GrouponMag VENEZIA

Dove prendere il sole a Venezia tra parchi, spiagge e...

Scritto da MARINA | 19.6.2014 |

Dove prendere il sole a Venezia tra parchi, spiagge e...Ah, l'estate... sole, mare... Venezia è la città sull'acqua per eccellenza, ma il suo nome di certo non fa venire in mente la spiaggia e il sole. Eppure, potete abbronzarvi anche qui e non solo nei suoi dintorni! Finalmente sta arrivando la bella stagione e con questa la voglia di togliersi di dosso quel pallore invernale. In preparazione dell'estate, sicuramente avrete voglia di abbronzarvi un pochino ed abituare le pelle al sole. Che vogliate godervi il primo sole senza spogliarvi, oppure qualcosa di più adatto al periodo estivo, per “cucinarvi” per bene in bikini, ecco i luoghi dove prendere la tintarella.

zattere venezia

Le spiagge

Questa è l'esperienza un po' più scontata: prendere il sole in spiaggia. Anche Venezia però ha la sua spiaggia: il Lido, ben 12 km di sabbia dorata comodamente raggiungibile col vaporetto. Se invece avete voglia di muovervi un po' di più, quelle di Caorle e Jesolo sono tra le più popolari. Qualsiasi sia la vostra meta, potrete abbronzarvi a corpo intero, ovviamente con il costume! Avrete il ‘pacchetto’ completo in questi posti: spiagge, cabine, ombrelloni, chioschi, giochi e tanta gente da conoscere!

A Venezia

All'interno di Venezia è ovviamente impensabile girare in costume (ed è anche illegale!) ma rilassarsi e chiudere un po' gli occhi al sole è certamente fattibile! Ci sono moltissimi posti dove potete riposarvi dopo una lunga camminata (magari una giornata con dei bambini alla scoperta di calli e campi), ma il più frequentato è sicuramente la riva delle Zattere, dove il sole picchia forte nel primo pomeriggio. Se non trovate un angolino per voi non disperatevi e dirigetevi magari vicino alla chiesa di San Sebastiano o in Campo Santa Margherita, per trovare un posto al sole su una panchina. Spostandovi dalla zona Accademia-Zattere, invece, potreste trovare un posticino soleggiato a Sant'Elena, subito dopo i Giardini della Biennale. Qui c'è un bel prato verde dove potrete distendervi e leggere un buon libro.

altane

Sulle altane

Infine, c'è un'opzione più ‘esclusiva’, per lo più sconosciuta ai turisti. Se non siete di Venezia dovete guardare in alto per capire di cosa parlo. Le altane sono infatti quelle costruzioni in legno poste sopra ai tetti di molti case veneziane, un posto che da secoli è utilizzato per sfruttare i raggi del sole. Al tempo della Serenissima la pelle piaceva diafana, perciò perché moltissime donne stavano per ore sulle altane nelle giornate di sole? La risposta è... per i capelli. Ebbene, le donne usavano tutte delle solane, dei larghi cappelli senza cupola dai quali facevano fuoriuscire la chioma cosparsa di una tintura schiarente fatta con allume, sapone di damasco, urina di cavallo e piombo. I capelli scuri in questo modo risultavano di un biondo rossiccio, il cosiddetto rosso veneziano. Storia a parte, oggi queste altane sono un’ottima soluzione per prendere un po' di colore sulla pelle senza farsi vedere da troppa gente ma per approfittarne dovreste farvi invitare da qualche amico oppure, la prossima volta che siete in laguna, affittare un appartamento con accesso all’altana.

Ah, e ci sarebbe anche la quarta opzione: l'abbronzatura artificiale, che venga essa da una lampada UV o da una bottiglietta spray, ma perché togliersi il piacere di abbronzarsi naturalmente?

La prossima volta che sarete a Venezia, che abbiate il costume o no, sarete pronti e saprete dove andare nel caso di un'inaspettata giornata di sole...

Blog di Viaggi Venezia
Scritto da Marina Blog di Viaggi Venezia
{}