GrouponMag VENEZIA

Tre zone di Venezia famose per la vita notturna Scritto da LIZ | 2.7.2015

I locali notturni per scoprire la nightlife dei veneziani




Più articoli
Osteria da Codroma dove mangi come un veneziano a Venezia
Fino a due anni fa da Codroma ci si andava per fare scorpacciate di fritto: mozzarelle in carrozza, fritture di pesce a non finire, polpette di ogni tipo... E infatti uscivi così impregnato di quell'odore che sembrava avessero fritto anche te... ma si mangiava bene. In memoria dei vecchi tempi sono tornata da Codroma dopo qualche tempo ma mi sono accorta che la gestione era cambiata: ora il fritto non è più una parte preponderante della cucina che invece si concentra in maniera più ampia sulle specialità veneziane. Nonostante questo (sarà anche per la sua posizione, lontana dalle rotte più turistiche) l'osteria è un posticino non troppo costoso per gli standard della città e molto frequentato soprattutto dai veneziani per un pranzo, un aperitivo e un cicchetto.
Distillerie Aperte, a Vicenza una settimana di buon bere
Le distillerie di Vicenza aprono al pubblico per una settimana con visite guidate e degustazioni a base di grappa e altri prodotti tipici del territorio.
Verona: 6 ristoranti dove mangiare bene durante il Vinitaly e non solo
In occasione del Vinitaly ma non solo, una selezione di sei ristoranti dove mangiare bene in centro a Verona. Da provare.
Venezia low cost: 5 ristoranti dove mangiare con meno di 20 euro
Dove mangiare a Venezia con meno di 20 euro? Ecco 5 idee.
A mangiare al Paradiso Perduto di Venezia, l'osteria veneziana doc
Il Paradiso Perduto è una via di mezzo tra un bacaro e un'osteria tradizionale in centro a Venezia dove mangiare bene spendendo il giusto.
Bassano del Grappa, tre pasticcerie da provare
Gli indirizzi dove fare una dolce pausa a Bassano
Mangiare bene a Venezia: ecco gli indirizzi da segnare
Per chi trascorre un fine settimana a Venezia, ecco i nostri consigli su alcuni locali imperdibili per mangiare bene senza spendere eccessivamente.
Riva Longa, il ristorante del LaGare Hotel a Murano
Nella meravigliosa cornice della laguna di Venezia, un ristorante che riscopre i sapori del territorio. E' Riva Longa, Il ristorante del LaGare Hotel.
Venissa, a Mazzorbo per bere il vino dei nobili veneziani
Venissa è la vigna di Mazzorbo nella laguna veneta in cui si produce l'antica Dorona, il pregiato vino dei nobili veneziani.
Venezia: 5 ristoranti etnici in pieno centro
5 ristoranti etnici per una cena o un pranzo orientale a Venezia. I ristoranti etnici migliori di Venezia.
Quattro passi al mercato di Rialto, l'anima mercante di Venezia
Una passeggiata al mercato di Rialto di Venezia dove non vanno solo o quasi i turisti ma anche i veri veneziani per fare shopping e socializzare.
Un té a Venezia alla Fujiyama Tea-room
Una tea-room a Venezia che è un'oasi di relax in stile orientale con una vasta scelta di infusi, té e tisane, dolci e panini e quiche salate. E' Fujiyama in Dorsoduro.
Dove mangiare bene a Venezia tra enoteche e ristoranti
A Venezia si mangia bene e noi vi diciamo dove. Sette posti da provare per assaggiare Venezia, la sua cucina, le sue bontà.
Le Barche, il quartiere di Vicenza che sa di tradizione
Il Rione Le Barche di Vicenza è il luogo giusto dove andare per gustare la vera tradizione locale, a livello enogastronomico ma non solo.
Venezia: dove andare per un aperitivo all'aperto
I locali e le osterie di Venezia con spazio all'esterno dove fermarsi a bere l'aperitivo durante l'estate.
Il Bacareto da Lele, una delle istituzioni per mangiare a di Venezia
Si mangia bene e si spende poco da Lele, il Bacareto di Venezia che è ormai un'istituzione. Leggi la nostra recensione.
Laurea a Venezia: ecco i locali dove festeggiarla
La laurea a Venezia è una cosa molto seria: è un evento atteso da parte di laureato, parenti del laureato ed amici del laureato a cui sono anche associate tradizioni goliardiche ben definite (se non le conoscete andate a leggere il mio post dove ve le racconto!). Una delle parti che rivestono grande importanza è il rinfresco post laurea che si organizza subito dopo la proclamazione del neo dottore in uno dei bar/ristoranti della città e dove si brinda e festeggia a base di caraffe di spritz, tramezzini ripieni, paninetti e altre leccornie.
Food shopping, ovvero fare la spesa a Venezia dal mercante
Venezia non è solo la città di storia e arte che tutti conoscono ma è anche una città di mercanti e lo è stata sin dai tempi di Marco Polo, che viaggiava verso est in cerca di fortune e portando in Europa seta, spezie e piante, che venivano poi vendute ovunque nella splendida Venezia. Ancora oggi, se avete bisogno di un ingrediente particolare per la vostra cena, tutto quello che vi serve è andare a scovare i mercati a Venezia.
I dolci ebraici del panificio Giovanni Volpe di Venezia
Se volete assaggiare i dolci ebraici di Venezia, magari dopo aver passeggiato per le strade del Ghetto, il panificio Giovanni Volpe è il punto di riferimento della comunità ebraica e della città. Questo forno che produce sia pane azzimo che dolci tradizionali si trova nel Ghetto Vecchio e, pur trattandosi di una bottega piccolina e molto semplice, è invitante ed attira i passanti che volenti o nolenti si fermano per osservare i dolci dorati in vetrina (n.d.r. qui un elenco di tutti i forni e panifici di Venezia, in offerta), annusare l'aria profumata di pane appena sfornato o acquistare qualche prodotto da forno.

