La cucina di Napoli affonda le sue radici in un passato millenario. Oggi, visitatori e turisti provenienti da ogni angolo del mondo hanno la possibilità di assaggiare la grande varietà dei piatti partenopei, che uniscono alle ricette della tradizione la fantasia tipica dei suoi abitanti. Il segreto della cucina napoletana è insomma in un sapiente mix di sapori elaborato con influenze italiche, greche, francesi e spagnole. Per ritrovare tutto il gusto di questa città, basta scegliere fra i tanti locali sparsi sul territorio e spesso collocati in località con panorami incantevoli sul golfo. Il piacere è assicurato e la pancia sempre piena.

Cosa mangiare a Napoli tra mare e terra

Dai primi piatti di ragù con cannelloni e lasagne, alla parmigiana di melanzane, ai calamari fritti e ripieni: chi ne ha più ne metta. La gastronomia napoletana è un corso intensivo di storia, che fa il giro del globo terrestre. L'importante è affidarsi a ristoratori di Napoli che conoscano il proprio mestiere, lo pratichino con passione e soprattutto utilizzino ingredienti di qualità. "Polpietelli alla Luciana", "'mpepata 'e cozze", "mussillo 'mbianco" e "alice ammullecate" rappresentano solo alcuni dei favolosi piatti offerti da questa magica terra del Sud. Il pesce utilizzato è - in questo caso - quello fresco del Mar Tirreno: garanzia di genuinità e sapore. Il web regala preziosi consigli sui migliori ristoranti di pesce a Napoli, per aiutare chi non conosce la città ad avventurarsi fra le sue mille bontà e godere di un'entusiasmante esperienza.

La pizza di Napoli

Quanti all'offerta dei menù dei ristoranti Napoli non può tralasciare uno dei piatti più famosi della città: la pizza. Specialmente quella margherita, fatta con mozzarella di bufala o la variante marinara, con olio, aglio, origano e pomodoro; rispetto alla ricetta diffusa nel resto del Belpaese, quella napoletana presenta un impasto più morbido e bordi spessi - il cosiddetto "cornicione" - talvolta ripieni di ricotta. Non servono tante parole per descrivere un piatto che, dal 2010, è stato ufficialmente riconosciuto come Specialità tradizionale garantita dell'Unione Europea. L'Associazione Pizzaiuoli Napoletani porta avanti questo pezzo di cultura e arte della città partenopea, con il merito di tramandarla alle nuove generazioni.

Amore e passione dei dolci napoletani

Chi non ha mai sentito parlare di pastiera napoletana, babà, migliaccio, struffoli, sfogliatelle e zeppole di San Giuseppe? Sono dolci che hanno fatto il giro del mondo, per la loro estrema gradevolezza, in grado di solleticare i palati più raffinati. La prova lampante è che per ogni famiglia napoletana il dolce della domenica è un appuntamento sacro e irrinunciabile. La preparazione della pastiera napoletana, per esempio, è un rito tipico dei giorni predenti la Pasqua, che richiede ore di impegno e di lavoro in famiglia. Grazie a chef e pasticceri preparati, lo spettacolo del dessert napoletano diventa fortunatamente una realtà raggiungibile da tutti.

Mostra più testo