GrouponMag

Come arredare la cameretta di un neonato

Scritto da VERUSCHKA DERIU | 23.9.2014 |
Come arredare la cameretta di un neonato

Tante volte avete immaginato la camera del vostro bambino e, adesso che la data del parto si avvicina, è arrivato il momento di rimboccarvi le maniche e trasformare le fantasie in realtà. Probabilmente avete per la testa tante idee, non sapete da quale parte iniziare e state brancolando nel buio più totale. Per prima cosa procuratevi una piantina della stanza e controllate quali sono gli spazi utili segnando per bene tutte le misure. Queste vi torneranno utili quando di fronte all'armadio dei vostri sogni, vi farete la fatidica domanda: “ci starà nella cameretta?”. Ora non vi resta che mettere nero su bianco quello che avete solo sognato e fare un bel giro nei vostri negozi preferiti oppure online. Ma se ancora non avete le idee chiare e non sapete da dove iniziare per dare forma e colore ai vostri desideri, ecco alcuni consigli utili per arredare la cameretta in maniera semplice, sicura e a prova di bambino.

La culla

E' la prima cosa di cui avete bisogno quando arrivate a casa insieme al vostro bambino. Che sia di vimini, di faggio, con le ruote oppure a dondolo, la cosa più importante da valutare al momento dell'acquisto è che sia stata costruita rispettando le normative in tema di sicurezza, che sia in grado di far sentire il bambino al sicuro, protetto e avvolto in un caldo abbraccio. Quando la scegliete dovete badare poco all'estetica e molto alle esigenze del neonato. Assicuratevi che sia costruita con materiali adatti e vernici atossiche e evitate di riempirla di pupazzi o decorarla con pizzi, nastrini o baldacchini, che potrebbero rivelarsi più pericolosi che utili. Se la camera a vostra disposizione non è abbastanza grande da contenere sia la culla che il letto, potete acquistare un “riduttore per lettino” che si rivelerà altrettanto comodo e sicuro per il sonno del vostro bambino. Solitamente realizzato in stoffa, con i lati imbottiti per assicurare ogni comfort, si aggancia alle sponde del lettino e ricrea l'ambiente ristretto e confortevole di una vera e propria culla.

Nursery

Il lettino

Quando la culla inizia a diventare un po' troppo piccola per il vostro sempre più agile neonato, è arrivato il momento di passare al lettino. Cercate un modello in legno, evitate angoli appuntiti e controllate che le sbarre siano ad una distanza non inferiore ai 6 cm. Aggiungete alla lista delle cose da comprare, anche un paracolpi adeguatamente imbottito, per proteggere il vostro bambino durante la nanna. I più indicati sono i letti con la base a doppia altezza, perché seguono la sua crescita e al momento giusto non dovrete fare altro che prendere un cacciavite e abbassare la base del letto. Ottimi anche i modelli con la sponda estraibile: una volta che il bambino sarà in grado di salire e scendere dal letto in maniera autonoma, basterà eliminare la sponda e avrete un letto perfetto per accompagnarlo per i prossimi due o tre anni. Da tenere in considerazione anche i modelli con due cassettoni nella parte inferiore che regalano spazio in più per biancheria o giocattoli.

La sedia a dondolo

Se avete un angolo della stanza da riempire, prendete in considerazione l'acquisto di una sedia a dondolo. Non un oggetto fondamentale per la camera del bambino ma consideratelo piuttosto come un regalo per la mamma. Sarà utile nel periodo dell'allattamento diventando un comodo rifugio dal caos e dai rumori della casa, e più avanti uno spazio accogliente per mamma e bambino, al momento delle favole della buonanotte.

