GrouponMag TORINO

Torino Sotterranea, il tour tra Storia e Mistero

Scritto da GIOVANNA GALLO | 17.2.2015 |
Torino Sotterranea, il tour tra Storia e Mistero

Sarà che sono particolarmente suggestionabile ma fare un giro nel sottosuolo di Torino non è che mi convincesse granché: nella mia mente bollita dai film, immaginavo cunicoli bui e stretti, con la solita goccia d’acqua inquietante che scende lenta a presagire nulla di buono, e magari due o tre topi e una manciata di pipistrelli. Però, quando ho scoperto il tour della Somewhere, tour operator che a Torino è una vera istituzione dal 1997, ho deciso di superare la mia immotivata angoscia per i luoghi nascosti e sono andata a fare il Tour che porta alla scoperta della città sotterranea. Per quanto è bello e suggestivo quello che sta sopra, le luci della Gran Madre, via Po, il Monte dei Cappuccini tutto blu e il Po che luccica, tanto è strano e affascinante quello che sta sotto.

Il tour è un sapiente mix di Storia sabauda e italiana e mistero. A spasso per cripte e cantine di antichi Palazzi nobiliari (in foto, Palazzo Saluzzo Paesana, splendido emblema di una ricchezza che fu e che si nasconde proprio su via della Consolata, a due passi dall’Obelisco), alla scoperta della Ghiacciaie reali lì dove adesso – sorpresa! – sorge un modernissimo parcheggio si scoprono dettagli che non è possibile vedere se non si guarda attentamente. Per esempio, ci avete mai fatto caso che in Piazzetta Emanuele Filiberto, il dehor del locale Freevolo si trova sopra un piccolo rilievo a forma di cerchio? Quella una volta era la “bocca” della ghiacciaia, lì dove i mercanti di Porta Palazzo, da sempre fulcro di commercio, custodivano questo bene prezioso per la conservazione degli alimenti.

Sotterranei torino

Non vi dico altro per non rovinarvi la sorpresa ma il tour della Somewhere fa davvero capire le mille cose che non sappiamo della città in cui viviamo ogni giorno. Il clou di questo Tour, che ovviamente è solo uno tra i tanti proposti dal programma settimanale e degli eventi esclusivi del tour operator, è il giro nei cunicoli del Museo Pietro Micca, dove si giocarono le sorti dell’assedio dei francesi contro la popolazione sabauda e dove morì, forse da eroe, forse no, il povero soldato Micca. Nei 750 metri di vicoli nel sottosuolo percorribili e agibili, scopri i segreti di un tempo che fu e che sembra vicinissimo, eppure assurdo. E ancora più curioso è perdersi nei plastici che ricostruiscono la Torino del 1700, dove solo i dintorni dell’attuale Piazza Castello era centro e cittadella fortificata e il resto aperta campagna.

Somewhere ha avuto una bellissima idea: valorizzare le risorse di questa città che nasconde un animo magico e segreto (e infatti il Tour Torino Magica è forse il più famoso e apprezzato), uno nascosto, uno (forse) massonico. In una manciata di ore a spasso a piedi o in minibus vi ritroverete a essere turisti nella vostra città: e cosa c’è di più bello che riscoprirsi curiosi e appassionati di una cosa che ci sembrava di conoscere già a menadito?

Torino Sotterranea

L’offerta di eventi e tour della Somewhere è amplissima, e ben raccontata sul sito ufficiale: non fatevi spaventare dal freddo dell’inverno e prenotate un giro a spasso nella Torino Magica o sotterranea, ché la città in inverno, se possibile, è ancora più bella.

Articoli correlati
Idee su tour ed escursioni a Torino
Guide Bogianen: visitare Torino da diverse angolazioni
Idee su cosa fare e vedere a Torino

Giovanna Gallo
Scritto da Giovanna Gallo Giovanna Gallo
{}