Prato è una città toscana tra le più grandi e sviluppate della regione. Con una industria tessile di tradizione antichissima, Prato è rinomata anche per la presenza di un centro storico ed artistico di grandissimo interesse. La città si stende lungo il fiume Bisenzio, che è un affluente del fiume Arno, e per questo il suo territorio è largo e pianeggiante. L'accoglienza offerta comprende anche molti ristoranti che permettono di gustare le tipicità locali, dando l'opportunità di scoprire tutti gli angoli del centro storico ma anche degli altri quartieri che compongono la sua topografia e i suoi dintorni.

La cucina toscana di Prato

La cucina pratese si basa sugli stessi presupposti della cucina toscana: quindi utilizza come base i cosiddetti ingredienti poveri, che derivano dalla tradizione contadina. Allo stesso tempo, però, visto che qui nel corso dei secoli sono passati molti importanti uomini di affari dediti al commercio delle stoffe, si è sviluppata anche una gastronomia più raffinata e ricercata, che ha arricchito le ricette della tradizione con elementi innovativi. Volendo quindi fare un consuntivo dei suoi ristoranti Prato offre una scelta di alto livello, dove poter sperimentare nuovi gusti proposti da chef di rango, ma insieme non manca di osterie tipiche, in cui invece fare un tuffo nel passato e nella vera storia toscana.

Cosa mangiare a Prato

Nei ristoranti di Prato non manca mai quello che a buon diritto si può considerare uno dei cibi più semplici, buoni, ma soprattutto indispensabili nell'alimentazione umana, vale a dire il pane. A farla da padrona è la Bozza pratese, una pagnotta rigorosamente priva di sale nell'impasto che poi, una volta rafferma, viene usata per fare la panzanella o la pappa con il pomodoro. Un primo tipico del posto è, oltre alla ribollita, la farinata con il cavolo nero. Altra ricetta esclusiva di questa città è il sedano, non a caso detto proprio alla pratese, che viene farcito con fegatini, carne di vitello, uova e spezie e poi fritto e condito con il sugo. Per i buongustai non c'è che l'imbarazzo della scelta anche tra i salumi, tra i quali primeggia la mortadella che ha la particolarità di essere aromatizzata con l'alkermes. I più golosi hanno da sbizzarrirsi anche in fatto di dolciumi, potendo assaggiare gli amaretti e i fichi di Carmignano, nonché le pesche dolci riempite di crema pasticcera.

I migliori ristoranti Prato

I ristoranti in cui poter provare le prelibatezze del posto, ma anche altri piatti tipici della tradizione italiana, come la pizza napoletana, sono dislocati prevalentemente nel centro città, che è anche piacevolissimo da visitare, grazie alla ricchezza di monumenti antichi. Piazza Mercatale è il cuore indiscusso della vita notturna, dove poter trovare tanti locali in cui si ha l'occasione cenare in un'atmosfera simpatica e accogliente. Se invece si preferisce pranzare in un posto che sia più a contatto con la natura, ci si può spostare nei dintorni della città, a Carmignano o a Calenzano, dove è ampia l'offerta di agriturismi che permettono di immergersi nell'aria della campagna toscana, oltre che di assaggiarne tutti i sapori più caratteristici.

Mostra più testo