GrouponMag BOLOGNA

Il MAMbo di Bologna, il museo dove l'arte contemporanea è per tutti

Scritto da ELISA PATERLINI E LUCA GOLINELLI | 10.3.2014 |
Il MAMbo di Bologna, il museo dove l'arte contemporanea è per tutti

Ho sempre guardato ai Musei stranieri con invidia. Li vedevo come delle fucine di aggregazione intorno all'arte poi rivolgevo lo sguardo all'interno del mio paese e puntualmente rimanevo un po' delusa. Personalmente trovavo che poche realtà italiane fossero all'altezza dei Musei esteri. Poi ho conosciuto il MAMbo di Bologna e mi sono ricreduta. Perché il MAMbo non è solo un Museo ma è anche un'importante caffetteria/bar per aperitivi, un luogo di aggregazione da non perdere a Bologna.

La storia del Museo di Arte Moderna di Bologna ha inizio nel 1975 ed è legata alla Galleria di Arte Moderna inaugurata in Piazza della Costituzione ad opera dell'architetto Leone Pancaldi in anni di fervido clima culturale basando la sua trentennale attività fra la presentazione dell'avanguardia culturale e la rilettura della storia dell'arte italiana e internazionale.

Il MAMbo ha sede negli edifici dell'ex Forno del Pane nella così detta zona della manifattura delle arti insieme alla Cineteca sita nell'ex macello, alla facoltà del DAMS nell'ex Manifattura Tabacchi e al Cassero nell'ex Salara. L'edificio venne costruito nel 1915 dall'allora Sindaco Zanardi come panificio comunale dedito all'approvvigionamento durante la Prima Guerra Mondiale. La conversione in quello che oggi è il Museo iniziò negli anni novanta nel rispetto delle caratteristiche architettoniche preesistenti.

Mambo a Bologna

Il complesso si distribuisce su tre piani. Al primo piano si trova la collezione permanente del MAMbo e del Museo Morandi mentre al pian terreno si trova la sala delle esposizioni temporanee in quella che era la Sala delle Ciminiere dove potrete trovare gli originari camini del vecchio panificio. Allo stesso piano si trovano anche il Bar/Ristorante Ex Forno del Pane e il CorrainiMAMbo artbookshop.

Il Bar è un vero punto di riferimento per gli aperitivi bolognesi e per il brunch domenicale. L'arredamento è in stile vintage con alcuni pezzi di modernariato molto belli. Gli amanti del design si divertiranno a riconoscere pezzi da collezione accostati ad altri scovati nei mercatini dell'usato. Si divide fra due stanze, una dal largo bancone e l'altra con i tavoli per il pranzo e uno spazio dove soprattutto alla Domenica sera vengono messi in scena spettacoli d'arte varia. Durante l'aperitivo il buffet è sostanzioso e molto generoso e senza dubbio mai banale, le proposte variano dal cous cous alla verdura in tempura.

Quando visitate il MAMbo non dimenticate di fare una capatina anche al bookshop dove, oltre ai cataloghi, alle pubblicazioni per bambini e del Museo Morandi, troverete piccola oggettistica di design e anche il merchandising del museo. Io mi sono comprata alcune spillette veramente "cool". Inoltre date un occhio al calendario dei laboratori per bambini ed adulti, ci sono alcune attività veramente carine.

MAMbo

Via Don Giovanni Minzoni 14, Bologna

Orari

martedì, mercoledì e venerdì h 12.00 - 18.00

giovedì, sabato, domenica e festivi h 12.00 -

Chiuso il lunedì Telefono 051 6496611

Ingresso

mostre temporanee e Collezione Permanente intero € 6,00 ridotto € 4,00

Visita guidata di gruppo in lingua italiana € 110 / in lingua straniera (inglese, francese e spagnolo) € 120 / Per convenzionati € 80

Mi prendo e mi porto via
Scritto da Elisa Paterlini e Luca Golinelli Mi prendo e mi porto via
{}