GrouponMag MILANO

I nuovi brunch imperdibili di Milano

Scritto da ILARIA E ANDREA | 1.3.2016 |

I nuovi brunch imperdibili di Milano

L’arrivo della bella stagione la riconosci da due fenomeni migratori inversamente proporzionali: nel weekend Milano si svuota tanto quanto la Liguria si popola di vacanzieri a intermittenza, quelli che su Instagram postano foto di colazioni vista Varazze a base di focaccia e cappuccino. Che poi, nemmeno i tedeschi oserebbero un abbinamento del genere, ma tant’è.

Ecco, questi sono i weekend che amiamo, quelli in cui finalmente la città diventa nostra, quelli in cui la bicicletta diventa un divertimento e non un pericoloso tentativo di suicidio tra macchine guidate da piloti di Formula Uno e moto cavalcate da pseudo Valentino Rossi.

I musei diventano amabilmente popolati solo da turisti giapponesi e per uscire a cena non dobbiamo prenotare una settimana prima sennò: ‘Non c’è posto, mi scusi’.

E così, tra una pedalatina, un giretto sui Navigli e la promessa di una passeggiata al parco, ci si concede un brunch senza fretta, senza aspettare turni o tavoli che devono liberarsi.

Sì ma dove? Qui un po’ di suggerimenti recentemente aperti in città.

Albufera

Cominciamo da Albufera, ristorante spagnolo che da qualche tempo ha aperto le porte al rito anglosassone del brunch, naturalmente contaminandolo con proposte spagnole a buffet come tortillas di vari tipi, mini croissant, l’immancabile Jamón, queso e molti altri sfizi.

Si ordinano poi i piatti principali: dai revueltos de gambas all’huevo rotos fino al Secreto Iberico, panino imbottito, letteralmente, di carne di maiale con bacon, crema al tartufo, formaggio manchego, cipolla e salsa alioli.

Dopo vi consigliamo una pedalata poderosa intorno alla città, ma ne vale la pena.

Casa e Putia

Se invece amate i sapori di casa nostra, fate un salto da Casa e Putia e fatevi viziare dalle 12 alle 15 da ‘U brunch, una colazione sicula che profuma di pane cunzato, di marmellata di arance e cannoli scomposti con una crema morbida di ricotta e cioccolato e una cialda croccante da mordere. Pochissimi posti e un’atmosfera speciale. Ci troverete tantissimi siciliani, segno buono.

Eppol

Dopo un paio di stagioni sui Navigli, Eppol ha cambiato casa e si è trasferito a due passi di numero da Porta Venezia. Tattoo a volontà, mattoncini e un’ atmosfera hipster chic e un brunch che si divide nella proposta italiana con mini brioche, antipasto, piatto principale, dolce e caffè e quella americana che prevede pancakes, hamburger classici o vegetariani, scrumbled eggs, dolce e caffè americano.

Mantra

E se a qualcuno piace crudo, go raw e provate il ‘brawnch’ di Mantra Raw Vegan, il nuovo ristorante che fa del crudismo la sua filosofia e vi sazierà con piatti sanissimi come gli spaghetti di zucchine al pomodoro, ravioli di rapa rossa con crema al limone e salsa al peperone giallo, polpettine di funghi e noci con salsa al pomodoro e succhi del giorno della casa. Menù piccoli e dolci tradizionali come i pancake allo sciroppo d’acero e banana e cheesecake alle fragole e limone.

Bosos

E se invece avete voglia di poltrire a casa vostra fino a tardi prima di andare alla scoperta della città vuota? Semplice, ordinate un brunch da Bosos: il primo home brunch delivery che ogni sabato e domenica cambia menù e che si può prenotare in anticipo, con consegna in tutta Milano. Mini pancakes alla frutta e crema di nocciole, frollini al parmigiano, uova benedict, cinnamon rolls, insalate di frutta fresca e secca, spremuta di arancia, yogurt e cereali e tutto quello che vi serve per preparare tè e caffè americano.

Voi metteteci musica di sottofondo, qualche rivista, un divano comodo e tanta voglia di viziarvi.

Articoli correlati
Dove fare l'aperitivo a Milano
Milano, dieci locali perfetti per il brunch della domenica
Aperitivo all'aperto a Milano

Pepite per Tutti
Scritto da Ilaria e Andrea Pepite per Tutti
{}