GrouponMag MILANO

Milano tra cielo e mare: visita al planetario e all'acquario 16.9.2016

Milano è la città della terra. Un grande parco, strade, palazzi antichi e grandi grattacieli. Ma nasconde anche luoghi, piccoli e grandi, legati al mare e al cielo. Ad esempio sapevate che, strano, ma vero a Milano c’è un acquario ? 




Più articoli
Estate a Milano: alla scoperta del nuovo sito di Expo
Cosa fare a Milano in estate? Experience – rEstate a Milano è l'iniziativa che riqualifica il sito di Expo 2015 con nuove proposte e attività.
 
Alla scoperta di Monza: la top 4 delle cose da fare in città
Monza non è Milano. Da quando vivo in Lombardia me lo sono sentito ripetere spesso. Ma il suo essere città piccola e raccolta non si contrappone al fatto che abbia da offrire una serie di divertimenti e angoli di benessere. 
Cinema a Milano: ecco quattro sale da non perdere
Il volto delle grandi città cambia: sorgono grattacieli, si rinnovano i vecchi quartieri operai e chiudono i cinema. Anche a Milano. Qualcuno direbbe soprattutto a Milano ma alcuni luoghi storici stanno mantenendo le loro tradizioni o modificandosi in una maniera veramente creativa e interessante. 
Cosa vedere, fare e mangiare a Varese
La città di Varese è ricca di storia. Chiese incantevoli, antichi palazzi e dimore principesche arricchiscono come gemme il centro storico di questa cittadina. Ogni angolo vi colpirà, così come vi colpirà un’urbanistica che si unisce perfettamente alla natura creando una specie di meravigliosa città giardino. 
Lago di Como: mille attività in un solo lago
Il lago di Como, dall'acqua alle montagne, dalla città alle colline, dai luoghi più particolari alle grandi valli, offre ai visitatori molteplici attività. Ecco i nostri consigli su cosa fare durante una gita sul lago di Como. 
Stanze – nuovi paesaggi domestici: alla scoperta della mostra alla Triennale
Quando la design week passa, lascia sempre dietro di sé una scia di buono, come un profumo di cui si vuole capire meglio la fragranza. E così, mostre come quella a cura di Beppe Finessi, inaugurata alla Triennale durante la settimana del Salone del Mobile, resta a disposizione fino al 12 Settembre.
La Milano multitasking: 6 indirizzi per chi ama ottimizzare i tempi
Avete presente certe scene in pausa pranzo, quando vedete qualcuno che mentre mangia a pranzo un tramezzino, parla al telefono cercando di ordinare la spesa online e nel frattempo sceglie il colore dello smalto della manicure? 
La Milano verde: i parchi e i giardini più belli della città
Ok, inutile negarlo, in certi periodo dell’anno, il cielo di Milano assomiglia ad una distesa di latte annacquato: bianco e nuvoloso, triste e imperturbabile, non si fa squarciare nemmeno per sbaglio da un raggio di sole.
Quattro cose da fare a Milano durante il Fuorisalone 2016
C’è un periodo dell’anno dove Milano si riscopre una città giovane e piena di colore. È la Design Week, evento che ormai da anni annuncia a milanesi e non l’arrivo della primavera. Milano diventa in questi giorni la capitale del design (capitale dell'arte moderna e contemporanea già lo è, basta dare un'occhiata alla recensione del PAC o ai vari eventi legati all'arte che si tengono proprio a Milano), il posto in cui essere, un crocevia di idee, tendenze, eccessi, plexiglas e segatura, fantasia e vernissages. Affollata ed eclettica come la settimana della moda, ma più accessibile, creativa e trasversale; la Design Week con il suo Fuorisalone offre un caleidoscopio di eventi e di incontri: questi i nostri suggerimenti (da profani, cioè non addetti al mestiere) per vivere al meglio questi giorni frenetici.
Bergamo con i bambini: dove andare e cosa vedere
Bergamo è una città adatta a tutti: appassionati di storia, buongustai, amanti del verde ed anche famiglie. In città alta e nella periferia infatti si trovano attrazioni sia per grandi che per piccini.   
Book fotografico a Milano: due studi dove farlo a meno di 30 €
  "Non c'è mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione" Una foto dice più di mille parole: nell'era digitale, dove l'immagine è tutto e i minuti per fare colpo sono contati, c'è davvero poco spazio per gli autoscatti artigianali e di bassa qualità. Ecco perché un book fotografico oggi non è un privilegio riservato solo alle aspiranti modelle.
L’Adda tra archeologia industriale e meraviglie naturali
Il fiume Adda è lungo 313 chilometri e il suo corso è costellato da paesaggi mozzafiato, ma anche da testimonianze di secoli di storia umana. Per questo sono stati ideati percorsi ciclopedonali che lo costeggiano e permettono la visita, a piedi o in bici (molto consigliata) per scoprirne i luoghi di interesse storico e naturalistico. 
Studiare a Milano: l’Università Statale e i suoi dintorni
Storia e storie della più antica università milanese, la Statale.
Leonardo e Milano: un amore poco conosciuto
Proprio come in una partita a poker Milano grazie ad Expo ha scoperto le sue carte migliori. Una di queste carte é una meraviglia leonardesca riportata ultimamente al suo antico splendore. Quindi partendo da "La vigna di Leonardo" vi porteremo in giro per il capoluogo lombardo in cerca dei luoghi legati al grande genio rinascimentale. # La vigna d
San Patrizio a Milano: gli eventi e i pub dove festeggiare a tutta birra
Per chi è Milano il 17 marzo, una serie di eventi e pub dove celebrare il San Patrizio in perfetto stile irlandese.
Suggestioni da Brera, un quartiere che non è solo Accademia
Spesso la si sente nominare come “quartiere degli artisti”. La zona di Brera è quella compresa tra via Pontaccio e via Monte di Pietà, in un quadrilatero che regala alcune delle strade più pittoresche di Milano dove perdersi in tour a piedi che non possono essere solo turistici. Perché Brera va (ri)scoperta anche dai milanesi.

