Chi ha detto che la pizza autentica e di qualità si fa solo a Napoli? La capitale italiana, con una variante specifica del più celebre piatto della cucina italiana dopo la pasta, si aggiudica un posto di tutto rispetto nella classifica delle migliori pizzerie d'Italia. D'altronde, la pizza è una delle pietanze più consumate dai turisti che visitano il Belpaese, dunque non stupisce che la principale città d'arte e storia d'Italia abbia sviluppato una tradizione del tutto individuale e di alto pregio in materia di pizzerie. Oltre alle pizze al piatto, le celeberrime pizze al taglio riscuotono nella capitale altrettanto successo.

La ricetta della pizza romana

La peculiarità della pizza romana è la sua texture sottile, che le assicura un'estrema croccantezza. Considerata più leggera e digeribile della tradizionale pizza napoletana, si caratterizza, secondo i ricettari della cucina capitolina, per la classica spolverata di pecorino, basilico sminuzzato e pepe. Gli stessi ricettari vorrebbero la pizza Napoli, condita con acciughe dissalate, risalente a un'usanza culinaria tutta interna alla Caput Mundi. Un'altra versione tutta capitolina è quella della pizza bianca romana, afferente alla categoria dello street-food e ideale da tagliare in due e farcire con l'immancabile "mortazza" (la mortadella). Non mancano anche le pizze con le verdure, come quella alle patate e rosmarino o un altro classico, la pizza bianca farcita con la salsiccia spezzettata e i broccoletti.

Con le sue pizzerie Roma si conferma fiore all'occhiello della ristorazione

L'eccellenza romana in ambito di cucina e ristoranti è una realtà consolidata nel tempo. Di fianco a ristoranti e trattorie popolari, dove si continuano a servire specialità secolari come la cacio e pepe o la coda alla vaccinara, alternate a suggestioni fusion tratte dai più recenti sviluppi della cucina globale, le pizzerie di Roma offrono standard di qualità e un assortimento di menù che convincono anche i fanatici della pizza più esigenti. Anche gli ultimi trend, incarnati da impasto con lievito madre e gluten free, sono adeguatamente rappresentati tra le pizzerie dell'Urbe. Pizze ripiene, al metro, calzoni e pizze fritte sono altrettanto a disposizione nel panorama gastronomico romano. Per i più pigri, la quasi totalità delle pizzerie prevede anche servizio d'asporto.

Non solo Trastevere

In tema di pizzerie Roma non si limita a un paio di quartieri, con le sue proposte gourmet e all'avanguardia. Se Trastevere è più che rinomata per i suoi ristoranti, che includono anche la pizza nella carta, praticamente ogni zona di Roma ha il suo punto di riferimento per mangiare una buona pizza. Il centro storico, come ovvio, pullula di scelte, dalle trovate "acchiappa-turisti" a veri gioielli di servizio, location e genuinità degli ingredienti. Anche il quartiere universitario di San Lorenzo, popolato di giovani da tutt'Italia, oltre che studenti internazionali, presenta numerose pizzerie che combinano un prezzo accessibile, ideale per il target giovane, a un buon livello di qualità e un ambiente accogliente.

Mostra più testo