GrouponMag VENEZIA

Venezia a Natale: cosa fare e dove andare

Scritto da LIZ | 24.11.2015 |

Venezia a Natale: cosa fare e dove andare

Vorrei potervi dire che a Venezia per Natale si fanno cose straordinarie, ma Venezia non è un parco giochi o un lunapark, è prima di tutto una città, una città come tante, ad eccezione del fatto che è costruita interamente sull’acqua. Quindi, no, non vi racconterò di alberi di Natale alti come grattacieli, di fuochi d’artificio dalle forme più strane o di leggendarie tradizioni, ma di ciò che diventa Venezia durante il periodo natalizio.

Venezia si riempie di colori, questo è vero, Strada Nuova in modo particolare, per il fatto che probabilmente è la calle più lunga di tutta l’isola, viene addobbata a festa, con luci che sovrastano le teste dei passanti e che la sera illuminano le strade. San Marco e Rialto sono addobbate a festa, anche se forse, sarebbe bello, la sera, potersi gustare la sola luce dei lampioni un po’ nascosti dalla foschia.

Venezia a Natale è calda anche quando c’è la neve: l’avete mai vista Venezia con la neve? Ecco, questo è uno spettacolo che non potete perdervi, le gondole attraccate alla riva, coperte da teli scuri, con sopra la neve bianca e soffice che fa da contrasto. I tetti delle case bianchi, in uno scenario quasi surreale, perché Venezia è bellissima in tutte le stagioni, ma a Natale forse lo è ancora di più.

calli neve

Le chiese si riempiono di presepi: mi ricordo quando da piccola con mia nonna andavo sempre a vedere quello in Chiesa ai Frari, ogni anno era uguale ed io, ogni anno, dovevo tornare a salutare quel Gesù bambino che si muoveva, dondolandosi nella sua mangiatoia, e per l’epoca era veramente qualcosa di nuovo.

Non solo le calli vengono illuminate, anche i canali prendono vita, i fili delle luci vengono appesi ai due lati del canale, regalando, la sera, uno spettacolo di luci e colori riflesse sull’acqua senza precedenti.

Ecco, forse qualcosa di particolare c’è: è possibile scorgere, alla voga di una barca o alla guida di un kayak o di una gondola, qualche babbo natale e in particolare il Circolo Ricreativo di Ca’ Foscari organizza una regata in costume!

Come in ogni città che si rispetti, non è Natale se non si fa la classica corsa ai regali nei negozi: oltre ai soliti baracchini che sono sempre presenti in quasi ogni calle che abbia lo spazio per ospitarli, nel periodo natalizio se aggiungono alla lista tre mercatini, rispettivamente, in campo San Bartolomeo, lungo Strada Nuova e in Campo Santo Stefano.

In Piazza San Marco viene organizzata una serie di concerti che riproporranno i classici canti natalizi, interpretati da artisti ogni anno diversi.

Venezia a Naatale

A Murano viene invece organizzato il “Natale di Vetro”, che solitamente dura fino a gennaio, dove le opere dei maestri vetrai vengono esposte nei mercatini dell’isola, le porte delle fornaci vengono aperte lasciando liberi i visitatori di ammirare le tecniche di lavorazione del vetro, per cui l’isola è famosa.

Ma il giorno di Natale i veneziani amano stare in famiglia: c’è ovviamente chi esce a mangiare, ma l’atmosfera che si respira nelle case è quella di qualsiasi città in cui venga vissuto il Natale.

Venezia è semplicemente magica ma lo è in ogni giorno dell’anno, a prescindere dall’acqua alta, che spesso in questo periodo rende difficoltoso il passaggio, ma se avete la fortuna di vederla con la neve, come l’ho vista io negli anni, vi brilleranno gli occhi.

Articoli correlati
I mercatini di Natale più famosi del Veneto
Shopping di Natale
Idee su dove fare acquisti a Venezia

Blog di Viaggi Ve
Scritto da Liz Blog di Viaggi Ve
{}