GrouponMag VENEZIA

Un giorno a Venezia: cosa fare, vedere e mangiare

Scritto da LIZ | 12.9.2014 |

Un giorno a Venezia: cosa fare, vedere e mangiare

Vi è probabilmente capitato di avere degli amici, magari anche stranieri, che pretendono di vedere Venezia in poche ore per proseguire poi nel loro viaggio itinerante piuttosto perchè non hanno l’opportunità di fermarsi per più giorni. In una città come Venezia è un’impresa alquanto ardua, se non impossibile... inevitabilmente si dovrà tralasciare uno dei tanti aspetti che la rendono così unica e affascinante. Tuttavia, sono riuscita a concentrare Venezia in una visita di meno di 24 ore. Certamente, chi seguirà questo itinerario capirà che per vederla tutta serviranno molti altri viaggi ma nel frattempo ecco ora per ora una giornata tipo a Venezia.

Palazzo Ducale

Ore 8

Arrivo in treno a Venezia. Con circa 7 euro a testa (o 1,30 se avete la tessera Imob) si può fare un bellissimo viaggio panoramico in vaporetto con la linea 1 lungo il Canal Grande, giungendo quindi alla fermata San Marco – San Zaccaria dopo una mezz'oretta di tragitto. Qui le fermate d'obbligo sono la Basilica di San Marco e il Palazzo Ducale. Se per quest'ultimo acquistate i biglietti online potrete evitare di fare la fila ma allo stesso tempo è facile farsi trascinare dalla bellezza delle sale di questo palazzo e perdere la cognizione del tempo. Con i minuti contati vale la pena di considerare una visita guidata, non una qualsiasi, ma un itinerario segreto tra le stanze del Palazzo. Dovete però prenotarla, la partenza è fissata alle 9.30 di ogni mattina e la visita dura circa 75 minuti.

Già che siete in Piazza San Marco, una tappa interessante è il “negozio” Olivetti. Del negozio conserva ora solo il nome, in realtà è uno splendido esempio di architettura italiana progettato da Carlo Scarpa nel 1958. Si trova all'angolo opposto al campanile ed è ora gestito dal FAI; l’ingresso è di 5€.

Venezia

Ore 11.30

E' tempo di incamminarsi verso il più famoso ponte di Venezia, Rialto, partendo da sotto la Torre dell’Orologio con i due Mori. Il tragitto è molto breve, meno di dieci minuti, ma arrivati al cospetto del ponte non fatevi incantare dalla sua bellezza, resistete ancora un po’ e attraversatelo fino ad arrivare al mercato di Rialto. Alle 12.00 infatti i suoi venditori di frutta, verdura e pesce iniziano a sbaraccare ma avrete ancora qualche minuto per aggirarvi tra le bancarelle ed assaporare l’anima mercante di Venezia di cui ha parlato anche Valentina. Visto che è ora di pranzo, fermatevi da Lino fritto - che ha preso il posto di Pronto Pesce proprio davanti al mercato - una gastronomia che fa dell’ottimo pesce fritto e finger food take-away. Con la pancia piena, potete ora ritornare sui vostri passi per ammirare con calma il bel Ponte dalle più svariate angolazioni.

Ore 13:30

Si può sfruttare il primo pomeriggio per fare un po' di acquisti, o anche solo per fare del window shopping, ammirare le vetrine dei bei negozi in cerca d’ispirazione. Spesso i negozi di Venezia si rivelano parecchio costosi ma per chi ama il vintage, anche se non sarà Londra, i pochi negozi second-hand di Venezia sono davvero deliziosi. Se volete una mano per trovarli, date un'occhiata qui.

Ore 15.00

Tappa a Palazzo Venier dei Leoni, meglio conosciuto come Peggy Guggenheim. Non lo consiglio solo perché è il nostro orgoglio veneziano - il secondo museo più visitato di Venezia, dopo Palazzo Ducale, ma anche il museo d’arte moderna più visitato in Italia - ma la sua collezione è davvero un piccolo gioiello di arte moderna e la visita alle sue stanze vola via che è un piacere.

shopping Venezia

Ore 17

Bacaro Tour! E’ ora di buttarsi in uno dei tantissimi bacari in giro per Venezia per farsi un cicchetto o due. Ad accompagnare un crostino con il baccalà mantecato e un assaggio di sarde in saor ci vuole un buono spritz, e l'unico da bere a Venezia è quello con il Select! Potete rendere l'aperitivo anche la vostra cena, se ne passate in rassegna un bel po’, così da continuare a girare tra i calli e campielli di Venezia e ad ammirarla.

Tonolo

Ore 19/20

Per chi non abita in zona è giunta l’ora per il ritorno a casa. Sulla via per la stazione, da Campo Santa Margherita, concedetevi una ‘dolce’ capatina alla pasticceria da Tonolo, in Calle San Pantalon. Noi veneziani invece possiamo approfittarne di una cenetta in laguna, magari da Venissa, a Mazzorbo, una tenuta immersa in una vigna del 1400 e un orto fornitissimo. E’ un po’ caretto, la qualità si paga, ma è davvero una grande esperienza, soprattutto con la recentissima stella Michelin 2014 guadagnata dallo chef Antonia Klugmann. Se poi nel frattempo siete riusciti a convincere i vostri amici a fermarsi per la notte magari potranno trovare posto in una delle stanze della tenuta. I prezzi partono anche da 40 euro a notte con formula Ostello, salendo fino a 245 euro a notte per le suites – così accontentiamo ogni portafoglio!

Per pianificare le vostre 24 ore a Venezia potete consultare le offerte sui biglietti a Venezia e quelle sui ristoranti così da vivere una vera e propria esperienza veneziana.

Blog di Viaggi Ve
Scritto da Liz Blog di Viaggi Ve
{}