Quando si parla di ristoranti Firenze ha sicuramente da dire la sua. La città, infatti, non è famosa solo per le opere d'arte, i palazzi rinascimentali ed i tesori custoditi nei suoi musei, ma è rinomata anche per la sua variegata ed appetitosa cucina. Firenze può essere considerata un vero e proprio punto di riferimento per la tradizione culinaria toscana, che vanta secoli di esperienza e passione. Non è un caso che molti dei ristoranti di Firenze siano consigliati da una delle autorità più riconosciute in materia di cibo e ristorazione come la guida Michelin.

La tradizione culinaria toscana

Le specialità della cucina tipica fiorentina sono senza ombra di dubbio i piatti a base di carne, che vengono preparati secondo la tradizione e serviti in tutti i ristoranti più in voga della città. Insieme alla gustosa bistecca alla fiorentina, conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, un posto di tutto rispetto tra i secondi piatti che si possono trovare più spesso nelle trattorie di Firenze è occupato dalla selvaggina, arrostita o brasata con il vino. Che si tratti di lepre, di cinghiale o di cervo, il sapore è assicurato, specialmente per gli intenditori di carne. A Firenze certo non mancano dei buoni vini rossi per accompagnare un gustoso piatto di carne: si parte dal Brunello di Montalcino, per passare alle tipologie di Chianti o al più moderato Morellino di Scansano.

La riscoperta dei sapori di un tempo

Quella fiorentina è una cucina tipicamente semplice e genuina, che dà il giusto valore agli ingredienti provenienti dalla natura e dal territorio circostante. Dalle zuppe a base di legumi al pane senza aggiunta di sale, croccante fuori e morbido dentro, dal re dei condimenti come l'olio extra vergine d'oliva all'aroma avvolgente del rinomato vino Chianti: i prodotti della terra coltivati nella florida e mite campagna toscana giungono direttamente sulle tavole delle taverne e dei ristoranti caserecci sparsi per tutta Firenze. Golosi e particolari sono anche i dolci della cucina toscana in generale e di quella fiorentina in particolare. Tra questi i più famosi sono il castagnaccio, a base di farina di castagne, uva passa e pinoli, e lo zuccotto, la cui nascita viene fatta risalire all'epoca di Caterina de' Medici.

Il gusto incontra l'arte nei ristoranti fiorentini

Pranzare in una delle cornici più belle del Rinascimento italiano, come Piazza della Signoria o Piazza del Duomo, a Firenze, è un'esperienza che ha dell'indimenticabile. La città conserva intatto, infatti, il fascino di un'epoca ormai trascorsa, offrendo a residenti e turisti l'occasione di vivere la cultura a 360°, tra arte, musica e tradizione. Molti sono i locali di Firenze in cui è possibile gustare dell'ottimo cibo ed apprezzare nello stesso tempo varie occasioni di divertimento. Romantico e con vista panoramica, piuttosto che rustico ed economico, ogni ristornante di Firenze è in grado di mostrare un volto diverso della città, riuscendo così ad accontentare i gusti più disparati.

Approfondisci