Quartiere degli artisti innanzitutto perché è proprio qui che nell’epoca successiva alla Seconda Guerra Mondiale si ritrovavano intellettuali ed artisti, appunto, ma quartiere degli artisti anche perché in questa zona si trova la Pinacoteca di Brera, con l’Accademia e la Biblioteca Nazionale.

Brera Milano

La Pinacoteca venne progettata dall’architetto Piermarini, all’interno di un convento trecentesco, e fin qui la cosa è nota a tutti; quello che si conosce forse un po’ meno, e che mi ha incuriosita non poco, sono le strane connessioni che aleggiano in questo quartiere, ma forse sono io quella cui piace esagerare con i collegamento strani!

Ditemelo voi.

Dicevamo Piermarini, ovvero l’architetto che ha progettato anche la celeberrima Scala, affacciata sull’omonima piazza, che ci riconduce ad una suggestione che parte proprio dal quartiere di Brera, conosciuta anche come “il sogno di Mezzanotte”, dove Mezzanotte non è un orario, ma un altro architetto, quello che ha progettato il palazzo della Borsa. Ma non perdiamoci.

A Mezzanotte capita di sognare una figura che si aggira nottetempo per la città e che lo invita a seguirlo: i due finiscono nella chiesa di San Marco (non a Venezia, siamo in Brera anche nel sogno), precisamente nella sagrestia. Mezzanotte si avvicina ad un quadro e la figura, chiamiamola così ora che siamo in confidenza, alza la cornice scoprendo una sequenza numerica.

Quartiere Brera Milano

Mezzanotte si agita e si sveglia, e il giorno dopo decide di andare a vedere se quello che ha sognato esiste anche nella realtà: scopre così che i tre numeri visti con gli occhi del sonno esistono veramente. Decide di chiuderla lì, secondo me pure un po’ sgomento.

Lui la chiude, ma i numeri escono al lotto (e chissà che improperi il Piermarini), così il nostro architetto si sfoga raccontando la storia agli amici, increduli. In casi del genere non c’è che da toccar con mano ed è proprio quello che fa la comitiva, se non che, una volta sul luogo del misfatto, di numeri non se ne vedono: la tela è immacolata. Il quadro raffigurava Tommaso Marino, il signore dell’omonimo palazzo in Piazza della Scala, ed è per questo che mi è scattata l’associazione.

Ok, ho capito, mi starete dando della pazza e non avete tutti i torti.

Questo però è solo un esempio, perché la chiesa di San Marco è un ricettacolo di leggende e suggestioni: qui dentro esiste un affresco dei primi del Trecento che rappresenta quello che molti chiamano Tarantasio, un drago che alla morte di Sant’Ambrogio avrebbe preso d’assedio i milanesi.

La fine di Tarantasio è piuttosto controversa, ma tra le possibilità più accreditate lo vediamo cadere vittima del nobile Umberto Visconti, che preso il coraggio di affrontarlo, lo uccide; a Tarantasio quindi l’onore di finire nello stemma della famiglia viscontea (anche se le sembianze parrebbero più quelle di un biscione), con un bambino in bocca: ricorda niente questa rappresentazione?

