GrouponMag

I segreti della skincare coreana

Scritto da FEDERICA CIMETTI | 19.9.2016 |

skincare coreana

La skincare coreana è diventata famosa in tutto il mondo per la sua accuratezza e per la sua efficacia. Da sempre le donne coreane (e asiatiche in generale) hanno dimostrato un’incredibile dedizione nella cura della pelle del viso, tanto da aver dato vita ad un vero e proprio protocollo da seguire per una pelle perfetta. Scopriamo insieme quali sono i 10 step della skincare coreana!

Skincare coreana: 10 step per una pelle perfetta

prodotti coreani

STEP 1: DETERSIONE CON L’OLIO

Come ogni beauty routine che si rispetti, anche quella coreana inizia con la rimozione del make-up e delle impurità che si sono depositate sulla pelle nell’arco della giornata. Il primo step della skincare coreana prevede l’utilizzo di un olio, applicato puro sulla pelle con i dischetti in cotone. L’olio è davvero un ottimo struccante (scioglie anche i prodotti waterproof!) ma, cosa ben più importante, non contiene ingredienti creati chimicamente, quindi - oltre ad essere efficace - è anche delicato e adatto alle pelli delicate.

STEP 2: SECONDA DETERSIONE

Per eliminare l’olio (ed eventuali residui) la skincare coreana prevede l’uso di un secondo detergente, stavolta a base d’acqua. Anche questo viene applicato con i dischetti in cotone, per poi essere risciacquato con acqua tiepida.

STEP 3: ESFOLIAZIONE

Il terzo step della skincare coreana è quello che viene ritenuto fondamentale: l’esfoliazione. Con questo processo le cellule morte vengono eliminate e i pori sono liberi da ogni ostacolo, pronti a ricevere gli effetti benefici apportati dai prodotti successivi come cremi o sieri. In generale le coreane preferiscono effettuare l’esfoliazione con uno scrub leggero, ripetendo il trattamento due volte a settimana.

STEP 4: IL TONICO

Dopo l’esfoliazione si passa al tonico, un altro prodotto importante: serve a ristabilire il corretto ph della pelle, nonché a preparare al meglio la pelle per i trattamenti successivi. Le coreane lo vaporizzano direttamente sulla pelle ed eliminano l’eccesso con un dischetto di cotone.

siero coreano

STEP 5: L’ESSENZA

Altro step importantissimo è quello che prevede l’applicazione dell’essenza, un prodotto che potremmo definire “ibrido”, a metà fra un tonico e un siero. In genere svolge funzioni idratanti, viene applicato sulla pelle con le dita e se ne facilita l’assorbimento picchiettando delicatamente con i polpastrelli.

STEP 6: IL SIERO

In base al tipo di pelle o al problema da risolvere, le coreane applicano poi un siero. Ne esistono di ogni tipo e funzionalità, ma quelli che vanno per la maggiore in Corea sono quello illuminante, antimacchie e antirughe.

creme coreane

STEP 7: MASCHERA DI STOFFA

In corea sono un vero e proprio must, ma ormai la maschera di stoffa è diventata famosa in tutto il mondo! Per un trattamento intensivo è davvero perfetta: è confezionata singolarmente, è pratica da indossare e – trascorso il tempo di posa – basta gettarla via e il gioco è fatto. Molto più comoda rispetto ad una maschera tradizionale, non credete anche voi? Le coreane la applicano una o due volte alla settimana, e la tengono in posa a lungo, anche 40 minuti.

STEP 8: CONTORNO OCCHI

Non dimentichiamo che alcune parti del viso hanno bisogno di coccole extra! Le coreane applicano sempre un siero che contrasta le occhiaie e il gonfiore, e ripongono in frigo la confezione così da sfruttare a pieno il potere.

STEP 9: IDRATARE

Finalmente uno step che ci suona familiare... l’idratazione! Crema, lozione o gel, ce n’è per tutti i gusti, le coreane applicano i prodotti idratanti 2 volte al giorno (mattino e sera) e una volta alla settimana applicano una sleeping mask.

STEP 10: PROTEZIONE UV

E’ il decimo step ma forse, in ordine di importanza per le coreane, la protezione contro i raggi UV si trova al primo posto. Le creme protettive infatti difendono la pelle dai raggi UV e – usandole con costanza – possiamo combattere efficacemente la comparsa delle rughe e delle macchie. Le coreane la applicano più volte al giorno, così che la copertura sia sempre elevata; anche in inverno usano prodotti che contengono filtri solari, ovviamente di grado meno elevato.

La ragazza dai capelli rossi
Scritto da Federica Cimetti La ragazza dai capelli rossi