GrouponMag BOLOGNA

Primavera a Bologna: 3 cose diverse dal solito da fare in città

Scritto da ELISA PATERLINI E LUCA GOLINELLI | 13.5.2014 |

Primavera a Bologna: 3 cose diverse dal solito da fare in cittàDopo il lungo e quasi infinito letargico inverno emiliano fatto di nebbia ed umidità l’arrivo della primavera per noi fa rima con un’incontenibile voglia di uscire di casa per approfittare delle prime giornate di sole. E Bologna è lì che ci aspetta! Tante sono le cose da fare fra spazi verdi in città, gite fuori porta in provincia e chi più ne ha più ne metta. Perché l’importante al di là di ciò che si sceglie è divertirsi e stare bene, ritrovare quell’energia che solo la primavera sa darti. Perfetto, allora montate in sella alle vostre bici, scaldate i pedali, sorridete e seguiteci alla scoperta di tre idee per vivere la primavera qui a Bologna.

primavera a bologna

A spasso per il centro storico durante i Tdays

Ogni weekend dalle otto del mattino di sabato alle dieci della sera di domenica il centro storico di Bologna viene completamente chiuso al traffico. Orde di bolognesi si riversano fra Ugo Bassi e via Rizzoli per fare shopping, bere un caffè o semplicemente fare balotta (chiacchierare in bolognese ndr). Con il bel sole lungo i portici compaiono anche artisti di strada, band di blues, ragazzi che fanno bolle di sapone giganti, mimi. Per le famiglie, per gli anziani o semplicemente per chi ha voglia di divertirsi c’è la possibilità di un piccolo tour su di un fac-simile di trenino a vapore al costo di 5 euro, il servizio si chiama cityBoexpress e parte davanti alla fontana del Nettuno. Per chi invece è in vena di qualcosa di nuovo c’è la possibilità di (ri)scoprire Bologna a bordo di un risciò. Il BI-BO tour permetter di visitare la città attraverso immagini e suoni caricati su dispositivi multimediali vivendo così un’esperienza insolita e coinvolgente. Si può scegliere fra due percorsi: Bologna tra storie e leggende alla scoperta dei monumenti più rappresentativi della città e delle loro leggende, Bologna città della musica per comprendere la ricca tradizione musicale della città. Per pranzo potreste provare il nuovo mercato di Mezzo, un vero e proprio mercato moderno fatto di piccole botteghe in cui comprare gnocco fritto, paranza o hamburger da gustare sui tavolini al coperto degustando una birra Baladin, birra artigianale italiana.

Sport e relax nelle aree verdi della città

Bologna offre tantissime aree verdi, parchi pubblici in cui rilassarsi, fare jogging, stare in compagnia. I giardini Margherita sono i più conosciuti grazie alla loro posizione strategica nel centro della città. Vennero inaugurati nel 1878 dal piemontese Sambuy e ne conservano ancora l’assetto originario. Vari sono i percorsi possibili anche se il più amato è quello che porta allo chalet in mezzo al laghetto. Nel Parco sono inoltre presenti uno stagno didattico, un osservatorio astronomico e una biblioteca per ragazzi. Un altro importante parco cittadino è il Parco della Chiusa noto ai bolognesi come Parco Talon. Ha un laghetto ed è attraversato dal sentiero dei Bregoli che porta a San Luca. Nel parco si può ammirare la villa Sampieri Talon da cui prende il nome.

giro in bicicletta

Gite fuori porta in Provincia

Diteci di cosa avete voglia e vi diremo dove andare! Voglia di cultura e arte? Allora impostate il navigatore verso Dozza e la sua biennale del muro dipinto. Troverete un paesino dove i muri parlano. Da anni infatti Dozza è protagonista di un evento in cui artisti locali ed internazionali sono chiamati a dipingere i suoi muri che diventano così un’immensa galleria d’arte a cielo aperto. Qui potete leggere il nostro articolo per ogni informazione. Se invece avete voglia di storia e natura Monte Sole fa al caso vostro, memoriale dell’eccidio del ’44 è sede della scuola di pace ma è anche un’importante meta naturalistica per gli amanti degli sport all’aria aperta.

---

[N.d.R. In cerca di idee per questa primavera a Bologna? Cliccate qua per trovare le offerte migliori!]

Mi prendo e mi porto via
Scritto da Elisa Paterlini e Luca Golinelli Mi prendo e mi porto via
{}