GrouponMag

Come scegliere il passeggino trio giusto

Scritto da VERUSCHKA DERIU | 18.10.2014 |
Come scegliere il passeggino trio giusto

Quando si aspetta un bambino, uno degli ultimi acquisti da fare è un valido “Sistema Modulare”, più semplicemente conosciuto come “Trio”, composto da un “telaio supporto” e tre diversi componenti intercambiabili: la navicella, l'ovetto e il passeggino. Uno strumento utilissimo per i genitori, in grado di assecondare le esigenze della mamma e soprattutto quelle del bambino, seguendo la sua crescita e modificandosi all'occorrenza. Tra tanti modelli, offerte “last minute”, accessori indispensabili, e combinazioni varie, la scelta è sempre complessa e articolata, e bisogna tenere ben presente che un acquisto azzeccato vi renderà tutto più facile. Al contrario, sbagliare il Trio non solo vi farà buttare al vento una cifra considerevole ma renderà difficili gli spostamenti, creando non poche difficoltà nelle normali attività quotidiane. Quando vi troverete sommersi da troppe informazioni, non fatevi abbindolare solo dall'estetica o da offerte stracciate, ma fermatevi un momento e riflettete, chiedetevi quali sono le vostre esigenze, i vostri bisogni. Se non sapete destreggiarvi tra tante possibilità e ancora dovete scoprire le caratteristiche fondamentali del Trio più adatto alle vostre esigenze, questa piccola guida vi darà gli spunti giusti per trovare il trio dei vostri sogni.

Passeggino bambino

Meglio se leggero

Il trio è composto da un telaio sul quale vengono montati di volta in volta i vari moduli che compongono il trio. Dovendo sostenere pesi differenti, la struttura è già di per sè abbastanza pesante, ed è questo il motivo che spinge molti genitori ad acquistare in un secondo momento un passeggino più leggero, da usare in caso di viaggi o per spostarsi più agevolmente. In considerazione di questo aspetto, tra le tante cose da valutare, il peso del telaio è uno dei fattori determinanti al momento della scelta finale, considerato che al suo peso si aggiungerà quello del bambino e quello di uno dei tre moduli e che spesso uscirete da sole. Provate a sollevarlo e chiedetevi se sarete in grado di smontare le parti, chiudere il telaio e infilarlo nel bagagliaio della vostra auto senza aiuti esterni. Una differenza anche solo di un chilo, al momento della decisione finale, potrebbe fare per voi la differenza.

Attenzione alle dimensioni

I sistemi modulari che vi troverete davanti nei negozi, vi colpiranno per il loro aspetto, i colori vivaci, gli accessori imperdibili e le ruote dalle varie dimensioni. Ma non fermatevi alle prime apparenze e piuttosto passate subito al sodo e controllate le dimensioni del Trio che ha catturato la vostra attenzione. Mettetele a confronto con quelle del vostro bagagliaio e capirete subito se quello è il modello giusto per voi. Stesso discorso anche per i modelli molto ingombranti da aperti e con ruote di grosse dimensioni, che male si adattano a case molto piccole, casse dei supermercati e a vecchi e angusti ascensori.

Facile da manovrare

Tra le tante possibilità di scelta, non sottovalutate la questione maneggevolezza, diversa per modelli che presentano un maniglione unico o una maniglia doppia, dove entrambe le soluzioni presentano pregi e difetti. Per portare il vostro “Trio” con una mano sola, il maniglione unico si presenta come la scelta migliore. Vi permette di tenere in braccio il bambino, oppure portare una borsa e allo stesso tempo manovrare senza difficoltà. I due manici sono spesso abbinati a modelli più leggeri e permettono di appendere borse e altro, ma devono essere manovrati con entrambe le mani.

Trio

Aperture semplici

Una volta individuato il vostro modello preferito, chiedete di provarlo all'interno del negozio, controllate che sia maneggevole e soprattutto testate apertura e chiusura del telaio. Deve essere semplice e intuitiva, scartate quei modelli che richiedono troppi passaggi. Alcuni modelli si presentano con una “chiusura a libro”, con un unico movimento si trasformano in una sorta di valigia facile da trasportare e che rimane in piedi da sola. Ha bisogno di più spazio nel bagagliaio ma può essere più comoda se vi trovate a usare i mezzi pubblici. Altri invece hanno la “chiusura a ombrello”, semplice e intuitiva e si trova principalmente nei modelli più leggeri. Dimensioni delle ruoteLe ruote del trio hanno un'importanza notevole nella scelta finale. Vi troverete davanti a tante diverse possibilità, dalle ruote piccole a quelle grandi, passando per modelli con tre o quattro ruote. Riflettete bene sulle vostre reali necessità, tenete in considerazione il luogo in cui abitate, se si tratta di un paesino di campagna o di una grande città, e se i vostri normali percorsi attraversano strade lisce o accidentate. Se abitate in mezzo al nulla, ruote piccole su un telaio troppo delicato e leggero non sono quello che fa per voi. Così come ruote troppo grandi sono inutili su percorsi piani e in ambienti ristretti.

Completamente sfoderabile

Quando state per decidere controllate che il vostro modello sia completamente sfoderabile, così da poterlo lavare a casa e, soprattutto, che sia possibile farlo in maniera semplice, senza dover ricorrere ogni volta, all'aiuto dell'ingegnere che lo ha ideato. I bambini si sporcano in continuazione, la polvere si accumula e poterlo lavare spesso quando necessario è un gran pregio.

trio

Bambini comodi

Se è vero che le dimensioni del telaio devono essere ridotte per non incorrere in troppi problemi di spazio, lo stesso discorso non vale per i tre pezzi che compongono il Trio. Le sedute dell'ovetto e del passeggino devono essere comode e spaziose. Non tutti i neonati sono uguali e non nascono con dimensioni prestabilite. Spesso crescono molto in fretta, polverizzando le statistiche della vostra pediatra e, visto che non sarà possibile fare previsioni esatte, non acquistate modelli dalle misure troppo striminzite, definiti perfetti per la frenetica vita di città, ma optate per modelli standard, in grado di accompagnare qualsiasi bambino nella sua normale crescita.

Se anche voi avete scelto il Trio in base a semplici osservazioni pratiche, raccontateci la vostra esperienza sulla nostra pagina Facebook.

Articoli correlati
Come scegliere il corredino per il neonato

Veruschka Deriu
Scritto da Veruschka Deriu Veruschka Deriu
{}