GrouponMag ROMA

Pascucci, il re dei frullati a Roma

Scritto da ROSSELLA DI BIDINO | 13.2.2015 |
Pascucci, il re dei frullati a Roma

A Roma non assoceresti mai un frullato, ma Pascucci c’è. E’ impossibile vivere a Roma e non aver mai sentito nominare i frullati di Pascucci. Prendi il mio caso. Bastarono veramente un paio di settimane dal mio arrivo nella Capitale per sentire quel nome. Presto cominciarono a parlarmi di Pascucci. Furono le persone più disparate a dire: “devi andarci…ci vado da quando sono bambino... è uno dei pochi locali rimasti com’erano una volta”.

I frullati di Pascucci sono tra i cibi cult di Roma. Ammetto però di esserci passata davanti senza accorgermene più e più volte. Questo locale è solo apparentemente banale. Si rischia persino di confonderlo con un bar qualunque. Una bandiera dell’Italia fuori, una piccola vetrina curiosamente con della frutta intera e a pezzi. Ma nulla di hipster o particolarmente ricercato. Dietro la cassa ci sono persino gli onnipresenti Gratta e Vinci. Certo si nota che il locale è stato riarredato recentemente.

frullatori

Roma insegna quasi subito che non è la copertina a fare un buon libro. Certo, essendo una città dannatamente bella, ti affascina, ti illude, ma la sua anima vera è semplice. Così quando ti incamminerai la prossima volta per via di Torre Argentina, mentre sogni l'ombra del Pantheon, non passare indifferente davanti al numero 20. Lì si annida Pascucci. La bandiera, di cui sopra, ti farà da guida.

Tante volte l'ho disdegnato. Non capivo. Illude col suo arredamento da bar qualunque, lo mi ripeto. Poi invece ti permette di scegliere tra più di 100 frullati. E lì dal 1937 e attorno alla frullato persiste.

Frullato, frappè, macedonia, poche granite. Non manca chi vanta la bontà della loro crema di marroni con panna. Il fiore all'occhiello, tanto decantato, è il Monterosa, fatto di latte montato e amarene, e l'Amalfi, un frullato unico nei suo genere. C’è chi dichiara di aver scoperto la ricetta dell’Amalfi, che ripeto non solo per tua cultura: mela, banana, limone, arancia e raspberry. I più tradizionalisti, però, si fidano solo di banana e fragola. E c’è chi sceglie il gusto sulla base della stagione.

frullato

La scelta poi di fatto spetta solo a te. Hai la frutta tra cui scegliere davanti e non ho mai assisto ad un rifiuto da parte dei camerieri ai desideri dei clienti. A volte sono loro, i camerieri, a proporti abbinamenti sorprendenti come cachi e nocciole. Vale la pena starli a sentire? Assolutamente sì.

Non lasciarti assolutamente frenare dal menù esposto all’entrata che forse ti farà sorgere la domanda: “Dove sono le centro varietà di frullati?”. Ti ho detto che qui l’apparenza è una cosa e la sostanza è un’altra.

frutta fresca

Quello che forse rende effettivamente attraente Pascucci è il suo essere retrò, a modo suo. I bicchieri con cui servono i frullati mi fanno sentire dentro gli anni Cinquanta dei telefilm. Mi immagino quasi con una gonna ampia da Arnold's in attesa dell’arrivo di Fonzie. Un cannuccia dentro quel bicchiere alto e via.

Pascucci Frullati

Via di Torre Argentina, 20

Telefono: 066864816

Articoli correlati
I migliori bar di Roma dove bere un cappuccino
Sorchetta doppio schizzo: golosità notturne a Roma
Pasticcerie biologiche a Roma, i 4 indirizzi top

Ma che ti sei mangiato
Scritto da Rossella Di Bidino Ma che ti sei mangiato
{}