GrouponMag NAPOLI

Correre a Napoli: i percorsi più belli tra mare e verde in città

Scritto da MENA SANTORO | 24.3.2014 |

Correre a Napoli: i percorsi più belli tra mare e verde in città Non c'è una persona che, in vita sua, non abbia almeno una volta pensato di voler perdere i chili di troppo e allora lo volete sapere un piccolo segreto? Scarpe, tuta e tanta buona volontà… e che la corsa abbia inizio specie a Napoli, dove non mancano i posti dove correre e tenersi in forma. C’è chi preferisce correre prima di andare a lavoro, chi si diletta durante la pausa pranzo e chi, invece, dedica qualche ora allo sport la sera. Il luogo preferito da noi napoletani? Indubbiamente il lungomare di Via Caracciolo. Correre con il vento che ti sfiora i capelli, la brezza marina che accarezza il viso, la luna o il sole da sfondo… pura magia!

Dai Giardini del Molosiglio a Mergellina: ben 4 km circa dove poter allenare gambe e fiato. L’intero tratto è ideale sia per principianti che per i runners professionisti. Tra una corsa e l’altra è possibile rinfrescarsi alle fontanelle lungo il percorso. I Giardini del Molosiglio si estendono per circa 21.000 mq. e collegano la parte est della città con la riviera di Chiaia, via Cesario Console e via Acton.

correre_Napoli

Da Mergellina alla Villa Comunale di Napoli, un’oasi di verde nel centro della città partenopea. Una passeggiata di circa 1 km che va da Piazza della Repubblica a Piazza Vittoria. Situata in posizione strategica, da un lato costeggia Via Chiaia, famosissima via dello shopping; dall’altro riecheggia il suono delle onde che s’infrangono sugli scogli.

Il “Real passeggio di Chiaia” ha origini antiche. Il primo nucleo fu realizzato verso la fine del ‘600, e trasformato solo nell’800 in parco urbano. Rappresenta la sintesi dei diversi stili architettonici che ritroviamo a Napoli: dallo stile liberty della Cassa Armonica, location di eventi, a quello neoclassico della Stazione Zoologica (sede dell’ Acquario partenopeo) e della Casina Pompeiana, che con un vasto spazio espositivo accoglie dibattiti, performance e concerti.

Luogo perfetto ed ambito dai runners “avventurosi” che amano correre lungo le salite e discese di Napoli è Posillipo, con i suoi percorsi trasversali di viottoli, cupe, rampe, scale e la Salita Villanova, un ripido percorso gradonato tra via del Marzano e via Posillipo. La scalinata inizialmente si sviluppa tra il verde degli orti per poi proseguire ripida e scoscesa, con gradini alti e stretti, incassata nella roccia.

Napoli è piena di spazi verdi e parchi dove correre e trascorrere qualche ora di relax. Immancabile all’appello il Parco Virgiliano: da qui si ammira l’intero Golfo di Napoli, dal Vesuvio alla Penisola Sorrentina, da Agnano ai Camaldoli. Ma il Virgiliano non è solo belvedere e natura. All’interno sono situati chioschi, un anfiteatro, una pista di pattinaggio ed una di atletica (accessibile tramite abbonamento). Il parco è aperto dalla 7 alle 21 in inverno mentre in estate l’orario è prolungato fino alle 24. Oltre che con i mezzi pubblici, è facilmente raggiungibile anche in auto.

E che ne pensate di Villa Floridiana? Ribattezzata come “parco delle pause pranzo”, è situato in Via Scarlatti, una delle più rinomate vie dello shopping partenopeo. Correre alla

Villa-floridiana

Floridiana significa costeggiare edifici monumentali dell‘800 ed ammirare uno dei panorami più belli della città.

Sempre in zona Vomero, una corsa è d’obbligo allo Stadio Collana: qui si allenano atleti di ogni età e praticanti di sport differenti. Per accedervi, però, è necessario un abbonamento al costo annuo di 30€ annuo.

Correre al Parco di Capodimonte è diventata ormai un’abitudine per migliaia di napoletani visto che è ideale sia d’estate che d’inverno grazie ai suoi lunghi viali alberati e i 134 ettari di verde. La corsa ha inizio dal Vialone del Gigante (dal cancello interno alla statua) per una lunghezza di circa 1,4 km, ma è possibile addentrarsi all’interno del bosco seguendo i sentieri che lo circondano. Qui si svolgono perfino gare podistiche vere e proprie. Il parco apre alle 9 e chiude alle 20:30 in estate e alle 19 in inverno.

C’è chi, invece, preferisce correre all’ombra del Vesuvio. Due i percorsi da scegliere: Trekking, percorrendo 13 km ed attraversando la Valle dell’Inferno; e Trek and Run, adatto a chi corre con regolarità. Alterna corsa lenta o camminata tra sentieri naturali e panoramici.

E voi dove preferite correre a Napoli?

Mena Santoro
Scritto da Mena Santoro Mena Santoro
{}