C’è poi chi dice che il famoso Biscione sia un simbolo massonico, ma qui non è il caso di scoperchiare questo vaso di Pandora.

Quindi, per tutti quelli che vogliono fare un giro a Brera, imperdibile la chiesa di San Marco!

San Marco Brera

Oltre ovviamente all’immancabile visita alla Pinacoteca, dove personalmente non smetto mai di rimanere affascinata dalle incredibili prospettive che aleggiano attorno al Cristo Morto del Mantegna, giusto per citare una delle opere che abitano queste sale.

Non dimenticate poi di perdervi tra le vie e di guardarvi attorno: ogni portone può racchiudere una piccola sorpresa di cui meravigliarsi, ed è bello passeggiare sui ciottoli insieme alla sensazione di essere altrove.

Sono tutte vie da percorrere con calma e magari con lo sguardo all’insù, pronto a cogliere ogni dettaglio: via Borgonuovo, ma anche via Fiori Chiari e via Fiori Oscuri. A proposito: sapete il perché di questo nome floreale? Pare sia un lascito della fantasia che disegnava le tendine dei bordelli del quartiere: una zona a luci rosse decisamente... bucolica!
Correre a Milano, ecco i 5 posti migliori per i runners
Milano, checché ne dicano gli automobilisti che se ne sentono padroni incontrastati, è una città perfetta per i runners: tendenzialmente pianeggiante e relativamente poco estesa, è la tela ideale su cui disegnare a piede libero le vostre traiettorie sportive. Certo, c’è Milano e Milano. A meno che non siate amanti dell’estremo, non vi consiglierei di sperimentare brividi podistici sulla circonvallazione esterna o su Viale Palmanova. Poi vedete voi. C’è però una Milano che nobilita il vostro sudore e i vostri passi, regalandovi, in cambio del vostro sforzo, scorci e sfondi che vi ripagheranno di tutto.

E quindi ecco i miei consigli sulla miglior Milano da correre. Buoni per il podista della domenica, ma anche per quello del lunedì, del martedì, del mercoledì e cosi via. Insomma, a qualunque categoria apparteniate, infilate le scarpe e andate qui:

1. Naviglio Grande
Ognuno ha il suo palcoscenico preferito, il mio è lui. Lì, sulla sua sponda destra, noi runner siamo i padroni e gli altri semplici ospiti. Partite dalla Darsena, in piena fase di restyling pre Expo 2015 e avventuratevi fino a dove vi portano i piedi e il fiato. Costeggiate Vicolo dei Lavandai e la zona della movida, raggiungete la bellissima chiesa di San Cristoforo, superate le due Canottieri e imboccate la pista ciclabile che, con qualche interruzione in cui dovrete condividere la carreggiata con qualche auto (ma la sponda destra non è mai troppo trafficata) vi porta fino a Corsico, Trezzano, Gaggiano e oltre.

Navigli Milano

2. Parco Sempione
L’altro luogo eletto del running meneghino. Anche qui, scorci bellissimi: il Castello Sforzesco, l’Arena Civica, l’Arco della Pace. E una varietà di sentieri che non vi faranno annoiare, se avete pianificato una corsa della durata di un’oretta o giù di lì. Potete girare sull’anello esterno o avventurarvi nei sentieri interni al parco e troverete a qualsiasi ora altri “malati” di running come voi. Punto a favore, tema sul quale il Naviglio Grande è invece purtroppo carente, la presenza di fontanelle a cui abbeverarsi.

3. Montagnetta di San Siro
Se vi è capitato di tenere in mano una tabella di allenamento, leggere “scatti o ripetute in salita” ed essere presi dal panico perché vivete nella maledetta capitale della Pianura Padana, la Montagnetta è quello che fa per voi. Come un’oasi nel deserto, cela e offre al runner assetato di pendenze le uniche salite della città, oltre ad anelli di diverse lunghezze per venire incontro a qualsiasi esigenza di allenamento. Altro aspetto da non sottovalutare, la sua vicinanza ad altri parchi (Trenno, Cave, Bosco in Città) che permette di pianificare un lungo senza girare per ore come criceti sullo stesso percorso.

