GrouponMag

Guida completa ai trattamenti a luce pulsata

Scritto da RAFFAELLA PAPA | 20.4.2015 |

Guida completa ai trattamenti a luce pulsata

Finché una qualche stravagante moda non li renderà attraenti e belli da sfoggiare, i peli superflui sono ancora una seccatura per la maggior parte delle persone. Per fortuna sono state messe a punto svariate tecniche di depilazione che consentono di liberarsene progressivamente e senza troppe sofferenze. Una su tutte è sicuramente la luce pulsata, di cui tutti sentiamo parlare ormai da parecchio tempo.

Ma siamo sicuri di sapere esattamente cosa sia? Prima di decidere se usufruirne o meno, meglio approfondire l’argomento.

Cos’è la luce pulsata

La luce pulsata ad alta intensità (in inglese Intense Pulsed Light - IPL) consiste in un raggio di energia luminosa che, tramite un'apparecchiatura elettronica apposita, viene impiegato per trattamenti di fotoepilazione, fotoringiovanimento e fotocoagulazione dei capillari. Nasce verso la fine degli anni '90 come evoluzione del laser al fine di trattare aree più ampie con maggiore sicurezza e velocità di esecuzione.

funzionamento luce pulsata

Come funziona

Le caratteristiche tecniche specifiche variano in base al macchinario, ma in generale la luce pulsata è costituita da un accumulatore energetico con una speciale lampada allo xeno e da un'apposita ottica che genera, attraverso brevissimi impulsi, un fascio di luce molto intenso che illumina la zona da trattare. La luce pulsata raggiunge i tessuti passando attraverso la cute e, tramite filtri selettivi, viene indirizzata in modo preciso verso una specifica area di interesse e a una determinata profondità.

La fotoepilazione

depilazione luce pulsata

La luce pulsata danneggia il follicolo dei peli in fase “attiva”, cioè nella fase della loro crescita. Il macchinario utilizzato viene impostato su determinati parametri in base alla colorazione della pelle e a quella dei peli in modo che, una volta indirizzata verso la cute, l’energia luminosa venga attratta dalla melanina del pelo e riesca a “distinguere” il follicolo pilifero dal tessuto circostante. Proprio per questa ragione il trattamento è particolarmente efficace quando i peli sono molto più scuri rispetto alla pelle. La luce pulsata può essere effettuata su tutte le zone del corpo, anche quelle più delicate, come per esempio gambe, inguine, contorno labbra e guance. Dopo alcune sedute, i peli iniziano ad essere più fini e radi e la ricrescita si rallenta.

luce pulsata coupon

Cosa bisogna sapere

Per chi decide di sottoporsi al trattamento di depilazione con luce pulsata è consigliabile parlare con un medico e affidarsi a un centro qualificato. Prima della seduta la pelle non deve essere abbronzata e deve essere stata depilata con il rasoio circa tre giorni prima. Dopo aver ricoperto la zona da trattare con una crema anestetica, si indosseranno anche degli occhiali protettivi contro i raggi UV prodotti dal macchinario. I raggi UV non provocano invece danni alla pelle.

Dato che non tutti i follicoli si trovano contemporaneamente nella fase attiva, per ottenere il risultato desiderato è necessario effettuare più sedute anche sulla stessa area a distanza di alcune settimane l'una dall'altra.

depilazione

Il trattamento genera un leggero pizzicore durante l’esecuzione e può provocare un arrossamento della zona trattata per qualche giorno; questo effetto è comunque transitorio e innocuo. Dovendo evitare qualsiasi esposizione alla luce del sole per almeno due settimane dopo il trattamento al fine di evitare la formazione di macchie di colore, l’ideale sarebbe effettuare il trattamento in inverno.

Per chi non è indicata

Questa tecnica non è sempre adatta a pelli abbronzate e dev'essere utilizzata con prudenza su pelli scure poiché contengono molta melanina. La depilazione a luce pulsata è sconsigliata a bambini, donne in gravidanza e a chi assume farmaci che fotosensibilizzano la cute, come la pillola anticoncezionale e alcuni antinfiammatori e antibiotici. Inoltre, non deve essere effettuata se le zone da trattare presentano eczemi, escoriazioni, ferite, dermatite atopica o infezioni virali come quelle da herpes.

Luce pulsata fai da te

In commercio si trovano piccoli depilatori a luce pulsata che possono essere utilizzati a casa, ma dal momento che sono abbastanza costosi, è bene sapere che i loro risultati non sono paragonabili a quelli di un trattamento professionale.

Altri usi della luce pulsata

Fotoringiovanimento: la luce pulsata è efficace anche per distendere le rughe e per eliminare pigmentazioni della pelle legate all’avanzare dell’età su viso, mani e collo. In questo caso l’energia luminosa agisce scurendo le macchie che poi, nel giro di circa due settimane, si desquamano lasciando la pelle rigenerata.

Fotoringiovanimento

Fotocoagulazione dei capillari: con la luce pulsata si possono trattare anche i capillari visibili sul viso (couperose) e sul corpo. Il calore generato dal raggio di luce, infatti, indirizzato alla giusta profondità, riscalda l’emoglobina all’interno dei vasi che di conseguenza si restringono e diventano molto meno visibili o scompaiono del tutto.

Acne: esistono centri specializzati che impiegano la luce pulsata per il trattamento dell’acne ottenendo buoni risultati.

Articoli correlati
Tutti gli usi e le proprietà dell'olio di cocco
Cellulite: cos’è e come eliminarla
Esercizi da fare a casa per restare in forma
Liposuzione: tutto quello che c'è da sapere

[N.d.r. Le foto sono prese online e tutti i diritti sono riservati ai rispettivi titolari]

acquista  2  jpg

Raffaella Papa
Scritto da Raffaella Papa Raffaella Papa
{}