:00-00:00

Ma che ti sei mangiato
Scritto da Rossella Di Bidino Ma che ti sei mangiato
{}