correre Milano

4. Il mio anello
Vi svelo il mio giro preferito, che misura più o meno 10,5 km. E’ un anello, quindi potete partire da qualsiasi punto. Io parto dalla Darsena, percorro il Naviglio Grande fino alla chiesa di San Cristoforo, dove giro a destra nell’omonima via. Attraverso i binari della ferrovia e la circonvallazione esterna per entrare in Via Tortona. La percorro fino all’incrocio con Via Cerano, dove svolto a sinistra. Via Cerano diventa via Montevideo e mi porta nel Parco di via Solari. Lo attraverso e imbocco la pista ciclabile di Via Dezza e la percorro tutta fino a dopo i giardini di Via Pagano. Poi imbocco (andando sempre dritto) Via Reggimento Savoia Cavalleria, costeggio i giardini Bompiani e giro a destra in via Sangiorgio che mi porta diretto all’Arco della Pace e dentro il Parco Sempione. Poi giro attorno al Castello Sforzesco, entro in Cairoli, Via Camperio, via Porlezza, attraverso via Meravigli e punto su Piazza Affari. Da lì via Santa Maria Fulcorina, via del Bollo, via Zecca Vecchia, via Nerino, via Torino, Colonne di San Lorenzo, Parco delle Basiliche e siete di nuovo in Darsena. Avete attraversato quasi tutta la Milano più bella, in un percorso che si snoda tutto tra piste ciclabili, parchi e vie tendenzialmente poco trafficate: Naviglio, zona Tortona, quattro parchi, il Castello, il Quadrilatero Romano, le Colonne di San Lorenzo. Inoltre potete allungarlo quanto volete, indugiando in uno o più giri in uno dei parchi che attraversate. Vi sfido a trovare qualcosa di meglio, a Milano.

Milano di corsa

5. Milano
Il luogo migliore in assoluto in cui correre a Milano è proprio Milano. Vincete la timidezza, uscite dai parchi. La città è anche vostra, runners: prendetevela. La corsa è - e deve essere - anche un nuovo modo per vedere la città in cui vivete, spesso distrattamente e spinti dalle abitudini. Usate la corsa per andare in parti della città che non avete mai visto o per vedere luoghi che già conoscete, ma in una maniera nuova. Aprite Google Maps, scegliete un luogo in cui andare e andateci correndo. Sarà fantastico, parola di chi lo fa. Uscite dalla porta di casa e cominciate a correre. Correte in Galleria Vittorio Emanuele di notte, scoprite Piazza Duomo all’alba, raggiungete parchi lontani dalle zone che bazzicate di solito (qualche esempio: il parco Lambro, il Forlanini, il parco Nord). Usate la corsa come guida turistica in luoghi che date per scontati o che non conoscete. Vi ripagherà con un sapore d’avventura inaspettato, che distraendovi vi renderà più lieve anche la fatica.

milano duomo

Milano si srotola sotto i vostri piedi. Corretevela.

