GrouponMag MILANO

Birra artigianale a Milano, ecco dove berla o comprarla

Scritto da ANGELO D’ANGELO E GIULIA MARGSTAHLER | 18.8.2014 |
Birra artigianale a Milano, ecco dove berla o comprarla

Acqua, malto, luppolo, lievito, il continuo studio su metodi e materie prime, l’amore per un’arte di alchimie, schiume e riflessi dorati, all’incessante ricerca della spillatura perfetta. La produzione di birra artigianale, rigorosamente non pastorizzata, cela un universo di varietà e sapori tutti da scoprire: ecco dove, a Milano.

birra Milano

Se si parla di birra artigianale a Milano non si può non parlare del Birrificio Lambrate, primo brewpub aperto in città (nel lontano 1996) e vera istituzione del quartiere. La sede originale si trova in via Adelchi ed è attigua all’impianto di produzione (visitabile su prenotazione). Dal dicembre 2011 ha aperto un secondo pub in via Golgi, dove gli studenti di Città Studi possono festeggiare il superamento dell’ultimo esame. Il nome delle birre fa riferimento a varie icone della tradizione meneghina: Sant’Ambroeus, Montestella, Ghisa, Domm, Porpora, Lambrate. Tutte molto particolari e buonissime! Le nostre preferite la Sant’Ambroeus e la Lambrate (ma anche la Ghisa col suo aroma affumicato).

Baladin Milano

L’ultima creazione dell’enfant terrible e mastro birraio Teo Musso da Piozzo: da settembre 2013 Baladin è anche a Milano, con un bel pub in zona Brera. Qui potete trovare tutti i classici del birrificio: nove spine, di cui una ruota mensilmente, e moltissime bottiglie tra cui speziate, puro malto, luppolate, speciali e maderizzate “da divano”. Ottime la Isaac (birra bianca fresca e beverina) e la Open (bastarda, scura, molto alcolica). Il menu del ristorante è ricco, dai piatti tipici della tradizione milanese alle fritture e agli hamburger di carni piemontesi selezionate Slow Food, mentre i dolci arrivano dal laboratorio di Ernst Knam. Il locale è ricercato ed elegante: nella prima sala specchi, soffitti decorati, arredi da bistrot parigino, un bellissimo bancone art déco e una bottigliera sui toni del rosso, al piano inferiore un salottino in stile speak easy da un lato e lunghi tavoli rustici dall’altro.

BQ Birra Artigianale di Qualità ha diversi pub a Milano. Il nostro preferito è quello in via Losanna, che vanta ben 24 spine (di cui quattro a pompa) e un’ampia scelta di birre in bottiglia, proprie e di altri microbirrifici. L’ultima volta abbiamo bevuto una Tutankhamon, amara e con sentori di frutta esotica, e una Valchiria, dal colore ramato carico e sentori di caramello. L’ambiente è tranquillo, l’arredamento minimale: lunghi tavoli neri, alle pareti lavagne e stampe ispirate ai nomi delle birre. Il grande dehor è perfetto nei mesi primaverili.

Le ragazze dell’Hop (che in inglese vuol dire luppolo), di fronte alla rotonda della Besana, spillano con maestria una vasta selezione di birre artigianali alla spina, principalmente quelle milanesi del Birrificio Lambrate, ma anche di altri micro/macrobirrifici italiani (Birrificio Italiano, Bidù, Baladin). I prezzi sono nella media e i tavolini fuori sono l’ideale per fare quattro chiacchiere con gli amici. Un piccolo pub con grande personalità: ci piace perché è caloroso e autentico.

bere birra Milano

Bere Buona Birra è un piccolo Pub shop aperto da poco più di un anno in zona Porta Romana, che propone  vendita e mescita (a rotazione continua) di birre locali ed europee: noi abbiamo bevuto alla spina l’ottima Cloud 9 Wit del birrificio danese To Øl, una blanche leggera con scorza d’arancia e mango, e la Chemel light spillata a pompa inglese del birrificio BrewFist di Codogno (Lodi). In bottiglia, abbiamo provato la Due di picche, una black India Pale Ale del birrificio Menaresta di Carate Brianza. BBB è un locale semplice, onesto, informale – tanto che sembra di andare a casa di amici: muri bianchi e bancone di pallet, cassette di legno per le birre esposte, hamburger consegnati in motorino da fuori a chi vuole mangiare qualcosa. Pochi fronzoli e molta sostanza: ci è piaciuto moltissimo!

Pazzeria Milano

La Pazzeria è un pub con cucina grande e affollato, pieno di gadget alle pareti. Sedici spine di birrifici italiani e stranieri e un’ampia selezione di birre in bottiglia. Noi abbiamo provato la Vertigo, una chiara doppio malto del birrificio Orso Verde di Busto Arsizio, e la Res Rosa del birrificio Kamun di Predosa, Alessandria: marsalata e fruttata, con note di mela verde, prugna, rosa e ciliegia selvatica. Se vi vien fame ordinate un bretzel (un classico da birreria!) o osate una tortilla “coraggiosa” con salame piccante, formaggio e jalapenos. Rumoroso, ma allegro, e il servizio è veloce e cortese.

A tutta Birra Milano

E se dopo tutto questo bere non vi è ancora passata la sete, fate un salto da A tutta birra, che non è un pub, ma un negozio fornitissimo di birre speciali provenienti tutto il mondo. Offre inoltre innumerevoli articoli dedicati ai collezionisti di birra (bicchieri, vassoi, quadri), nonché libri e ingredienti per diventare homebrewers, ovvero imparare a farsi la birra in casa! Noi qualche tempo fa ci abbiamo provato e vi possiamo assicurare che brindare alla riuscita della propria prima birra con la propria birra è una bella soddisfazione.

Salute!

Pazzeria, Piazzale Giovanni delle Bande Nere 2

Blog di Viaggi Milano
Scritto da Angelo D’Angelo e Giulia Margstahler Blog di Viaggi Milano
Giulia esplora le vie di Milano da sempre, Angelo dagli anni dell'università. Insieme amano inciampare nel suo pavé traditore, presi come sono ad ammirare i dettagli nascosti e a scoprire i segreti di questa città a volte ritrosa, spesso confortante, sempre sorprendente. Rappresentano l'anima di Blog di Viaggi per GrouponMag.

{}