GrouponMag ROMA

Fries, la patatineria cool di Roma

Scritto da GIULIA DIACONO | 14.10.2014 |
Fries, la patatineria cool di Roma

Cosa c’è di più buono o godurioso di un coppo colmo di patatine fritte calde, croccanti fuori e morbide dentro? Quando sono venuta a conoscenza della presenza di Fries a Roma sono corsa in zona Vaticano per assaggiare le patatine da asporto.

Fries è nata dall’idea di Francesco Ghislandi, ristoratore e proprietario del noto ristorante “Pomodori verdi fritti” e dal suo socio Domenico Sciarria, il maggior distributore di patate a Roma. Vediamo nel dettaglio cos’è Fries.

LE PATATE

Le patate servite da Fries sono italiane al 100% provenienti dalla Piana del Fucino, in Abruzzo.

Fries Roma

L’OLIO

Per friggere le patate viene utilizzato solo olio di arachide, uno dei migliori per ottenere delle fritture croccanti e non pesanti, ha un punto di fumo più alto rispetto agli altri oli vegetali e per questo non si brucia.

LE FRIGGITRICI

Le friggitrici sono olandesi, non hanno il cestello e sono dotate di un sistema di riciclo e di filtraggio dell’olio che lo mantiene pulito dalla prima all’ultima frittura.

MENU'

Il menù prevede 3 tipi di tagli di patate e tutti i tagli sono con la buccia. STICK è la tagliata a mano e servita in coppi di tre diverse dimensioni: piccolo al costo di 3€, large al costo di 4€ e infine king size, un coppo con ben 900 gr di patate al costo di 5,50€.
CHIPS costa 2,50€ e si tratta di patatine tagliate molto sottili.
Infine c’è TORNADO (3€), una patata tagliata a vortice e allungata su uno stecco. Buonissima, croccante e sfiziosa, perfetta per un aperitivo diverso dal solito

Tornado Fries

SALSE

Le salse disponibili sono 30, di cui 8 sono quelle senza glutine e 4 sono salse vegane preparare proprio da uno chef vegano. Il ketchup è fatto in casa e vi posso assicurare che è buonissimo, nulla da invidiare ai famosi ketchup industriali, ma anzi più buono e genuino. Nella confezione delle patate la prima salsa è omaggio, dalla seconda salsa si paga 0,50 cent. l’una. Le salse possono essere servite sopra il cartoccio, come ho fatto io, oppure a parte in delle carinissime ciotoline trasparenti.

In aggiunta a tutto questo il packaging che è interamente riciclabile!

Fries,
Via di Porta Cavalleggeri, 19
Roma

Articoli correlati
La miglior pizza al taglio di Roma
Idee su ristoranti in offerta a Roma
I migliori supplì di Roma

Amaradolcezza
Scritto da Giulia Diacono Amaradolcezza
Giulia, classe 1985, una laurea in scienze della formazione primaria. Di giorno insegnante di sostegno e di sera foodblogger e foodlover. Mi piace girare per i vicoletti della mia città in cerca di posti nuovi da "assaggiare".Non amo i posti "tutto fumo e niente arrosto" invece prediligo quelli semplici e tranquilli, dove gustare in tutta calma il mio pasto. Il mio blog, Amaradolcezza nasce nel 2009 come ancora di salvezza, perché questo nome? Perché la vita è così... amara come un caffè fumante e dolce come un tenero biscotto.

{}