GrouponMag

10 cose da non fare mentre lui guarda la partita

Scritto da RAFFAELLA SCRIMITORE | 20.6.2014 |

10 cose da non fare mentre lui guarda la partitaI Mondiali 2014 ormai sono ormai nel vivo e gli hai promesso una tregua. Ogni domenica, ogni partita un litigio ma per questi Mondiali vuoi dimostrargli tutta la tua generosità e il tuo amore provando ad accettare la sua passione calcistica, non sbuffare e addirittura provare a condividerla. Per farcela ti serve una guida, per evitare tutti i comportamenti che per te sono normalissimi ma che risulteranno fastidiosi a chi sta guardando la partita.

  1. Evita di dire cose a caso che denotano la tua impazienza e insofferenza: “che ore sono in Brasile?”, “Piove?”, “Ma quando inizia la partita?”, “Quando finisce?”. Ormai hai accettato il compromesso d’amore e così i 90 minuti più recupero non passeranno più in fretta.
  2. Non sai nulla di calcio, ma ormai è troppo tardi: non chiedere cos’è il fuorigioco (tanto non lo sa nessuno!), né chi è l’allenatore della Nazionale o contro chi giochiamo.
  3. Ancora peggio: non parlare di altro.
  4. partita

  5. Evita di alzarti ogni 5 minuti e passare davanti alla tv e chiedere se vuole da bere o da mangiare, ti sembrerà una gentilezza ma non sono ammesse domande se non durante l’intervallo.
  6. Fatti prendere dall’entusiasmo, ma non esultare a caso: individua la squadra per cui tifare, in questo caso è semplice perché sono quasi sempre vestiti di azzurro, e gioisci solo quando lo fanno anche gli altri... eviterai brutte figure
  7. Non è il momento di fare faccende domestiche: spolverare la tv o usare l’aspirapolvere potrebbe non essere una buona idea!
  8. [Leggi anche il nostro Manuale per sopravvivere ai Mondiali di calcio.]

  9. Non ti offendere se non ha notato che sei andata dal parrucchiere o hai un vestitino nuovo: ovviamente questo atto di estrema bontà è valido solo fino alla fine dei Mondiali 2014 e ti avvicina alla santità.
  10. Puoi invitare altre ragazze per avere un po’ di solidarietà femminile: non potrete schiamazzare ma l’unione fa la forza.
  11. Non provare a sedurlo o a comprarlo con la buona cucina: potrebbe essere una grande delusione per te.
  12. Se leggendo fino a qui ti sei resa conto che, con tutta la buona volontà, è davvero troppo, non ti torturare: esci, leggi e evita qualsiasi contatto con i Mondiali 2014. Starai meglio tu e farai un grande favore al tuo compagno

Raffaella Scrimitore
Scritto da Raffaella Scrimitore Raffaella Scrimitore
{}