GrouponMag ROMA

Il Margutta RistorArte, il vegetariano trendy di Roma

Scritto da FRANCESCA SPANÒ | 23.1.2015 |
Il Margutta RistorArte, il vegetariano trendy di Roma

Ottimo cibo e deliziosi piatti preparati con freschi prodotti di stagione. Il Margutta Ristorarte, a Roma, però ha qualcosa in più. Permette ai clienti/visitatori di vivere una esperienza completa tra pietanze e, come suggerisce il nome, l’arte. Un’atmosfera intellettuale ma sobria che nel tempo ha attirato turisti, cittadini e personaggi noti del mondo dello spettacolo.

Proposta culinaria e artistica si sposano in modo originale con mostre ed eventi a tema (e periodici), con una creatività che rivela il solo filo conduttore dell’amore per i sapori di una volta e per la ricercatezza di capolavori conclamati o nascosti alla quotidiana vista. Ecco perché fra gli altri ristoranti di questo tipo è comunque tra i più noti e amati e conosciuto anche oltre i confini cittadini.

La storia di Margutta Ristorarte

Ha un passato relativamente lungo, visto che la struttura ha aperto i battenti nel 1979, iniziando sin da subito a puntare sul gusto e sulla realizzazione di piatti particolari, con grande attenzione alla cucina vegetariana. Dai sapori ai colori, fino alla musica, alla pittura e ai modi in cui l’arte si esprime. Il tutto con un occhio all’ambiente e alla natura e con un unico motto: “mangiare bene è un atto di amore verso se stessi e verso tutti gli esseri viventi”.

catering Margutta

La filosofia di Margutta Ristorarte

Quando Claudio Vannini ha fondato la struttura aveva in mente di dare vita ad un circolo di cultura vegetariana. Esperimento perfettamente riuscito nel tempo e da allora gli ospiti scoprono che si tratta di un luogo dove non solo mangiare bene, ma osservare quanto il gusto, l’arte e il rispetto per l’ambiente siano legati da uno stretto filo che passa non ultimo pure dal rispetto degli animali. La novità in tempi in cui il web non esisteva e non aveva comunque il potere attuale, si diffuse a macchia d’olio tra i tanti artisti, volti noti della moda e dello spettacolo della Capitale, fino a diventare il punto di ritrovo di personaggi alternativi del settore culturale, attori e curiosi.

Ristorarte

La cucina mediterranea con le sue gradazioni cromatiche accese metteva allegria e forniva subito lo spunto per lanciare appuntamenti ad hoc che passassero direttamente all’arte. All’interno del ristorante anche una carta dei vini con almeno 50 etichette tra bianchi e rossi e vini Biologici e ricercati, così come altre famose bevande. Se in autunno è stata un successo la mostra di Francesco Bancheri che utilizza la tecnica del collage con note dada e surrealista, nei giorni scorsi il Natale è stato celebrato con un’altra mostra legata ai sette vizi capitali intensi in senso moderno.Curata da Francesca Barbi Marinetti e organizzata da Tina Vannini è stata possibile grazie ad artisti e personaggi famosi. Molti gli appuntamenti attualmente in preparazione e i prossimi mesi sarà ancora tempo di viziare il palato e far gioire la vista.

Margutta Ristorarte
Via Margutta, 118
Telefono: 063265 0577

Articoli correlati
Spirito a Roma, il bar speakeasy “no kids zone” dentro la Premiata Panineria al Pigneto
Sorchetta doppio schizzo: golosità notturne a Roma
Barnum Cafè, Roma: dalla colazione al cocktail dopo cena
Idee su dove mangiare e bere a Roma

Francesca Spanò
Scritto da Francesca Spanò Francesca Spanò
{}