(Foto di Alberto Mari, Dynepapa's New World)
Milano: 10 cose da fare completamente gratis
Milano è tra le città più fashion del mondo ma molti dei suoi punti di riferimento si possono visitare e vivere gratuitamente. Ecco i dieci imperdibili.
Tutti i mercatini di Natale a Milano
Natale anche a Milano significa mercatini! Ecco i più importanti, quelli di cui proprio non potete fare a meno, in centro.
Cosa fare sotto Natale a Milano
Mercatini, eventi, musica, prodotti tipici e giganteschi alberi di Natale: questo è quello che aspetta i Milanesi a Natale.
Expo Milano 2015: biglietti, informazioni e cose da sapere
Tutto quello che c’è da sapere su Expo 2015 a Milano. Dai biglietti alle informazioni sul progetto passando per le cose da vedere e visitare.
Fine Expo 2015: tiriamo le somme
Manca ormai meno di un mese alla fine di Expo e, dopo un inizio rallentato, ora tutto funziona ed é visitatissimo. Notizia degli ultimi giorni, il record di visite di sabato 12 settembre che si aggirava intorno al 240.000 visitatori in un giorno.
L'Isola d'Elba secondo Anna Maria Simonini
L'Isola d'Elba secondo Anna Maria Simonini
Lo stadio San Siro di Milano
Lo stadio “Giuseppe Meazza”: storia e curiosità della stadio più famoso d’Italia
Milano in estate, la guida per chi resta in città
Cosa fare a Milano in estate? Una piccola guida su dove andare a mangiare, bere, prendere il fresco e divertirsi restando in città
Il Grattacielo Pirelli di Milano
Informazioni, indirizzo e visite al Pirellone, il grattacielo Pirelli simbolo di Milano.
Villa Necchi Campiglio e Casa Boschi di Stefano a Milano
Le collezioni di Villa Necchi Campiglio e Casa Boschi di Stefano, parte delle circuito delle case-museo di Milano.
Il Museo Poldi-Pezzoli di Milano
L’incredibile collezione di Gian Giacomo Poldi Pezzoli in una delle case-museo più famose di Milano.
Alla scoperta dell'archeologia industriale di Milano
Sulle tracce del grande passato industriale di Milano alla scoperta di fabbriche dismesse e nuovi spazi di cultura
Dove giocare a scacchi a Milano
Indirizzi e curiosità per gli amanti di un gioco antichissimo e appassionante, gli scacchi, e dove giocare a Milano.
Il Parco delle Cave di Milano
Sui sentieri di uno dei più bei parchi della città, tra storia e natura: il Parco delle Cave.
Groupon al Mammacheblog Social Family Day
Groupon sponsor del Mammacheblog Social Family Day a Milano l'8 e 9 maggio 2015.
Il Museo Bagatti Valsecchi di Milano
Ubicato in zona Montenapoleone Il Museo Bagatti Valsecchi di Milano fa parte del circuito delle Case Museo. Qui tutte le informazioni per visitarlo.
I giardini botanici di Milano
Una passeggiata alla scoperta dei giardini segreti di Milano tra passato e presente.
Boscoincittà, il parco pubblico di Milano
Un progetto riuscito di forestazione urbana: è Boscoincittà, il parco pubblico di Milano vivo tutto l'anno
Tre posti perfetti per gli amanti delle biciclette a Milano
Tre byke concept stores milanesi dove l'acquisto della bicicletta è una vera e propria esperienza.
Alla scoperta della Russia a Milano
Sulle orme di Dostoevskij, un itinerario dei luoghi russi a Milano.
Le migliori serate gay di Milano
Bar e locali gay a Milano dove vengono organizzate serate a tema. Discoteche, aperitivi, dopo cena: c’è di tutto.
Itinerario letterario nella Milano scapigliata e futurista
Un percorso ragionato delle avanguardie milanesi, scapigliatura e futurismo, per scoprire una Milano diversa.
San Valentino a Milano: cosa fare e dove andare
San Valentino a Milano: i nostri consigli per una serata indimenticabile e diversa dal solito.
Natale e Capodanno, i musei da visitare a Milano
Dieci musei milanesi da visitare e scoprire per vivere in maniera diversa le festività di Natale e Capodanno.
La fiera degli Obej Obej al Castello Sforzesco di Milano
La fiera degli Obej Obej si tiene ogni anno al Castello Sforzesco il 7 dicembre, in occasione della festa del patrono di Milano, Sant'Ambrogio.
Blue Note, il Jazz Club & Restaurant di Milano
Il Blue Note di Milano: il mitico locale del quartiere Isola, che ha le sua origini dall’altra parte dell’oceano, a New York.
Sant’Ambrogio e la colonna del diavolo
La colonna del diavolo: storia di come Satana un bel giorno decise di scontrarsi con Sant’Ambrogio e di come i segni a Milano permangono tuttora.
Milano: 10 luoghi imperdibili per il primo bacio
Ecco per voi un elenco dei 10 luoghi di Milano dove darsi il primo bacio, quei posti super romantici che non volete lasciarvi sfuggire.
Cinque cinema storici di Milano dove perdersi tra ricordi e suggestioni
Sono cinque sale e cinema storici a Milano che ricordano il passato e suggeriscono atmosfere ormai perdute. Scopriteli con noi!
La Terra Trema, l'evento del Leoncavallo dedicato al vino
La Terra Trema è un incontro di agricoltori e vignaioli indipendenti a Milano, al Leoncavallo. Ogni anno a novembre.
Negozi e ristoranti giapponesi a Milano
Una selezione di negozi e ristoranti di Milano dove il Giappone è di casa. Dal sushi al ramen passando per i manga e gli anime.
Parchi a Milano: gli imperdibili 4
Milano non è una città grigia: vieni a scoprire quattro parchi da scoprire e riscoprire per una passeggiata o una giornata nel verde.
Cerchi una libreria di viaggio a Milano? Azalai è la soluzione
Libri, racconti, idee e consigli di viaggio: tutto questo è la Libreria Azalai di Milano. Vieni a fare un giro con noi?
Il Duomo di Milano, un ricettacolo di leggende
La facciate del Duomo di Milano sono abitate da migliaia di statue e ognuna di loro nasconde un segreto. Scopritele con noi!
Mostra più testo