GrouponMag TORINO

5 negozi dove comprare addobbi di Natale a Torino

Scritto da FEDERICA GIULIANI | 24.11.2014 |
5 negozi dove comprare addobbi di Natale a Torino

Il Natale è quel periodo dell'anno che viene amato o detestato. C'è chi ne apprezza l'atmosfera, le tradizioni gastronomiche e la possibilità di trascorrere del tempo con le persone amate. C'è anche chi, però, vorrebbe nascondersi dall'8 dicembre al 6 gennaio, facendo finta che niente stia accadendo. Io appartengo alla prima categoria: mi piace preparare l'albero e decorarlo con tanti addobbi scintillanti. Da qualche anno ho istituito una tradizione: amici e parenti sono chiamati a regalarmi una palla da aggiungere alla mia collezione. Un ricordo di ognuno che rimarrà sempre con me. Quando voglio comprare qualcosa di nuovo o vedere le nuove tendenze in tema natalizio vado in uno di questi negozi.

La bottega del Natale

A Torino questo negozio un po' retro è un'istituzione. Da molti anni, ormai, qui si possono trovare articoli natalizi in ogni periodo dell'anno. Dalla sua sede storica di via San Tommaso si è trasferito da un po' in via dei Mercanti, in una delle vie di Torino che preferisco. Nella Bottega del Natale potrete trovare carte decorate, biglietti, palline, nastri, statuine e tutto ciò che può venirvi in mente per rendere più allegre le Feste.

La bottega del Natale, Via dei mercanti 8/E. Tel: 011531764

Bazar

Il bazar di San Francesco

Si trova in via San Francesco da Paola e, visto da fuori, non promette nulla di buono. Infatti appare caotico, con troppi oggetti in esposizione e un po' polveroso, ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze. Entrando vi ritroverete nel paese di Babbo Natale miniaturizzato e potrete trovare tutto il necessario per fare un albero perfetto. Se nel caos non trovate quello che cercate, chiedete ai commessi che sapranno certamente aiutarvi.

Il bazar di San Francesco, Via San Francesco da Paola 14/F. Tel: 0118127803

Altromercato

Altromercato

Un modo alternativo e solidale per fare shopping natalizio è rivolgersi alle botteghe dell'Altromercato. Fondata nel 1998, è la più importante organizzazione di "fair trade" presente in Italia. Si impegna nella promozione e realizzazione di pratiche di economia solidale a uno sviluppo sostenibile nel Sud del mondo. Qui si trovano molti prodotti alimentari, come spezie, caffè e panettoni, oggetti artigianali e anche decorazioni a tema natalizio. Il presepe peruviano, ad esempio, ha la forma di un cucchiaio, è realizzato in terracotta dipinta a mano ed è appendibile. Dal Bangladesh, invece, arrivano le sfere realizzate con piccole sezioni di canna di juta incollate tra loro. La canna di juta, di cui il Bangladesh è ricchissimo, viene raccolta a mano nei corsi d'acqua, privata della fibra esterna, unita in fascine e lasciata essiccare al sole prima di essere dipinta. Infine, in Nepal vengono prodotti biglietti in morbida e pregiatissima carta Lokta con applicazioni natalizie di feltro. In città ci sono molte botteghe Altromercato.

Altromercato, Via San Donato, 43

Viridea Natale

Viridea

Questo negozio è forse il meno romantico, ma offre una gamma di prodotti davvero molto ampia. Inoltre, ogni anno viene allestita un'area dedicata dove si viene accolti da cuccioli del bosco e delle nevi. Il percorso si sviluppa attraverso bancarelle, ispirate ai mercatini del Nord Europa, luci, musiche e addobbi per ogni gusto e necessità. Con un assortimento di oltre 12.000 articoli, da Viridea si trovano spunti e ispirazioni per interpretare il tema del Natale. Inoltre, da ottobre a dicembre qui vengono organizzati numerosi laboratori creativi a tema per trasformare la propria casa in un luogo incantato.

Viridea, Via Spagna Collegno (To), Tel: 0118211488

Articoli correlati
I 10 mercatini di Natale più belli d'Italia
Shopping di Natale
10 regali di Natale fai da te e facili da realizzare
Addobbi di Natale: 5 idee tutte fai da te
Regala Sorprese per Natale

Federica Giuliani
Scritto da Federica Giuliani Federica Giuliani

Federica Giuliani, giornalista e scrittrice, è nata viaggiando. Ama osservare il mondo da angoli inconsueti per raccontare storie su luoghi e persone. Appassionata di cibi buoni e originali afferma che “non si può dire di avere davvero conosciuto un luogo senza averlo anche assaggiato".

{}