GrouponMag NAPOLI

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Scritto da MENA SANTORO | 24.6.2015 |
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Una delle ultime domeniche l’ho trascorsa al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Era impressionante il numero di famiglie con bambini che allegramente si recavano a visitare uno dei monumenti simbolo della città partenopea.

Costruito tra la fine del Settecento e gli inizi dell’Ottocento è uno dei musei più importanti d’Europa per l’inestimabile valore di opere d’arte e manufatti qui custoditi. Ciascun reperto è disposto nell’apposita sezione tematica, databile dall’età preistorica alla tarda antichità.

Collezione farnese

La Collezione Farnese, composta da circa 500 tra sculture ed incisioni, è una delle più grandi raccolte di sculture antiche rimaste ancora intatte. Percorrendo i lunghi corridoi del museo rimarrete estasiati dalla maestosità delle imponenti statue di Ercole; di Apollo seduto con la lira; di Dioniso, rappresentato come una divinità orientale, barbato e con una lunga veste. Alle divinità si contrappongono ritratti mitologici, vasi e sculture di animali. Altro esemplare è l’Atlante Farnese, nella sala della Meridiana. La statua raffigura il titano Atlante che sorregge sulle spalle il globo, su cui sono rappresentate in bassorilievo 43 costellazioni. Il globo Farnese costituisce la più antica rappresentazione delle costellazioni. Non esistono altri monumenti figurativi che testimonino l’iconografia della sfera celeste così com’era maturata nella cultura astronomica greco-ellenistica.            

La Collezione Pompeiana è dedicata ai reperti rinvenuti durante gli scavi vesuviani: affreschi, mosaici, utensili da cucina, anfore, armeria, avori e ceramiche. Ogni sala rappresenta un pezzetto di storia da ripercorrere tra le mura di una città distrutta. La Casa del Fauno, così chiamata per il ritrovamento della statuetta in bronzo del Fauno danzante, conserva la raccolta di mosaici pavimentali provenienti dagli scavi archeologici di Pompei. Il Gabinetto Segreto è la sala più hot della collezione. Mostra reperti a sfondo erotico e sessuale. Di straordinaria bellezza è anche il Plastico di Pompei, situato in una grande sala tra i Vetri e il Tempio di Iside. Ritrae la città sommersa in tutti i suoi dettagli.

La Collezione Egizia esposta al Museo Archeologico di Napoli è la più antica. Situata nel piano seminterrato è riconoscibile grazie ad un naoforo egiziano posizionato all’ingresso, rappresentante un funzionario in ginocchio che custodisce un tempietto in onore di un Dio. È forse la collezione più macabra per l’esposizione di mummie, sarcofagi, corredi funebri, statuette votive, calchi, obelischi di età faraonica e romana.

Tempio iside

La Collezione Epigrafica rappresenta una delle più importanti raccolte epigrafiche del mondo. È dedicata a testi scritti in greco, latino e dialetti italici.

La Collezione Numismatica raccoglie le prime monete battute in Magna Grecia fino ad esemplari del Regno delle due Sicilie, pervenute al Museo grazie all'acquisizione di collezioni private, come quella Farnese, Borgia e Santangelo, e agli scavi effettuati nei comuni vesuviani e nell'Italia meridionale.

La visita al Museo dura circa 3 ore, se fatta per bene e con audio-guida. Terminate le collezioni ora possiamo addentrarci nel salone che più mi ha colpito. Occhi all’insù, stiamo per entrare nella Sala della Meridiana, uno degli spazi architettonici più imponenti della città di Napoli. Lunga 54 metri, larga ed alta 20 metri, fu destinata ad ospitare la “Libraria pubblica” quando il Palazzo era sede dell’Università napoletana. La volta fu decorata da Pietro Bardellino ed esalta l’opera dei due sovrani, Ferdinando IV di Borbone e Maria Carolina d’Austria, a favore della cultura.

sala meridiana

Informazioni utili sul Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30. Chiusura settimanale: martedì. L’ingresso è consentito fino ad un’ora prima della chiusura.

Il costo del biglietto è di 8€ intero; 4€ per i cittadini dell’UE tra i 18 e i 25 anni non compiuti; gratuito per i cittadini dell’UE sotto i 18

Museo Archeologico Nazionale
Piazza Museo Nazionale, 19
Tel 0814422149

Articoli correlati

10 cose gratuite da vedere a Napoli
Offerte biglietti e musei su Groupon
Idee su cosa fare e vedere a Napoli e provincia

Mena Santoro
Scritto da Mena Santoro Mena Santoro
{}