dolci ebraici venezia

Il panificio Volpe è l'unico a Venezia arispettare le procedure di preparazione kosher che si svolgono sotto la supervisione del rabbino. Infatti nel laboratorio si può vedere in bella mostra la certificazione del rabbino capo della città.

I dolci ebraici che si producono qui sono principalmente sei e risalgono alla più antica tradizione dolciaria veneziana ebraica che si tramanda da secoli. Molti sono a base di mandorle, come le impade e le mandorle, altre come le azzime dolci sono uno strano mix di dolce e salato, altre ancora – come le bisse – ricordano almeno nella forma altri dolci (non ebraici) tipici della laguna.

Tutti sono parve, cioè privi di latte e derivati, quindi anche se siete intolleranti ai latticini sappiate che qui potete farvi delle belle scorpacciate!

volpe venezia

Inoltre sempre in tema di intolleranze ci sono dei prodotti adatti anche per i celiaci: le mandorle e la torta di mandorle scure.

Le azzime dolci sono a pasta non lievitata e nel particolare contrasto tra i sapori dolce e salato emerge anche il gusto dei semi di finocchio. Gli zuccherini hanno una forma a ciambella molto sottile e sono ricoperti da uno strato croccante di zucchero. Le impade hanno una forma allungata e sono ripiene di dolcissima pasta di mandorle. Le orecchiette di Amman sono fagottini ripieni in due varianti: marmellata o cioccolato.

Tra i dolci ci sono anche il bolo, le apere, il tortiglione e la torta di mandorle scure.

impade

Ogni dolce si consuma in occasioni diverse, a seconda delle feste ebraiche di rito, però in panificio questi dolcetti si possono trovare più o meno tutto l'anno, quindi se vi capita di fare un giretto a Venezia andate a passeggiare per le vie del ghetto e seguite il profumo di pane e dolci. Per una visione d'insieme sui dolci kosher potete consultare la sezione di Labna dedicata proprio ai dolci ebraici.

Per pochi euro potete immergervi nella tradizione dolciaria ebraica e ricaricare le energie prima di ripartire per proseguire la vostra visita alla città!

Panificio Giovanni Volpe Sestiere Cannaregio, 30121 Telefono: 041715178
Sei bacari di Venezia dove mangiare bene e spendere poco
Se sei di Venezia lo sai, il miglior modo per mangiare è stuzzicare, ma non lo si dice così, è ovvio. Per ogni cosa c'è la sua parola in venesian. E' così che il rito dell'aperitivo si fa a suon di spritz e cicheti (dal latino cicus cioè piccolissima qualità). I cicheti sono, infatti, piccole quantità di ottimo cibo che accompagnano tanto vino e tante chiacchiere. Ma non chiamatele tapas che se no qui si offendono. Solitamente si tratta di un pezzo di pane con sopra ogni ben di dio come per esempio: acciughe e gorgonzola, soppressa e melanzane, crema di tartufo e noci e tanto tanto baccalà.
Mostra più testo
{}