Cameretta

Il fasciatoio

Se la nanna è uno dei momenti più importanti, il cambio del pannolino non è da meno, e per viverlo senza stress dedicandogli la cura di cui ha bisogno, vi occorre un comodo fasciatoio. Bisogna sceglierlo con attenzione e trovare quello più adatto alle vostre esigenze. Possibilmente non deve occupare troppo spazio all'interno della camera e soprattutto, deve essere comodo e pratico da usare. Ne esistono di tantissimi modelli e uno dei più semplici è il fasciatoio da parete, che quando non serve può essere richiuso, occupando così pochissimo spazio. E' quasi sempre dotato di un comodo porta oggetti nel quale tenere tutto il necessario per il cambio. Se invece preferite il classico fasciatoio a cassettiera con vaschetta per il bagno, non avrete che l'imbarazzo della scelta tra modelli classici e originali, nonché una vasta scelta di colori. Comodo per la presenza di diversi cassetti dove riporre tutto l'occorrente per il cambio. Molti modelli hanno le ruote e questo permette di spostare il fasciatoio dalla cameretta al bagno senza fatica.

L'armadio

Non solo cassetti per riporre i vestiti del vostro bambino; pensate anche all'eventualità di aggiungere all'arredamento un piccolo armadio, dove appendere le giacchine o minuscole tutine, in attesa di vedere comparire al suo interno il grembiule per il primo giorno di scuola. Come il letto, deve essere realizzato con materiali sicuri e vernici atossiche, con bordi e spigoli arrotondati in modo da non trasformarsi in un ostacolo pericoloso quando il bambino inizierà a muovere i suoi primi passi.

La cassettiera

Se avete scelto un fasciatoio da parete probabilmente avrete lo spazio per far entrare nella cameretta anche una cassettiera, utilissima per riporre lenzuola, asciugamani e coperte. In genere si trovano dei set completi abbinati al letto e all'armadio e decorati con disegni a tema. Ma se preferite arredare la cameretta in maniera originale, potete divertirvi a scegliere cassettiere colorate, con un occhio all'estetica e uno alla comodità, preferendo i modelli dai cassetti larghi e spaziosi. Se invece state arredando la cameretta con i mobili ereditati dai cugini ormai cresciuti, potete optare per una classica cassettiera bianca, che si abbina facilmente a qualsiasi stile.

Camera

La luce notturna

Se è vero che di notte si dorme con le luci spente, è anche vero che per controllare il vostro bambino in caso di pianti improvvisi, avete bisogno di una fonte di luce non invasiva da lasciare accesa ma che non disturbi il suo sonno. A questo scopo esistono tante e diverse tipologie di “luce notturna”. Una stellina a led che cambia colore da mettere vicino o dentro la culla per fargli compagnia oppure un orsacchiotto luminoso ai piedi del letto, fino alle luci antipaura da attaccare direttamente ad una presa di corrente e da lasciar accese tutta la notte.

Il baby monitor

Per dormire sonni tranquilli, anche quando il vostro bambino si trova nella stanza accanto, vi sarà di grande aiuto l'acquisto di un baby monitor. Utile, e ormai indispensabile aggeggio elettronico, vi permette di tenere un orecchio sempre a portata di bambino. Tanti i modelli in commercio; si va dai semplici dispositivi in grado di rilevare il pianto del neonato, a quelli più sofisticati con schermo per vedere oltre che sentire, fino a quelli dotati di pannello con sensore, da sistemare sotto il materasso, che in assenza di qualsiasi movimento, emettono un allarme sonoro.

Wall stickers

Wall stickers

Per dare un tocco ancora più personale alla camera del vostro bambino, potete divertirvi a decorare le pareti rendendo la sua camera ancora più calda e accogliente. Se non siete abili con i pennelli affidatevi alla vastissima scelta di “stickers” a tema, bellissimi da vedere e facili da posizionare. Troverete qualsiasi soggetto, personaggi delle favole, semplici pupazzi, simpatici animali della foresta e splendidi alberi dai rami rigogliosi abitati da colorati uccellini. Con una spesa minima potete trasformare la camera del vostro bambino in un mondo incantato.

Tutto questo, ma anche molto altro, per rendere la camera del vostro bambino un luogo sicuro e al tempo stesso accogliente. E voi, avete già scelto cosa acquistare o siete ancora indecisi?

Altri articoli sul tema
I papà blogger da seguire online
Le mamme blogger da seguire online
5 libri da leggere in gravidanza

Veruschka Deriu
Scritto da Veruschka Deriu Veruschka Deriu
{}